Parla Mihajlovic: “L’Italia mi ha un po’ stufato. C’è poca pazienza”

17
Sinisa Mihajlovic
CAMPO, 5.11.17, Milano, stadio Giuseppe Meazza, INTER-TORINO, nella foto: Sinisa Mihajlovic

L’ex allenatore del Torino, Sinisa Mihajlovic, in un’intervista a Sky Sport ha parlato dei suoi progetti futuri e della Nazionale azzurra

Dopo l’esonero lampo dallo Sporting Lisbona, Sinisa Mihajlovic è tornato a parlare. L’ex allenatore del Torino, ai microfoni di Sky Sport, ha raccontato quali sono i suoi progetti futuri e del suo sogno di allenare altri club europei e magari anche in Asia: “Ho rifiutato due o tre offerte in Italia perché il mio desiderio è quello di andare all’estero, vorrei fare qualche altra esperienza in Europa e in Asia, di stare in Italia mi sono un po’ stufato, magari ci tornerò tra 5-6 anni”. 

Mihajlovic: “Bisogna dare fiducia all’Italia e a Mancini”

Mihajlovic ha poi parlato anche della Nazionale azzurra, dichiarando di essere ottimista per il futuro dell’Italia: “Mancini sa meglio di tutti noi quello che deve fare. Contro l’Ucraina hanno fatto una bella gara, ma è vero che segnano poco, se giocano così potrebbero far bene con la Polonia – ha dichiarato – Bisogna dare fiducia all’Italia e a Mancini. L’importante è non retrocedere. Purtroppo in Italia c’è poca pazienza ma con in campo giocatori come Bernardeschi, Chiesa e Insigne tra due anni la nazionale potrà nuovamente dire la sua”. 

Mihajlovic sul campionato: “Con questa Juve c’è poca possibilità per tutte”

Nessun accenno al Torino da parte di Mihajlovic, neanche quando è stato interpellato su questo campionato di serie A:Fin quando c’è questa Juve c’è poca possibilità per tutte, le altre potranno prendersi soddisfazioni andando in Champions. Il Napoli dovrebbe partire subito dopo la Juve, poi le romane e le milanesi si giocano gli altri posti, io spero che ci sia la Lazio”. 

E a proposito del campionato, Mihajlovic ha anche parlato del derby tra Inter e Milan che si giocherà nel prossimo weekend: “Una favorita? È sempre una partita particolare e chi è favorito di solito perde, ma qui sono due squadre dello stesso livello. È un derby meno sentito di quello di Roma ma è sempre una bella cosa, faccio il tifo per tutti e due perché sono stato bene in entrambe le squadre, magari un pareggio”.

più nuovi più vecchi
Notificami
thethaiman
Utente
thethaiman

Brainless è bruciato per l’Italia, almeno per quanto riguarda piazze da 1,5 all’anno. Certo, può andare in Cina….ovviamente per il progetto sportivo.

Vanni(La ghisa fa schifo)
Utente
Vanni(La ghisa fa schifo)

Ma dai Sinisa; ora abbiamo un mostro di adrenalina, ci carica ogni settimana a molla e la seguente ci auticarichiamo noi dopo aver visto i suoi moduli ….fatiscenti.

Bartolomeo Pestalozzi
Utente
Bartolomeo Pestalozzi

Bella Italietta contro la Polonia. A distanza di un anno si sente ancora la mano del maestro Ventura.