Il club ha annunciato oggi il rinnovo del centravanti francese e si chiama fuori dalla corsa al 9 granata, dopo la proposta delle scorse settimane

La proposta da 65 milioni potrebbe restare l’unico tentativo dell’Arsenal di aggiudicarsi Andrea Belotti. L’offerta fatta pervenire la scorsa settimana dal club londinese era stata immediatamente rispedita al mittente da Urbano Cairo: “La clausola c’è, e fa capire che non consideriamo proposte sotto i 100 milioni, ha dichiarato il patron subito dopo l’ultima sfida di campionato contro il Sassuolo. E oggi un altro capitolo arricchisce la vicenda: Olivier Giroud, titolare indiscusso dell’attacco di Wenger, ha rinnovato con i Gunners. Un prolungamento di cui non è stata resa nota la durata, ma che allontana la partenza del francese dalla capitale britannica. Il muro alzato dal Toro per Belotti e un super inizio di 2017 per il centravanti di Chambery (quattro reti in quattro partite e uno scorpione stellare) hanno concretizzato la stipula del nuovo contratto.

Uno sposalizio, quello tra Belotti e l’Arsenal, che nei piani della dirigenza inglese avrebbe dovuto realizzarsi solamente nella sessione estiva, ma che ora sembra sgretolarsi irrimediabilmente. Buon per il Toro, ovviamente, che ha resistito alla prima proposta concreta per il suo gioiellino e ora aspetta i suoi primi gol nel nuovo anno. Certo gli estimatori del Gallo non mancano, soprattutto in Premier League: ci pensano ancora il Manchester United e il Chelsea, ma le offerte tangibili latitano.

I 100 milioni imposti dal club granata costringono tutte le eventuali pretendenti ad una riflessione più che attenta. Belotti, dal canto suo, pensa solo al Toro come dimostrano le sue parole nel post Sassuolo: “Non mi posso montare la testa. Devo sempre lavorare, spero proprio di disputare un buon 2017. La premier? Non ci penso”. L’Arsenal molla la presa e il bomber bergamasco vede solo granata.


24 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
fabiotoro
fabiotoro(@fabiotoro)
5 anni fa

Sarà tenerezza ma da quando almeno nel mio caso mio figlio di nove anni ha voluto sulle spalle il nome dell’attuale giocatore più rappresentativo mi ha costretto ( con piacere quando possibile.. ) ad andare a vedere tutte le partite del Toro in casa ed inoltre ha preteso di iscriverci… Leggi il resto »

SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba(@spakkalagobba)
5 anni fa

Quanto a avere una nuova bandiera (giocatore) non ci credo più. Il pensiero dei bimbi granata che portano un nome sulle spallucce mi fa tenerezza, ma allo stesso tempo incazzare…

SpakkaLaGobba
SpakkaLaGobba(@spakkalagobba)
5 anni fa

…allo…

Calciomercato Toro: il Chievo apre per Castro, granata in pressing

Aramu, Cesena e Vicenza insidiano la Pro: si valutano le destinazioni