Joe Barone poco prima dell’inizio di Torino-Fiorentina ha parlato della possibile pista che porterebbe Amrabat a trasferirsi in granata

Sofyan Amrabat è uno degli obiettivi di mercato del Torino. Pochi minuti prima del fischio d’inizio del match Torino-Fiorentina, nella pancia dello stadio Olimpico Grande Torino, il direttore generale del club viola Joe Barone ha parlato ai microfoni di Dazn e è espresso proprio sul futuro del centrocampista marocchino: “Amrabat al Torino? Vediamo, al momento è in Coppa d’Africa. Abbiamo un grandissimo rapporto con lui ed è un grandissimo professionista. Vedremo al suo rientro quali saranno le richieste che arriveranno”. Si vedrà se nelle prossime settimane questa pista decollerà o meno.

Joe Barone
Joe Barone
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-01-2022


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa(@granatadellabassa)
14 giorni fa

Amrabat oggi non è una priorità e questo lo sa anche la Viola che lo darà a chi gli garantirà lo spazio per mettersi in mostra e rivalutare il suo cartellino.
A giugno perderemo Pobega e allora si che Amrabat potrebbe diventare un obiettivo.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)(@foreverg)
14 giorni fa

Amrabat ? Boh non è il primo nome che mi verrebbe in mente. Non per alro, perchè ad oggi con Mandra Lukic e Pobega per 2 posti siamo ben coperti Prenderlo per metterlo in panca? Meritano di giocare loro 3 che finora lo hanno fatto bene Serve il laterale; e… Leggi il resto »

thethaiman
thethaiman(@thethaiman)
14 giorni fa

Intanto ieri abbiamo polverizzato la viola senza Pobega, buon segno.

Arturo
Arturo(@arturo)
14 giorni fa
Reply to  thethaiman

Senza Pobega e senza Belotti.
Sono due giocatori importantissimi, ma la partita di ieri ha dimostrato che si può far bene anche senza di loro (che è la condizione in cui, con ogni probabilità, ci troveremo un altr’anno).

Via Rincon, ora c’è posto per Amrabat: la Coppa d’Africa rallenta il Toro

Toro: idea Pellegri per l’attacco, ma solo se parte Zaza