Sondaggio / Il trasferimento di Bremer alla Juve era da evitare o è stato giusto venderlo ai bianconeri data l’offerta alta: diteci la vostra

Continua a far discutere, e non poco, il trasferimento di Gleison Bremer alla Juventus. Alla fine nel duello tra i bianconeri e i nerazzurri ad avere la meglio è stata la società di Andrea Agnelli, che offrendo al Torino una cifra più alta (quasi 50 milioni, compresi i bonus) ha convinto i granata ad accettare la loro proposta. Dato il tema molto caldo che ha scaturito opinioni diverse e contrastanti, nel nostro sondaggio di oggi vi chiediamo: Bremer alla Juventus, siete d’accordo con l’operazione? Per rispondere a questa domanda avete due opzioni: Sì, non si poteva rifiutare un’offerta cosi alta, oppure No, non si doveva vendere il miglior giocatore alla Juventus. Lettori e lettrici di Toro.it fateci sapere la vostra opinione votando nell’apposito box.

Bremer alla Juventus, siete d'accordo con l'operazione?

  • Sì, non si poteva rifiutare un'offerta cosi alta (56%)
  • No, non si doveva vendere il miglior giocatore alla Juventus (44%)
Loading ... Loading ...
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 20-07-2022


62 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
duane
duane
29 giorni fa

Ma che domanda è?

paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
29 giorni fa

La cifra, se verá, è alta , il problema è che il 67 % pensa che cairetto li reinvestirà per fare una grande squadra, da musichetta infrasettimanale, mentre con la scusa dei debiti dovuti al COVID , ne userà la minima parte.

Dhrama
Dhrama
30 giorni fa

Te lo dico a fine mercato se concordo, prima vediamo quanta parte di questi soldi viene reinvestita e come.

paolo 67 (tabela)
paolo 67 (tabela)
29 giorni fa
Reply to  Dhrama

Dirà che ha comprato a 10 quando in realtà ne ha spesi 6. Tanto i contratti li vedono in pochi. Giocatori forti , fatti , nn ne compra questo è poco ma sicuro.

Torino, oltre il 70% dei lettori non si abbonerà

Torino, i lettori si dividono sull’operazione Bremer: per il 56% l’offerta era irrinunciabile