Le parole di Ciro Immobile, al centro del caso Lazio sui tamponi: “Diffido chiunque dal mettere in dubbio la mia professionalità”

Ha giocato e segnato contro il Torino, poi è stato nuovamente fermato dall’Uefa il 2 novembre scorso per positività al coronavirus. Ciro Immobile è al centro del caso che riguarda i tamponi della Lazio. E, tramite il suo ufficio stampa, ha voluto diffondere una nota di chiarimento: “Il rispetto delle regole, dentro e fuori dal campo, è un imperativo che mi sono sempre imposto innanzitutto come uomo e poi come sportivo. Rispetto tutti i protocolli sanitari che le autorità competenti, sportive e non, mi impongono, non solo per salvaguardare la mia salute, quella dei miei cari, dei miei compagni di squadra e dei miei avversari, ma perché credo che qualsiasi persona che ha visibilità mediatica debba dare il buon esempio, specie in questo momento di grande preoccupazione dove tutti siamo chiamati a comportamenti rigorosi per contenere la diffusione della pandemia”.

“Non ho nessuna responsabilità”

Il comunicato di Immobile poi prosegue: “Non assecondo le polemiche di chi vorrebbe distrarmi alla vigilia di una partita di campionato così importante (quella contro la Juventus, ndr) ho rispettato tutti i protocolli sanitari e quindi sono tranquillo e concentrato sul mio lavoro. Diffido chiunque dal mettere in dubbio la mia onorabilità e professionalità in una vicenda di cui non ho la minima responsabilità e gestione, e sono pronto ad adire le vie legali a tutela della mia immagine e dei miei diritti”.

Immobile, Lazio
Immobile, Lazio
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-11-2020


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Charlie66
Charlie66 (@charlie66)
1 anno fa

“Non assecondo le polemiche di chi vorrebbe distrarmi alla vigilia di una partita di campionato così importante” ecco vai a casa sul divano così ti concentri meglio. tampone positivo = 10 gg di isolamento, è questo il protocollo che dovevi rispettare. l’hai fatto? querelami 💩

salacercipersempre
salacercipersempre (@salacercipersempre)
1 anno fa

Caro Ciro, forse non hai capito bene. Siamo noi che non abbiamo assecondato le tue manfrine e sceneggiate in campo contro di noi, schiantavi a terra a chieder fallo o rigore anche per folate di vento. Indegno per un nazionale e con chi ti ha rilanciato. Speriamo Lassù ti faccian… Leggi il resto »

Trapano
Trapano (@claudio69)
1 anno fa

A Ciro… ma chi te l’ha scritta ?

Lazio, caso tamponi: Asl e Cts inguaiano i biancocelesti

Lotito: “Cairo mi odia. Giocatori positivi? Anche nella vagina ci sono batteri”