Calciomercato Torino / Borini e Castillejo non scaldano i granata

Borini e Castillejo non “scaldano” il Torino, Verdi sempre sullo sfondo

di Andrea Flora - 14 Luglio 2019

Calciomercato Torino / Borini e Castillejo, proposti dal Milan, sembrano non interessare ai granata in questo momento che rimangono concentrati su Verdi

Il Milan in questa stagione cercherà di rifondare, per l’ennesima volta, la squadra. Per farlo i nuovi volti della dirigenza rossonera si stanno muovendo in questo calciomercato sia in entrata, ma anche e soprattutto in uscita. Se nelle scorse settimane si era parlato di un interesse da parte del Torino per Laxalt del Milan, adesso sembra che sia il club rossonero a proporre ai granata altri due giocatori: Borini e Castillejo, che evidentemente non avranno più spazio nel gioco di Giampaolo. Il Torino cerca un attaccante esterno, ma i due volti proposti da Maldini e Boban a Cairo e Bava sembrano non convincere e si va verso un probabile rifiuto della proposta da parte dei rossoneri.

Calciomercato, Torino su Cutrone e Laxalt

Del Milan interessano Laxalt e Patrick Cutrone ma il Torino ha ricevuto richeste economiche dai rossoneri troppo onerose per poter acquistare l’esterno uruguaiano e il giocatore della Nazionale Under 21. Su quest’ultimo tra l’altro ci sono molte voci di mercato che lo danno come pietra di scambio con altri giocatori che interessano al Milan di Gianpaolo.

Per quanto riguarda Borini e Castillejo il Toro si riserverà ancora del tempo per dare un’ultima, definitiva, parola sulla possibile trattativa per i due giocatori.

Calciomercato, Verdi è l’obiettivo numero uno del Toro

Se per Castillejo e Borini si va verso una probabile bocciatura, il primo obiettivo del calciomercato del Torino è sempre Simone Verdi. Il giocatore del Napoli è il più ambito da Mazzarri per l’attacco a tre che vorrebbe proporre per il prossimo campionato. Il direttore sportivo granata Massimo Bava in queste ore sta cercando un punto d’incontro con la società partenopea per arrivare alla probabile chiusura della trattativa anche se resta una certa distanza con il Napoli.

0 0 vote
Article Rating

31 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE)
Vanni(CAIROVATTENE)
11 mesi fa

Sfiduciati. Tranquilli Cairo sta preparando la sorpresona: entra in politica e lascia al verduriere.

vecchiamaniera
vecchiamaniera
11 mesi fa

E quanto manca??? X le prossime elezioni lo voglio in campo 👍

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
11 mesi fa

Elezioni anticipate a subito.

Lewishenry - Messi non è in vendita, in difesa siamo meglio della Juve...
Lewishenry
11 mesi fa

Per fare una squadra forte bisogna spendere e in fretta. Due cose non da Cairo.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
11 mesi fa
Reply to  Lewishenry

Capirne, la terza.

Pedric
Pedric
11 mesi fa

I giorni passano. Le cessioni non si materializzano e i grani pertanto mancano. Al 2 di settembre ci sarà qualcuno che pur di liberare un armadietto sarà disposto a pagare il 70% dell’ingaggio del proprio giocatore, o almeno questa è la speranza di cairo.
Coraggio mancano meno di 50 giorni.