Il Gallo riflette sul suo futuro. Domenica, di fronte a sé, una possibile ipotesi in caso dovesse decidere di lasciare Torino

Quanti dubbi frullano nella testa di Andrea Belotti. Cosa fare del proprio futuro? Quale strada intraprendere dopo un corposo rapporto, magari non proprio soddisfacente a livello di obiettivi di squadra, ma degno di spolverare buone sensazioni? Belotti è il volto combattivo di un Toro apatico: abituato a saltellare sul posto. Forse vagare verso altri lidi gli avrebbe giovato in termini di ambizioni, ma molto probabilmente si sarebbe scordato in fretta di interpretare il ruolo di primo violino. L’ambiente Toro gliel’ha permesso. O meglio, se l’è guadagnato a suon di gol e di sforzi immani, soprattutto nelle ultime stagioni, quando in fin dei conti predicava nel deserto.

Il rossonero che ritorna in voga

Un po’ masochista rifuggire nella monotonia. Il “Gallo” ne è conscio e valuta i diversi scenari. Di fronte a lui la possibilità di illudersi che il vento possa smuovere la staticità che lo circonda o farsi abbagliare da un sogno che potrebbe sì materializzarsi ma da una prospettiva di attore secondario. Domenica, il “Gallo” potrebbe sfiorare quel pensiero. Il Milan negli anni scorsi non ha nascosto l’interesse per il capitano granata. Nell’estate 2017, scossa dal passaggio di Bonucci sotto la Madunina, anche Belotti finì nel taccuino dell’allora duo dirigenziale Fassone-Mirabelli. Nel corso degli anni l’interesse è andato a scemare, di pari passo alla volontà del Gallo di lasciare Torino. Ora giunti nuovamente a un bivio mai così decisivo sull’evolversi della propria carriera, ecco spuntare le sirene di una vecchia tentazione. Maldini è alla ricerca di un attaccante per la prossima stagione e chissà se, dalle tribune dell’Olimpico Grande Torino, darà un’occhiata a quel numero nove che piano piano si scolla sempre più dal tessuto granata.

6 gol al Milan per Belotti

Il Milan è la squadra di Serie A che ha affrontato in più occasioni in carriera. Ben 17 incontri tra campionato e coppa, con 6 reti all’attivo. Un gol all’andata e un altro al ritorno nella stagione 2016-2017. Timbra con un’incornata l’esordio stagionale a San Siro per il momentaneo gol dell’1-1, nel match conclusosi 3-2 per i rossoneri, anche a causa di un rigore paratogli da Donnarumma al fotofinish. 2-2 invece al ritorno, in cui apre le marcature correggendo in spaccata una conclusione svirgolata da Ljajic. Nel mezzo un altro gol al Diavolo negli ottavi di Coppa Italia che costarono l’eliminazione ai granata. Nella primavera 2019 trasforma in gol il rigore che vale il vantaggio in uno scontro in chiave europea, per la vittoria per 2-0 completata da Berenguer. Nell’annata seguente ribalta da solo con una doppietta il penalty di Piatek, consegnando ai suoi il 2-1 finale.  

Andrea Belotti
Andrea Belotti



TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
eugenio morosini
eugenio morosini
1 mese fa

Al Milan il “Gallo” Belotti andrebbe presumibilmente a fare panchina, mentre l’intero ambiente del Mondo Toro ossia Squadra, Società e tifosi in genere lo hanno sempre fatto sentire il Numero Uno assoluto, indiscusso leader dello spogliatoio e quindi nominato grande Capitano. Naturalmente in questa ottica a questo punto è assolutamente… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
1 mese fa

Mi auguro che rimanga Granata a vita .

Troposfera Granata
Troposfera Granata
1 mese fa

Il milan non ha più nessun interesse. La verità è che il Gallo ha perso troppi treni rimanendo al Toro.

Cragno piace al Torino? L’agente: “C’è stata una chiacchierata…”

Juric indica la strada per il mercato estivo: la priorità è il trequartista