Lazio, caso tamponi: Asl e Cts inguaiano i biancocelesti - Toro.it

Lazio, caso tamponi: Asl e Cts inguaiano i biancocelesti

di Francesco Vittonetto - 6 Novembre 2020

Per la Asl non c’è stata alcuna comunicazione formale della Lazio sui positivi. E il Cts: “Debolmente positivo, è positivo”. Il punto

Il Torino si è già cautelato trasmettendo alla Procura Federale e alla Federcalcio un esposto firmato dal presidente Urbano Cairo. Il club granata sarebbe il più danneggiato, tra quelli della Serie A, qualora venisse riscontrata una violazione del Protocollo da parte della Lazio. I biancocelesti sono al centro di un caso che riguarda i tamponi e i conseguenti casi di positività, alcuni dei quali riscontrati prima delle gare di Champions League contro Bruges e Zenit ma non prima della sfida di campionato contro il Toro. Su tutti, è esemplare il caso di Immobile, fermato dal laboratorio Uefa prima della partenza per il Belgio, poi reintegrato dal club di Lotito – in vista della trasferta di Torino – dopo il risultato del test svolto al laboratorio di Avellino, quello al quale vengono affidati i controlli per le gare di campionato, e nuovamente fermato dal Synlab il 2 novembre scorso.

“I debolmente positivi sono positivi”: il parere del Cts

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Immobile era stato trovato “debolmente positivo” dal laboratorio di Avellino. E dal Cts è arrivato, a tal proposito, un chiarimento: “Nelle nostre linee guida non c’è distinzione tra debolmente positivo e positivo. Se da un tampone molecolare emerge una positività, di qualsiasi livello, il paziente è positivo e va isolato per 10 giorni”. Primo guaio.

Il secondo aspetto che mette la Lazio in una posizione imbarazzante riguarda i rapporti con l’Asl Roma 1. Per la segnalazioni dei positivi, ci sarebbero state solo interlocuzioni telefoniche. Non c’è stata una comunicazione formale da parte della società, necessaria per la mappatura dei contatti. Sarebbe, questa sì, una violazione evidente del Protocollo e degli obblighi di legge.

La Procura Federale, come noto, ha già avviato un’inchiesta, il Torino ha come detto presentato un esposto. Le indagini proseguiranno: il caso è più aperto che mai.

Immobile, Lazio
Immobile, Lazio

15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
T
T
17 giorni fa

Francamente il 3 a 0 a tavolino credo sia l’ultimo dei problemi. Qui il problema vero è il possibile contagio dei nostri giocatori (senza contare i compagni di squadra e di staff loro), e relativi famigliari, che posso immaginare come si sentano tranquilli adesso. Qui, oltre alla por-cata dal punto… Leggi il resto »

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
17 giorni fa

Il solo portare a conoscenza di come si sia potuto frodare un regolamento , già di per sè stesso molto lacunoso in termini di sicurezza, fatto a tutela della salute di ogni persona a causa della pandemia, è disgustoso. Una barzelletta è stata già quella delle me.r.de che si sono… Leggi il resto »

fabiogoa69
fabiogoa69
17 giorni fa

questa storia fa davvero vomitare !!! aldilà dell’aspetto sportivo che, come tale, conta poco o almeno relativamente, qui si parla di salute.. hanno cioè messo in pericolo di contagio molte persone (calciatori inclusi) eludendo ogni tipo di norma vigente… quindi, noi chiusi in casa facnedo il nostro dovere e sperando… Leggi il resto »