Calciomercato: Niang, alza la testa! O il Torino valuterà la cessione

74
Niang
CAMPO, 22.10.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-ROMA, nella foto: Kevin Strootman, M'Baye Niang

Il rendimento di Niang è stato ampiamente insufficiente. Il Torino è insoddisfatto dal francese, la cui posizione traballa anche in sede di calciomercato

Non ci siamo proprio. Non era questo che si aspettava il Torino da M’Bayé Niang. Eppure, la società granata, al momento dell’acquisto del giocatore, era stata molto chiara con il francese arrivato dal Milan: “Qui hai tutto per cambiare passo“, era il succo del discorso compiuto a quattr’occhi, al momento della firma. “Ma devi metterci del tuo“. Solo che, a oggi, il rendimento dell’attaccante è stato ampiamente insufficiente: un solo gol (con il Verona), pochissimi lampi di classe, poca corsa, ma soprattutto poca grinta. Quella che, pur non essendo il suo cavallo di battaglia, Sinisa Mihajlovic si aspettava da lui. “Mi lega un rapporto speciale con il msiter“, aveva detto Niang proprio nel giorno del suo arrivo a Torino. Ma non è ancora scattata quella scintilla, necessaria a fargli fare la differenza in questo Toro.

Di fatto, quella di Niang si sta a oggi rilevando una scommessa, perché per quanto onerosa sempre di scommessa si tratta, non vinta. Ed è ovviamente chiaro agli occhi di tutti. Certamente, le tendenze possono essere cambiate, e il Toro ha piena consapevolezza che ci vorrà tempo affinché cambi qualcosa nella testa (non nel fisico, ha giustamente ricordato Mihajlovic prima di Torino-Chievo) del ragazzo. Per questo, ancora non si parla di bocciatura, e sarebbe sbagliato farlo ora. Ma è pur inevitabile che, con un calciomercato invernale alle porte e in generale mai del tutto chiuso, qualche ragionamento sul futuro si faccia: e il nome di Niang non è a oggi nella lista degli imprescindibili. In soldoni, per quanto ci sia un obbligo di riscatto con il Milan, il Torino potrebbe anche pensare di cedere il francese, se dovesse continuare così. A giugno, è ovvio, ma si tratterebbe di un segnale chiarissimo intorno al suo eventuale fallimento in granata, con conseguente addio al termine della stagione.

Già oggi, con tutte le cautele del caso, il futuro di Niang è in bilico. Starà a lui riuscire a invertire la rotta. Ha ancora qualche mese dalla sua, per farcela.

74 Commenti

  1. Caspita……però Best nella stessa frase con Cassano/Di Canio non si può leggere…
    Best è stato il talento puro ha vinto e anche tanto….metterlo in una frase con quei 2..e nell’articolo con Niang è una bestemmia….senza polemica….

  2. Se, i forum milanisti, alla notizia della cessione, hanno fatto grande festa…un motivo ci sarà stato!
    Grossa inculata, grazie al nostro non-allenatore e petracchio. Il nano ha altre colpe anche se un pó di cervello avrebbe potuto metterlo in questo caso.
    Pazienza. Tanto non cambia le cose un brocco in più o in meno, fenomeni da noi non ne vengono, e se lo fanno per un anno, solitamente al successivo, se ne vanno. Temo, per il bano, che non aver venduto il gallo sia stato, con il senno di poi, un errore enorme. Non è il brocco di oggi ma nemmeno il fenomeno dello scorso anno. Un onesto e volenteroso giocatore, assolutamente npn top player.

  3. L’unica tecnica apprezzabile che gli riconosco è quella del triplo raggruppato dal terzo piano, tuffo che esegue con maestria. Per quanto riguarda il Toro, ci siamo presi in squadra l’ennesimo energumeno nullafacente, che soltanto vestendosi da calciatore può illudere gli sprovveduti di valere qualcosa.

  4. Questa estate (magari qualcuno se lo ricorda) giudicavo un grosso errore prendere Niang che secondo me era un pippone sopravvalutato e scartato da tutti , oltretutto per principio non avrei mai comprato un calciatore della scuderia Raiola. Niang ha giocato bene solo nel Genoa ma se in sette anni di professionismo ha fatto una sola stagione buona sono propenso a credere che quella sia l’eccezione e non la regola. La regola sono gli altri sei anni nei quali ha fatto cagare e tutti se ne sono voluti disfare. Poi siamo arrivati noi a farci fregare come polli. Speriamo che qualcuno in società abbia aperto gli occhi e cerchi di vendere questo pippone al più presto possibile.

  5. no. non salta l’uomo, non fa assist, non ha la freddezza per fare la punta (vedere samp e fiorentina sbagli davanti al portiere), non ha velocità, tutto sto fisico non lo usa, la tecnica è quella che è……boh?? un bel pacco targato Raiola e ai suoi prezzi

  6. Gestione pessima della risorsa. Prima buttato allo sbaraglio, completamente fuori forma, messo in un ruolo non suo.
    Assente il gallo, invece che farlo giocare al suo posto, mette sadiq.
    Da ultimo, col cambio del modulo, messo in panca.
    Dal manuale del pessimo allenatore.

  7. credo che esista l’ultima spiaggia / possibilità.. per un giocatore che non sa e non vuole preoccuparsi minimamente della fase difensiva… modulo 4-3-1-2 , adem o falque trequartista e niang punta con belotti….fisicamente è ben messo, potrebbe essere un’opzione.. per altro i nostri esterni nel 4-3-3 faticano abbastanza , non vanno quasi mai sul fondo (niente cross per Belotti) tendono sempre ad accentrarsi(cosa che ormai sanno tutti)…..insomma io ci penserei…. in fondo adem e iago stessi non potranno giocare sempre, quindi ogni tanto la proporrei come soluzione… ma miha ci penserà?? ne dubito.

    • la prossima plusvalenza, oltre a Belotti e lyanco (se riuscira’ a giocare) e magari anche barreca, sara’ proprio Ljaijc, sembra che il Milan stia insistendo, e se tanto mi da tanto, e’ arrivata anche per lui l’ora di andarsene, daltronde siamo solo una vetrina no? Altro che……

        • mi spiace, forse hai frainteso quel “altro che” finale che non intendeva creare alcunche’. Mi riferivo al fatto che se parlavi a lungo termine nella tua soluzione con Adem, beh sembra che potrebbe andarsene, tutta questa voglia di attaccar briga non la capisco… ah forse perche’ ho nome nuovo per te. Beh io non ho proprio nulla di negativo da dire e mi spiace che ci siamo fraintesi. ciao

          • non ho attaccato briga, non avevo proprio capito.. ora si….difficile che adem con questi numeri sia una plusvalenza…. piu facile rimanga al Toro in fondo fa campoionati con noi modesti tra alti e bassi.. è dotato di qualità ma che fa vedere solo a momenti…. non vale molto di piu degli 8 credo che abbiamo speso noi….e cmq parlavo di quest’anno…. io niang lo vedrei li davanti come seconda punta proprio per le caratteristiche che non ha che sono quelle difensive….nel sesno dato che siamo obbligati a farlo giocare vista la spesa…

  8. Non so se sia sensato cederlo dopo 10 partite….anche se per quello che ha dato e cosa è costato e costerà non vale veldin karic.è giovane e il mister che lo ha voluto deve dargli minutaggio.anche non da titolare…

  9. Articolo allucinante. Non credo a una sola parola del Sig Dalla Casa che come al solito, scrive articoli a caso per strappare consensi.
    Njang e’ ingiudicabile per ora al Toro. In passato ha fatto molto bene al Genoa e male al Milan
    Per me e’ un giocatore su cui puntare un paio d anni e non mandare a cagare dopo 3 mezze partite.
    Belotti docet…..

    • ti sei dimenticato di Milinkovic Savic e dato via Gomis, Voluto Valdifiori , poi lo vendiamo, abbiamo alcuni giovani se ci fosse stato il Vate non sarebbero certo in queste condizioni. Il Vate almeno sapeva insegnare ai giocatori, questo li distrugge.
      Io non tifavo Vate, non lo sopportavo ma almeno conosceva i giocatori e licoltivava meglio di questo qui.

  10. “Chi semina vento raccoglie tempesta” o “Chi è causa del suo mal pianga se stesso” (bracciamozze, l’hai voluto il vater serbo….??? Bene, adesso te lo godi sino in fondo e i “cocci bruciati” ti resteranno in mano)

    Eh si, bracciamozze per essersi preso una tale inculata si vede che sta invecchiando…ma vale anche la tesi opposta, e cioè ha accontentato il più possibile il vater serbo per poi potergli scaricare addosso (e anche in questo caso direi giustamente) tutte le colpe nell’eventualtà che gli obiettivi non vengano raggiunti.

    Ovviamente petracchio non si chiami fuori perchè anche lui ha “fatto la sua bella parte”…!!!

    Che triade di cialtroni merdosi…!!!

  11. @Mimmo onestamente non me lo ricordo nè al Genoa nè al Milan….quello che ho visto qui nn mi pare un calciatore fatto e finito, non mi pare un Cerci nero, insomma, ma solo uno che se è in palla può surclassare i difensori grazie al fisico.

  12. @mimmo dura scrivere con il cell….ma credo che la sostanza si sia capita…Maxi era un calciatore con una testa un po particolare, Niang mi pare un atleta con una testa sbilenca. Il primo aveva tecnica e le basi del kit del calciatore, il secondo solo il fisico. Ripeto, speriamo che basti, ma nel 433 chi gli fa spazio? E se nn trova spazio la testa, già precaria, crolla definitivamente….A me però più che Niang, preoccupa Belotti…se non si recupera il ns puntero la vedo grigia.

  13. @Mimmo75: Maxi però aveva una tecnica sopraffina questo qui non mi pare…testa quadra,quanto si vuole ma i fondamentali li aveva….la tecnica non l’ho vista. probabilmente fa solo leva sul fisico. Se cresce fisicamente, se la testa non vaga altrove e se Miha gli trova la giusta collocazione forse al Toro potrebbe bastare…forse. Non lo vedo però da top team dove non basta il solo fisico. Insomma, un atleta potenziale più che un calciatore.

  14. Chi ha visto Niang passeggiare domenica o a Milano 2 settimane fa in quei pochi minuti che ha giocato per me o non era allo stadio o è come sempre prevenuto. E’ entrato subito in partita ed era talmente elettrico da menarsi con gli avversari … Berenguer sì che non è entrato, domenica come altre volte, con la testa giusta e ha solo perso palloni su palloni. Poi da qui a entrare e fare la differenza c’è ancora un bel passo, ma … sarebbe anche utile entrare in una squadra che gira bene e non che quando entri ti dà la palla (come la dà a Liajc) dicendo: “dai fai tu, vola sulla fascia, scarta 2 uomini e metti i cross sulla testa della punta che non corre (vero Gallo?)”

  15. Non saprei…io un po di fiducia gliela darei ancora.
    Per me ha sbagliato il mister buttandolo nella mischia e dandogli da subito una maglia da titolare con annesse responsabilità senza curarsi del fatto che fosse fuori forma. Il risultato è che lui ha giocato malissimo, perso fiducia e inimicato il pubblico.
    L’avesse fatto integrare in maniera graduale ci sarebbero stati effetti positivi sia per lui che magari per boje e berenguer (fin qui deludente anche lui) che magari avrebbero giocato di più.

  16. E chi se lo piglia? Cairo deve sfruttare per una volta il suo braccino a fin di bene e imporre in federazione che si facciano contratti a rendimento per questi mezzi uomini. Se non rendi non ti pago. Avessi fatto io sul lavoro quello che fa niang sarei già disoccupato da un pezzo. Basta con questo schifo, che giochi chi si impegna gli altri in miniera.

  17. Io lo vedo come punta o seconda punta. Puo fare anche l’esterno in un attacco a tre, non va bene per il 4231 o il 424. Troppa gente li davanti non serve, finiscono per pestarsi i piedi. Con un altro mister potrebbero tutti(gufstafson a parte che non vale un italiano di lega pro)rivalutarsi.
    Vedremo se Cairo ripetera gli errori che Tavecchio ha fatto con la Nazionale tenendo Ventura fino all’uscita dal mondiale.

  18. Non per difenderlo, ma la storia calcio è zeppa di teste di cazzo integrali che però riuscivano, in campo, a fare la differenza. Non sto qui a scomodare Maradona, che era di un’altra galassia, mi fermo al più recente e noto a noi Maxi Lopez, per fare un esempio. Niang ha dimostrato che in determinate condizioni (questo è un limite) può farti vincere partite in serie incidendo notevolmente. Dunque, per rispondere a Madde, vada pure a trans e la prossima estate si lanci dalla torre di Pisa dritto per dritto in un bicchiere da vodka. Non è su questi aspetti che ci si deve soffermare, secondo me, ma su quelli tecnico tattici. Le premesse per un’esplosione di Niang c’erano tutte e continuano ad esserci perché proprio con Miha (e Gasp) ha fatto prestazioni di livello in serie. Per me ha sbagliato il mister a “bruciarlo” subito: prima caricandolo di aspettative, poi mandandolo ripetutamente in campo quando era palesemente fuori forma. Le sue prestazioni negative hanno inciso molto sui risultati deludenti della squadra ed è finito sul banco degli imputati, fischiato e infine accantonato. Con la capoccia che si ritrova sta situazione è devastante per lui, l’esatto contrario di quel che gli servirebbe.

  19. Credevo che fosse uno tutto genio e sregolatezza…del genio non ho visto manco l’ombra. Credevo che fosse una testa di c…., ma con dei colpi di classe in grado di illuminare…Io la classe no la vedo proprio e nenache la intravedo. Forse può risolvere con il fisico, ma tecnicamente non mi pare un granchè, al di là dei limiti caratteriali….Ex Ronaldinho quando venne in Italia non correva più ma toccava la palla ispirato dalle Muse…questo corre come Ramallo….Ripeto per me se ha talento lo ha a livello fisico e basta….forse al Toro potrebbe bastare a patto che la testa si sintonizzi su quello che accade in campo.

  20. Il giocatore è stato gestito alla cazzo di cane dal mister. È arrivato in pesante ritardo di condizione e un allenatore normale lo avrebbe proposto gradatamente. Lui invece lo ha buttato nella mischia da subito con il risultato che abbiamo giocato in dieci (in nove contro la juve) con uno schema di per sé già sbilanciato e il ragazzo, di per se già sfiduciato per la stagione passata, è stato subissato di sacrosante critiche.
    Risultato: la squadra ha perso punti e il giocatore è in piena crisi.

  21. paolo pulici61,ragioniamo concretamente:uno che andava a trans,guida con documenti,e/o patente falsa,si becca una condanna definitiva,gira alla grande tutti i locali della movida,appena guarita si tuffa in una piscina da un tettuccio..direi che basta,vero?sul suo acquisto,un amico di forum,spiegava bene cos’e’il capitalismo assistenziale,ed il come di certe operazione,che di tecnico,poco hanno

  22. Con quello che ci hanno investito figurati se lo bocciano ora.
    Posto che iago non lo cambierei mai lo alternerei a ljaic, ma lui deve dimostrare di avere voglia perché la mollezza con cui entra in campo è irritante: belva come è dovrebbe far paura solo a vederselo arrivare addosso.
    Invece sembra un tenero agnellone che può essere magnato da chiunque

  23. Mi chiedo solo: ma questo cos’ha nella testa?
    Sa di essere sotto osservazione e continua a passeggiare per il campo quando e’ senza palla, ma l’avete visto credo….
    Quando sara’ piu’ vecchio capire (forse) che grande errore sta facendo.
    Non ho mai visto una cosa simile, ah si Balotelli che in allenamento della nazionale facva finta di fare le flessioni….
    Mi spiace dire queste cose ma una figura del genere la fa lui , l’allenatore, chiamiamolo cosi’ dai anche se e’ solo un giocatore che adesso lo chiamano cosi.
    Comunque non ho parole……. Se penso a tutti i giocatori che non abbiamo preso per tirare al limite sul prezzo per poi gettare tutti i soldi in questo qu viene da piangere..!!!