Under 21, Portogallo-Italia 3-2: non basta il gol di Parigini, rientro amaro per Di Biagio

di Giulia Abbate - 26 Maggio 2018

Parigini segna il gol del momentaneo 2-1 contro il Portogallo riaprendo la partita. Solo panchina, invece, per l’altro granata Bonifazi

Non basta il gol di Parigini alla Nazionale Italiana Under 21 che, ieri sera, si è arresa al Portogallo per 3-2 nella prima delle amichevoli che attendono gli Azzurrini in questa fase finale di stagione. Ad Estoril, gli uomini di Di Biagio, al suo rientro sulla panchina dell’Under 21, sembrano in forma e nonostante il risultato non sfigurano ma gli errori commessi costano caro e nemmeno la prestazione complessivamente più che positiva dell’attaccante di proprietà del Torino è sufficiente per evitare il Ko. Parigini gioca 70 minuti di alto livello creando, oltre al gol, più di un grattacapo alla difesa portoghese, e riaprendo la partita al 28′ del primo tempo. Un exploit che da coraggio ai ragazzi di Di Biagio ma che, alla fine, non risulterà sufficiente per agguantare il pareggio.

Under 21, Portogallo-Italia 3-2: troppi errori per gli Azzurrini, Bonifazi in panchina

Se Parigini ha convinto, l’altro granata alla corte di Di Biagio, Kevin Bonifazi, non ha invece avuto modo di mettersi in mostra ed è stato costretto ad osservare i compagni dalla panchina. Nel complesso, gli Azzurrini partono meglio all’avvio del match dando l’impressione, per 10 minuti, di poter disputare un’ottima partita controllando il gioco nella metà campo avversaria. Poi gli errori difensivi spalancano le porte al Portogallo: al 12′ Calabria non copre, si addormenta e Diego Jota non trova nessun ostacolo tre sè e il gol del 1-0. Sette minuti più tardi, è ancora Calabria a farsi scavalcare da Goncalves che serve di nuovo Diego Jota per il raddoppio. Al 28′, come anticipato, è Parigini a riaprire le danze ma l’iniezione di fiducia non basta e il primo tempo si chiude con la tripletta portoghese: errore di Romagna e Goncalves batte Scuffet. Bisogna aspettare il 13′ della ripresa per rivedere l’Italia: Bonazzoli, appena entrato, centra il gol del 3-2 e gli Azzurrini, da quel momento, iniziano a giocare un’altra partita. Una reazione di orgoglio arrivata però troppo tardi: l’Under 21 di Di Biagio sfiora più volte il pari senza riuscire ad agguantarlo e, proprio sul finire del match, deve anche fare i conti con l’infortunio muscolare di Barella.