I “galletti” si sono mossi prima di tutti: accordo di massima con il Toro, non con il giocatore che aspetta la valutazione finale del suo allenatore

Antonio Barreca è uno dei giocatori sui quali si riversa parecchia attenzione da parte del Toro e dei suoi tifosi. Il terzino granata, rientrato dal prestito al Cagliari, sa di essere oggetto di attente e accurate valutazioni da parte di Sinisa Mihajlovic: sulla fascia sinistra, d’altra parte, c’è un certo affollamento. E una situazione in cui, potenzialmente, ci si ritroverà con 4 terzini non conviene a nessuno. Oltre al prodotto del vivaio granata, infatti, a sinistra ci sono Avelar, che sta meglio, Molinaro e Gaston Silva, per il quale in molti vedono più di una possibilità a giocare sulla fascia sinistra nella difesa a 4.

Insomma, tante possibilità per Mihajlovic, che però non ha ancora sciolto le riserve: lo farà soltanto dopo il ritiro in Austria, in tempo utile, cioè, per permettere a chi dovrà avere più spazio di trovare una destinazione consona e non al fotofinish. Tra questi, appunto, potrebbe rientrare anche Barreca, che nonostante a Cagliari abbia giocato meno di quello che si aspettava, continua ad avere parecchi estimatori. Soprattutto in Serie B, dove Sogliano, da sempre amico di Petrachi, in quel di Bari sta lavorando su più tavoli con il Toro per diversi giocatori: da Gazzi a Vives, per esempio. Fino proprio a Barreca.

Il discorso per il giocatore è in piedi da tempo, e i pugliesi si sono portati, almeno con il Torino, in netta pole rispetto a tutte le altre possibili pretendenti. Allo stato attuale delle cose, se il Toro decidesse di privarsi per un’altra stagione (esclusivamente in prestito) del giocatore, parlerebbe subito con il Bari, per arrivare a una fumata bianca che tra le società è cosa da pochissimo. I “galletti”, però, dovranno poi trovare l’accordo con il giocatore, che per ora ha chiesto di congelare ogni possibile discorso proprio in attesa di Mihajlovic. A Barreca non è mistero che piacerebbe rimanere all’ombra della Mole. Ma solo se avrà concrete possibilità di mettersi in mostra, com per Alfred Gomis. Qualcosa, però, si è già mosso, si resta in attesa di sviluppi.

TAG:
gazzi vives

ultimo aggiornamento: 26-07-2016


151 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
may
may(@may)
5 anni fa

Barreca titolare aspettando avelar. Molinaro riserva. Staremmo bene anche così. Occhio a ripetere che barreca è un rischio, si da l’impressione di non averlo mai visto giocare a Cittadella e in misura minore a Cagliari lo scorso anno. Vale già 2 molinaro.

maximedv
maximedv(@maximedv)
5 anni fa

Comunque io davvero non capisco. Ma le nuove regole non entrano più in vigore? Leggevo un articolo che diceva che già ora il Toro è fuori di un paio di elementi. Poi qui leggo tanti che dicono di comprare ancora 4-5 giocatori, il che vuol dire venderne 7-8. Per me… Leggi il resto »

Djordy64#RinconRegistaBelottiPortiere
Djordy64#RinconRegistaBelottiPortiere(@djordy64)
5 anni fa

Io condivido mokte delle scelte che fa la societa ma non tutte. Non capisco : c e una nuova regola x cui in Rosa ci devono essere 4 ragazzi provenienti dal proprio vivaio. Ma se dai Barreca o Parigini o entrambi in prestito ne restano 2. Che cazzo di strategia… Leggi il resto »

bob
bob(@bob)
5 anni fa

Djordy, il punto è questo: i nostri giovani devono giocare. Se lo staff decide che non possiamo garantire loro un certo minutaggio, è meglio che vadano altrove ancora una stagione con le dovute rassicurazioni sul loro impiego. Quanto alle nuove regole, 4 dei 25 posti della lista sono riservati ai… Leggi il resto »

“Grenier? Sì, ho l’accordo col Toro”

Il Genoa vuole Juan Pablo Osvaldo, Cagliari su Adebayor