I precedenti di Verona-Torino / I granata hanno vinto tre degli ultimi quattro confronti sul campo degli scaligeri. Ultimo k.o. nel 2005

Ancora quelle maglie gialloblù, ancora l’incubo di quel 2-2 che cambiò radicalmente – per parola degli stessi protagonisti – la stagione dei granata. Il Toro ritrova il Verona a quattro mesi di distanza dal pomeriggio del 10 ottobre scorso. L’infortunio di Belotti a 10’ dalla fine, la rete di Kean prima, poi il rigore di Pazzini che rimontò il 2-0 firmato Falque e Niang e lasciò la squadra di Mihajlovic avvolta dai fantasmi del derby di due settimana prima, perso malamente per 4-0. La gara di andata era terminata dunque tra qualche primo, timido, fischio del “Grande Torino”. Al “Bentegodi” sarà sfida molto diversa – nella guida tecnica, per il Toro, parzialmente negli uomini per gli scaligeri, a cui il mercato di gennaio ha portato rinnovamento – sebbene i granata abbiano ancora da scacciare le scorie di una nuova stracittadina persa. Anche se in maniera molto diversa da quella d’andata.

Domenica, alle ore 15, la squadra di Mazzarri scenderà in campo forte anche dei precedenti che in Veneto sono nettamente favorevoli nelle ultime stagioni. L’ultima sfida sull’Adige risale al 13 settembre 2015. Fu ancora, casualmente, 2-2. Pareggio griffato dalle reti granata dei nuovi arrivati Baselli e Acquah e da quelle veronesi di Toni e Gomez. La stagione precedente, il Toro di Ventura trionfò per 3-1, grazie ai gol di Martinez, Quagliarella ed El Kaddouri. Stesso risultato, ma ottenuto in rimonta, nella stagione 2013-2014. Nel posticipo del 17 febbraio 2014, i granata ribaltarono nella ripresa – in undici minuti – la rete di Toni: Immobile, Cerci ed El Kaddouri regalarono un successo con piena vista Europa.

La sfida terminò 3-1 anche nell’ultimo confronto in Serie B. Era la stagione 2011-2012 e il Torino, allora capolista, espugnò il “Bentegodi” grazie alle marcature di Bianchi, Sgrigna e Giulio Ebagua. L’ultima sconfitta risale invece alla stagione 2004-2005, sempre in cadetteria. I granata, allenati da Ezio Rossi, uscirono sconfitti in terra veneta per effetto delle reti di Cossu e Behrami. Per ciò che riguarda i soli campionati di A, invece, l’ultima delusione del Toro risale addirittura alla stagione ‘86-’87. Il 18 gennaio, la sfida terminò 2-1 per i padroni di casa, grazie alle reti di Elkjaer e Paolo Rossi. Vano il momentaneo pareggio granata firmato Pileggi. Nel computo totale dei precedenti nella massima serie, comunque, il Torino può sorridere: al “Bentegodi”, infatti, sono arrivate 10 vittorie nei 24 precedenti, a fronte di 8 pareggi e 6 sconfitte.


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Pedric (Giorgia2004)
Pedric (Giorgia2004)
4 anni fa

Tranquilli, Molinaro ha assicurato che terrà le mani dietro la schiena

Mirko (AmmaMi71)
Mirko (AmmaMi71)
4 anni fa

Molinaro non ci sarà, si è rotto!

Giankjc (Giancarlo)
Giankjc (Giancarlo)
4 anni fa

Un bell’articolo pieno di statistiche, algoritmi, integrali, derivate e perculate che riferiscono dell’ascesa del Torino FC nel calcio che conta, a quando?

Torino, Rincon: “Il Verona? merita rispetto. Dobbiamo prendere i tre punti”

Torino, infortunio per Molinaro: frattura composta della testa del perone