Calciomercato / La voce di Belotti al Napoli non ha avuto riscontro in casa Torino, ma il prezzo è stato fissato: almeno 60 milioni per la cessione del Gallo

Non è più mister 100 milioni. Non poteva esserlo, dopo la stagione sottotono disputata. Ma nonostante questo, le voci su un possibile passaggio di Andrea Belotti al Napoli ci sono, e hanno messo sul chi va là i tifosi del Toro, che non pensavano, a questo punto del calciomercato, di vedere partire una nuova telenovela sul Gallo, capitano e punto di riferimento della squadra che sarà allenata da Walter Mazzarri. Un fulmine a ciel sereno, la notizia di ieri, che il Torino, nella persona del suo direttore sportivo Gianluca Petrachi, si è subito premurato di smentire. Nessun accordo tra Belotti e il Napoli, ha detto il dirigente granata, e nessun discorso tra il Napoli e il Torino.

Calciomercato Torino: Belotti al Napoli? Non meno di 60 milioni

Pur se il calciomercato si fa tutto tranne che con le dichiarazioni, alle parole del ds Petrachi non si può non credere. Anche perché dall’entourage dello stesso attaccante arrivano secche smentite circa un’intesa raggiunta tra le parti. Eppure, qualcosa è successo, e riguarda in verità il prezzo del cartellino che il Toro ha fissato per lasciar partire l’attaccante. Vero, resta la clausola rescissoria (per l’estero) di 100 milioni di euro, ma chiaramente l’annata scorsa ha portato a un considerevole ridimensionamento delle pretese su una cessione. Quanto vuole il Torino per lasciarlo partire? Almeno 60 milioni, è quello che ha detto Cairo, o chi per lui, a tutti gli intermediari che in questa sessione di calciomercato hanno preso informazioni sul giocatore. Una cifra comunque considerevole.

Torino, Belotti: il Napoli ci pensa

Resta il fatto che nonostante i soldi richiesti siano molti, il Napoli ci sta pensando seriamente. Belotti piace ad Ancelotti, piace a De Laurentiis e potrebbe presto arrivare un’offerta. La richiesta economica, per quanto ingente, può essere alla portata del club partenopeo, se vorrà davvero decidere di virare secco sul Gallo. E prospettare la Champions, con annesso un adeguamento di contratto, all’attaccante, chiaramente porterà a far vacillare la posizione del giocatore stesso, apparso finora molto motivato. Molto di più dello scorso anno, quando le voci di mercato c’erano, erano concrete e insistenti.


26 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro 1968
toro 1968
3 anni fa

Nessun organo d’informazione serio ha ripreso stà cazzata di criscitiello…

toro 1968
toro 1968
3 anni fa

Ma ancora con stà bufala?

tore110
tore110
3 anni fa

Cosa deve ancora provare o sentire o leggere un tifoso per trovare la forza e continuare a seguire questi sacri colori ? Ogni giorno andiamo incontro ad un avvilimento/ frustrazione … mi sento annaspare , non c’è mai un giorno in cui si veda il sereno , non so se… Leggi il resto »

Torino, avanti per Krunic: ma prima le uscite. Petrachi: “Acquah e Obi possono partire”

L’agente Pinna: “Zaza al Torino? L’ipotesi è concreta”