Scontri Torino-Inter in curva Primavera: una nuova testimonianza

“In Primavera si è sfiorata una strage”: la testimonianza

di Redazione - 28 Novembre 2019

La testimonianza di un tifoso che era in curva Primavera per Torino-Inter: “La partita, il calcio giocato sono passati in secondo piano”

Riceviamo e pubblichiamo la testimonianza di un tifoso, che sabato 23 novembre era in curva Primavera prima di Torino-Inter e ha assistito agli scontri tra gli ultras granata e nerazzurri. Dopo quello di Barbara Valle, dunque, ecco un nuovo punto di vista sulla vicenda.

Curva Primavera: il racconto degli scontri di Torino-Inter

Ore 20. Entro allo stadio, giornata piovosa, poca voglia di assistere alla partita visto il non calcio di Mazzarri e la società allo sbando. Saluto degli amici, due chiacchiere sul momento della squadra, su Cairo e sui tanti, troppi, interisti allo stadio (il peggio doveva arrivare). Salgo i gradini per andare al mio solito posto (vado in Primavera fin dal primo giorno del dopo Delle Alpi), al mio fianco 400, 500 interisti già piazzati (contro di loro ci eravamo abituati), ma noto subito due particolari non indifferenti: la presenza di solo tre steward e la presenza di tifosi interisti non “normali” ma facenti parte di qualche gruppo. Inizio a preoccuparmi, ne parlo con alcuni vicini di posto abituali e la pensiamo nello stesso modo: “oggi non la vedo bene”. Passa qualche minuto e dalla scala davanti a me salgono in gruppo almeno una quindicina/ventina di interisti e subito cercano di alzare un due aste di rappresentanza del loro gruppo. Vola qualche parola con alcuni dei nostri e parte un coro da parte degli interisti presenti in curva Primavera, “dove sono gli ultras, dove sono gli ultras”, chiaro segnale di chiamata allo scontro e chiaro segnale di premeditazione. Tempo qualche minuto ed arriva un gruppo di tifosi del Toro: prima volano insulti e dopo parte la carica da parte di alcuni interisti con conseguente risposta dei tifosi del Toro, volano pugni e calci e noto un altro particolare: gli interisti erano armati di aste e pare siano spuntati anche dei coltelli.

Decido di guardare un pezzo di partita ma ero moralmente a pezzi. La partita, il calcio giocato era passato in secondo piano, si è sfiorata una strage. Quello che sta succedendo in curva Primavera in 30 anni di stadio e di innumerevoli trasferte non l’ho mai visto. Non sono bastati i morti dell’Heysel, non sono bastati i morti di piazza San Carlo. Si continuano a ripetere gli stessi errori, con la complicità di una società che pensa solo ad incassare qualche euro in più dai biglietti ed una questura incapace di svolgere il proprio lavoro.

più nuovi più vecchi
Notificami
musk
Utente
musk

Complimenti alla Redazione che da spazio a questa vicenda. Ho assistito personalmente in anni passati a questa vicenda vergognosa in Primavera. Questo è il punto più basso in assoluto della gestione di questo squallido personaggio che in un paese normale sarebbe indagato e condannato per questi fatti che si protraggono… Leggi il resto »

AstroMaSSi
Utente
AstroMaSSi

Sono d’accordo, tolleranza zero verso il liquidatore di un popolo.

3min40sec
Utente
3min40sec

Se decidi di far entrare gruppi organizzati della tifoseria ospite in un settore destinato ai tuoi tifosi, allora devi sopperire alla palese mancanza di cervello con un servizio d’ordine con i controcaxxi, ben sapendo che potrebbe non bastare e con la certezza di rovinare la visione di una partita, già… Leggi il resto »

madde71
Utente
madde71

La responsabilità è solo del burattino collaborazionista

ardi06
Utente
ardi06

Intanto hanno arrestato solo 5 tifosi del Toro, perché niente per gli interisti che hanno iniziato tutto e cosa più importante la colpa principale va a cairo che per vendere qualche biglietto in più ha venduto i biglietti primavera ad ultras dell’Inter. Deve essere indagato è molto grave