Il Torino ha messo nel mirino il centrocampista dell’Udinese Antonin Barak: la trattativa è complicata ma non impossibile, in Friuli può andare Parigini

Dopo circa un mese di trattative imbalsamate, avviate ma mai sbloccate, il calciomercato del Torino sta ora entrando nel vivo: oltre che essere vicini alla chiusura per Lucas Verissimo come rinforzo per la difesa, i granata stanno ora provando a mettere a segno il colpo Antonin Barak per il centrocampo. Portare sotto la Mole il centrocampista rivelazione dell’ultimo campionato, di proprietà dell’Udinese, non sarà semplice, ma non sarà neanche impossibile: per questo i dirigenti granata hanno già avviato i colloqui con i colleghi bianconeri per cercare di mettere a disposizione del tecnico Walter Mazzarri una delle migliori, oltre più promettenti, mezzali di cui dispone la serie A.

Barak, l’Udinese chiede 15 milioni

L’idea di portare al Torino Barak ha iniziato a prendere forma dopo che l’Udinese ha chiesto informazioni per Vittorio Parigini. L’attaccante cresciuto proprio nel vivaio granata non verrà riscattato dal Benevento (il club campano in caso di salvezza sarebbe invece stato obbligato ad acquistare a titolo definitivo il giocatore) ma difficilmente resterà alla corte di Walter Mazzarri: per arrivare a Barak, il cui cartellino costa circa 15 milioni di euro, il Torino si è detto disposto a inserire nella trattativa anche l’ex giocatore della Primavera per cercare di abbassare la cifra necessaria per acquistare il centrocampista ceco.

Calciomercato Torino: Barak sarebbe il rinforzo giusto

Barak è arrivato all’Udinese dallo Slavia Praga un anno fa per 3,5 milioni di euro: nella sua prima stagione in serie A il centrocampista classe 1994 ha collezionato trentaquattro presenze (quasi tutte da titolare) arricchite da sette gol. Alto 190 centimetri, Barak è molto bravo nel gioco aereo e ha mostrato un’ottima abilità nell’inserirsi nell’area di rigore avversaria. A dispetto di quanto la stazza fisica possa far pensare, il centrocampista è molto abile anche con i piedi, è bravo nel dribbling ed è anche un buon tiratore dalla distanza. Oltre che come mezzala nel centrocampo a tre può anche giocare come trequartista: per il Torino sarebbe l’acquisto giusto.


21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
pupi68
pupi68
3 anni fa

Ma…non è quello che dopo il gol del possibile 0-1 (annullato poi dal VAR, con più di qualche dubbio), è andato ad esultare sotto la Maratona? Chi si ricorda di questo episodio (che mi fece incazzare non poco) e può confermare?

gix
gix
3 anni fa

vedremo,nell’udinese ha fatto bene,sarebbe a bocce ferme un buon aquisto,poi come sempre giudicherebbe il campo

madde71
madde71
3 anni fa

famiglia pozzo non ha mai trattato giocatori con il proprietario del torino fc dopo la querelle surraco.felice di essere smentito

Tanaka
Tanaka
3 anni fa
Reply to  madde71

Maxi Lopez era a parametro zero? non ricordo sinceramente

gpt71
gpt71
3 anni fa
Reply to  madde71

Natali

giagnoni
giagnoni
3 anni fa
Reply to  madde71

Pasquale

Vegeta
Vegeta
3 anni fa
Reply to  madde71

Barreto

Primavera, Coppitelli a un passo dal rinnovo per due anni

Calciomercato, Barkok: UFFICIALE il prestito al Fortuna Dusseldorf