I piemontesi di Longo devono prima cedere, i romagnoli sono alla finestra, mentre i biancorossi tentano un deciso inserimento

Sembra prossima ad una svolta la bagarre mercatara legata al futuro di Mattia Aramu. A strettissimo giro di posta potrebbe arrivare l’accordo con quella che sarà la nuova squadra dell’esterno torinese. La volontà dell’entourage è quella di chiudere a breve, magari entro la fine di questa settimana, in modo da permettere al ragazzo di prendere subito contatto con la nuova realtà. I nomi in lizza sono tre. La Pro Vercelli ha messo da tempo gli occhi sul classe ‘95; non è un mistero che Longo voglia riabbracciarlo dopo l’esperienza nella Primavera granata e, dando un seguito ai tentativi estivi, le Bianche Casacche sono tornate all’attacco, senza però operare l’affondo decisivo.

I problemi della compagine piemontese riguardano le uscite: Ebagua e Malonga (entrambi ex granata) sono i due nomi da piazzare necessariamente prima di un altro rinforzo in attacco. Il centravanti Nigeriano, al Toro nel 2011-2012, sembrava ad un passo dal Vicenza, ma nelle ultime ore è arrivata un’inaspettata frenata.

Proprio i biancorossi sono il nome nuovo per il futuro di Aramu. Il granata piace alla compagine veneta che ha bisogno di rinforzi in attacco, visto il pessimo rendimento sotto porta. Un inserimento repentino e deciso quello della squadra di Bisoli: i piedi educati dell’ex Livorno potrebbero essere l’arma in più per risalire la china in campionato.
Ancora aperta è la pista che porta a Cesena. I romagnoli avevano fatto un tentativo nelle scorse settimane e il progetto attira l’interesse di Aramu: anche in questo caso la svolta decisiva potrebbe essere dietro l’angolo. Tre nomi in ballo e la volontà di chiudere a breve: l’obiettivo è trovare il progetto che dia all’estroso granata la centralità non trovata in questa prima parte di stagione, per tornare protagonista e riconquistarsi un futuro nel Toro.


Giroud rinnova con l’Arsenal: Belotti si allontana dai Gunners

Vives la Pro Vercelli si allontana, sondaggio Perugia