Verdi, il Toro insiste: ma col Napoli resta la distanza

di Francesco Vittonetto - 13 Luglio 2019

Calciomercato Torino / Per Simone Verdi la trattativa è aperta ma procede a rilento: il Napoli non è intenzionato a fare sconti

Era forse inevitabile che la trattativa tra Torino e Napoli per Simone Verdi si protraesse per lunghe settimane. Giuntoli e De Laurentiis, infatti, non hanno alcuna volontà di concedere sconti, né al club granata né alle altre società che si sono fatte avanti per l’esterno classe 1992 – leggasi Sampdoria, che proprio viste le richieste dei partenopei è tornata con decisione su Lammers, e Atalanta. Ha fatto presto Ancelotti ad aprire all’addio dell’ex Bologna: “Se qualcuno vuole provare altre opportunità, valuteremo insieme”, ha dichiarato il tecnico dal ritiro di Dimaro. Peccato che di mezzo vi sia un dialogo che procede a rilento.

Verdi, la Sampdoria e l’Atalanta oltre al Torino

Sia chiaro, i contatti non si sono affievoliti. L’entourage del giocatore ha intrapreso con i granata una trattativa serrata, almeno da inizio luglio. Il problema, ad oggi, è proprio la resistenza dei partenopei. Che Verdi lo cederebbero sì, ma senza perdere un centesimo (e, anzi, cercando una leggera plusvalenza) rispetto a quanto speso l’estate scorsa per accaparrarselo. 25 milioni, ovvero quanto offerto dalla Samp: parola di Ferrero. Nisba, hanno fatto sapere da Napoli.

Torino, le richieste di Mazzarri. E Borini-Castillejo…

E se, come detto, i blucerchiati stanno sondando altre piste, per il Torino il nome di Verdi resta quello più caldo per il mercato in entrata. Anche se è da registrare la proposta del Milan, che ha offerto a Cairo e Bava uno fra Borini e Castillejo. Due profili che, ad oggi, non stuzzicano particolarmente.

Del napoletano (di squadra)-lombardo (di nascita), il Torino apprezza invece diversi aspetti: la perfetta adattabilità al 3-4-3 e al 3-4-1-2 – i due moduli forti di Mazzarri – e l’abilità sui calci piazzati, oltre che ovviamente la discreta conoscenza dell’ambiente accumulata da ragazzino. Solo uno, l’ostacolo: un Napoli poco disposto a scendere a compromessi.

più nuovi più vecchi
Notificami
maxthevoice
Utente
maxthevoice

Comunque le maglie del Napoli sono una vera schifezza.

maxthevoice
Utente
maxthevoice

Beh se mi consideri Verdi un rutto, mi chiedo di Berenguer che opinione hai… Lo sto osservando adesso su Sky. Avercene un paio come lui…

gpt71
Utente
gpt71

Se spendiamo venti milioni per sto rutto siamo veramente dementi….

maxthevoice
Utente
maxthevoice

Beh se mi consideri Verdi un rutto, mi chiedo di Berenguer che opinione hai… Lo sto osservando adesso su Sky. Avercene un paio come lui…

gpt71
Utente
gpt71

Verdi ha appena festeggiato il suo ventisettesimo compleanno… Gli ultimi passati tra Bologna e Napoli ha realizzato tre anni fa 6 gol e 5 assist, due anni fa 10 gol e 10 assist, l’anno scorso 3 gol e tre assist… Da attaccante 19 gol 18 assist, Daniele Baselli 14 gol… Leggi il resto »

maxthevoice
Utente
maxthevoice

Però non mi hai detto come consideri Berenguer. E siccome anche noi abbiamo mezzi giocatori, come Baselli, chissà che con lui riusciamo a farne uno. L’unica cosa su cui posso essere d’accordo con te è il prezzo.

gpt71
Utente
gpt71

Berenguer é semplicemente insignificante, una totale nullità… Verdi verrà acquistato e presentato come il grande acquisto, colui che ci farà fare il salto di qualità,,, 20/25 milioni per un tizio che a 27 anni ha azzeccato una sola stagione in carriera é roba da rutti nel muso… Il tutto per… Leggi il resto »