Avelar-Corinthians: accelerata, l’agente è in Italia per parlare con il Torino

di Valentino Della Casa - 5 Giugno 2018

Nuovi contatti con il club che l’aveva già cercato nella parentesi del calciomercato di gennaio: Avelar vuole restare in Brasile, il Corinthians di Timao sulle sue tracce. Il nodo resta la valutazione

Danilo Avelar è sempre più lontano da Torino. Il terzino sinistro brasiliano, che torna dal prestito all’Amiens, è ormai pronto per dire addio a titolo definitivo al Toro, e si aspetta novità da questa sessione di calciomercato, quella che dovrebbe sancire non soltanto la sua interruzione del rapporto con i granata, ma anche con il calcio europeo. Il sogno del giocatore è quello di tornare in Brasile, a casa sua. E su di lui c’è soprattutto il Corinthians di Timao, che già lo scorso gennaio aveva sondato il terreno senza però riuscire a concludere nulla. Ora i tempi e le condizioni per poter mandare in porto la trattativa ci sono, e si vuole proprio arrivare alla fumata bianca.

Calciomercato Torino: l’agente di Avelar è in Italia, colloquio con i granata

Prima di tutto, una notizia importante. L’agente del difensore è infatti in Italia: da qualche giorno è a Milano e ha già avuto modo di parlare con il Toro, al quale è stata recapitata la proposta proprio del Corinthians. Il club brasiliano, infatti, ha due terzini sui quali pensa di poter contare poco: Sidcley, che ha convinto, ma che difficilmente potrà essere riscatto per la cifra di 3,5 milioni di dollari che richiede l’Atletico Paranaense; Capixaba, ventenne giocatore di fascia che sembra ancora troppo acerbo. Il primo, in verità, potrà restare al Corinthians fino a dicembre, ma tutelarsi quanto prima per Timao è diventato una priorità: di qui, il nuovo interesse per Avelar e il tentativo di accelerare.

Torino, Avelar in partenza: il nodo è la valutazione

Il fatto che 3,5 milioni siano giudicati tanti, lascia ben comprendere quanto limitata sia la disponibilità economica del pur importante club brasiliano. Il Toro, che sa benissimo di non poter ottenere una grossa cifra per la cessione di un giocatore in scandenza di contratto nel 2019 e con uno storico di infortuni davvero notevole, chiede di poter recuperare almeno un milione di euro. Anche meno preferirebbe spendere la società sudamericana, che infatti ha chiesto all’agente di Avelar di parlare con il Torino, per trattare. Cairo, che aveva anche provato a inserire il terzino ex Cagliari nella trattativa per Verissimo con il Santos, non sembra così convinto a concedere lo sconto, pur sapendo però che le offerte non sono molte e che probabilmente dovrà alla fine cedere un po’ di terreno. Il Corinthians, quindi, ci prova: Avelar è l’obiettivo numero uno per la fascia, e il giocatore stesso non aspetta altro se non firmare un nuovo, definitivo, contratto.

più nuovi più vecchi
Notificami
AstroMaSSi
Utente
AstroMaSSi

Il Corinthians è di San Paolo. Non di Timao. Timao è il soprannome della squadra (vuol dire “lo squadrone”), detta anche Time do Povo (la squadra della gente, a testimoniare l’origine operaia della squadra). Qualche anno fa la terza maglia, una meraviglia ormai introvabile, era dedicata al Toro, granata col… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

Tranquillo Avelar. Quando c’è da comprare no, ma quando c’è da vendere siamo Speedy Gonzalez.