Rigettata l’istanza della Juventus, che aveva chiesto di spostare la pratica a Milano: la Cassazione ha bocciato la richiesta

La Cassazione ha detto no alla Juventus. L’inchiesta Prisma resterà a Torino e non verranno trasferiti gli atti, come chiesto dagli avvocati bianconeri, a Milano. Secondo i legali della Juventus la sede competente sarebbe quella del capoluogo lombardo per via del reato di aggiottaggio, che sarebbe legato alla diffusione dei comunicati alla Borsa. La Cassazione ha rigettato l’istanza perché nel frattempo è arrivata anche la richiesta di rinvio a giudizio degli indagati e quindi “l’esercizio dell’azione penale ha determinato la chiusura della fase delle indagini preliminari”.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-12-2022


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 mese fa

Vorrei vedere condannati tutti i quadri gobbi
Vorrei vedere condannata a pensa esemplare la juve

Credo rimarrò non accontentato

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
1 mese fa

Assomiglia all’orso balu

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa

Tarallucci e vino

Arbitri: il presidente dell’Aia Trentalange si è dimesso

Inchiesta Juventus, la Figc indaga sugli stipendi: giocatori bianconeri a rischio squalifica