Armando Izzo è accusato di frode sportiva e concorso esterno in associazione camorristica: i fatti risalgono a quando giocava nell’Avellino

Guai seri per Armando Izzo: il pm Maurizio De Marco avrebbe chiesto 4 anni e 10 mesi di carcere per il difensore attualmente al Monza ma ancora di proprietà del Torino. Come riportato da Il Fatto Quotidiano, le accuse nei confronti del calciatore sarebbero di frode sportiva e di concorso esterno in associazione camorristica. Ieri c’è stata la requisitoria del pm nel processo sui presunti casi di calcioscommessi che sarebbero stati orchestrati dai fratelli Accurso, bossdel clan camorristico della Vinella Grassi. I fatti incriminati risalgono ai tempi in cui il difensore militava nell’Avellino, dal 2012 al 2014.

Armando Izzo
Armando Izzo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-12-2022


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Robilant1959!
Robilant1959!
1 mese fa

Innocente sino al giudizio definitivo,innanzitutto. Poverino,proprio ora che aveva trovato una squadra con una proprietà seria e solida. Non vorrei mai che potesse perdere il premio…

davidone5
davidone5
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!

Si giudica solo dopo sentenza definitiva, favorevole o sfavorevole. Se fosse una cosa che riguardasse gli ultimi anni mi sentirei di dire che sarebbe assolutamente estraneo ad un’accusa del genere, in gioventù non l’ho mai seguito quindi non posso esprimere nessuna opinione.

T9
T9
1 mese fa
Reply to  davidone5

PAZZO DA LEGARE !!!

Mai mettere la mano sul fuoco per nessuno a cominciare dalla propria moglie 😉

T9
T9
1 mese fa
Reply to  Robilant1959!
  1. Se dovesse rimanere al Monza avrebbe sicuramente buoni avvocati;
  2. Ma è mai possibile che in Italia si debba ancora risolvere una cosa di 10 anni fa?
  3. Quasi 5 anni di pena per un po’ di camorra (che non si nega a nessuno)? In Italia rischi meno ad amazzare qualcuno.
BiriLLo
BiriLLo
1 mese fa

Aspetterei le procedure. Però il dubbio era più che percepibile..

Caso Juventus, la Procura di Torino rinuncia all’appello contro il Gip

Mondo del calcio in lutto: è morto Sinisa Mihajlovic