Calciomercato Torino: da Nkoulou a Izzo, Cairo apre alle cessioni estive

Da Nkoulou a Izzo: Cairo apre a “La Grande Fuga” estiva

di Andrea Piva - 5 Febbraio 2020

Cairo: “In estate ho deciso di confermare tutti, anche se qualcuno non era felice. E’ anche giusto per la gente un po’ di rinnovamento e nuovi giocatori”

Quattro mesi: è questo il tempo che Moreno Longo ha a disposizione per guadagnarsi la conferma sulla panchina del Torino. Quattro mesi per trasmettere vero spirito granata alla sua squadra, ridare il buonumore ai tifosi e chiudere nel miglior modo possibile la stagione. Poi toccherà a Urbano Cairo decidere se continuare con “l’ex ragazzo del Fila” in panchina o aprire un altro ciclo con nuovo giocatore. E se è ancora presto per pensare al tecnico del prossimo campionato, non lo è per parlare dei giocatori del Torino 2020/2021: come già a iniziato ad anticipare il presidente granata, la prossima estate prepariamoci a una rivoluzione. Se sarà piccola o grande sarà il tempo a dirlo.

Calciomercato Torino: Nkoulou, senza rinnovo, la cessione sarà inevitabile

“In estate ho deciso di confermare tutti, anche se magari qualcuno non era toppo felice. E’ anche giusto per la gente un po’ di rinnovamento e nuovi giocatori” ha spiegato Cairo a margine della conferenza stampa di presentazione di Longo, parlando degli attuali problemi del Torino. Non ha fatto nomi il presidente granata, parlando di coloro che non sono stati felicissimi di restare, ma uno è noto a tutti: Nicolas Nkoulou. Dopo il caso scoppiato all’indomani della partita d’andata contro il Wolverhampton, il difensore è finito ai margini della squadra, ha raccontato di presunte promesse ricevute ma disattese, si è infine scusato ed è tornato a essere il perno della difesa. Nel frattempo però non ha rinnovato il contratto che scadrà il 30 giugno del 2021: se non lo farà nei prossimi mesi, la sua cessione sarà inevitabile per non perderlo poi a parametro zero l’estate successiva.

Calciomercato Torino: anche Izzo può partire

Ma Nkoulou non sarà l’unico big che con ogni probabilità lascerà il Torino: nella lista dei possibili partenti inseriamo anche Armando Izzo, altro difensore molto corteggiato la scorsa estate ma che, a difensore del collega camerunese, ha scelto di rinnovare e restare. Senza qualificazione a una coppa europea non sarà semplice confermare il centrale napoletano. Resta poi da capire il futuro di Simone Zaza: a gennaio ha scelto di restare, rifiutando anche un’offerta dell’Inter, ora con Longo potrebbe trovare maggiore spazio e, se lo sfrutterà, ritagliarsi un posto anche nel Torino del futuro. Per quanto riguarda Salvatore Sirigu e Andrea Belotti. la volontà è quella di confermarli entrambi: con un progetto serio potrebbe non essere impossibile riuscirci.

Ma il rischio che il Torino si trasformi in una sorta di set del remake di La Grande Fuga (celebre film del 1963 di John Sturges) è più che concreto. Se nella pellicola erano star hollywoodiane come Steve McQueen e Charles Bronson a cercare di evadere da un campo di concentramento nazista, qui potrebbero essere pilastri della squadra come Nkoulou e Izzo a lasciare il Toro e inaugurare quell’opera di rinnovamento di cui ha accennato Cairo.

0 0 vote
Article Rating

69 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
4 mesi fa

Con un progetto serio 😂😂😂😂

Fausto65
Fausto65
4 mesi fa


Mettere a paragone il Toro di Cairo e l’Atalanta è la cosa più ridicola che si possa fare, parliamo di chi negli ultimi anni ha raggiunto 3 qualificazioni europee di cui una in Champions, una finale di coppa Italia, un terzo ed un quarto posto.
Di chi ogni anno tira fuori… Leggi il resto »

Trapano
Trapano
4 mesi fa
Reply to  Fausto65

Fausto 👏🏻👏🏻

ardi06
ardi06
4 mesi fa
Reply to  Fausto65

Quest’anno l’Atalanta ha fatto 70 milioni di plusvalenze vendendo solo alcune riserve. Più ha preso un botto per la Champions e l’arrivo agli ottavi. La dimostrazione, di come, volere è potere, ovviamente affidandosi ai dirigenti giusti e fregandosene di dar fastidio ai grandi poteri del calcio

AleGRANATAale
AleGRANATAale
4 mesi fa

Aggiungo che mi dispiacerebbe perdere soltanto il Gallo e Sirigu , gli altri sono tutti sostituibili