Vittorio Parigini a fine campionato rientrerà alla base e avrà una nuova possibilità per guadagnarsi un posto nel Torino, ma dovrà convincere Walter Mazzarri

Potrebbe essere Vittorio Parigini uno dei rinforzi del Torino in vista della prossima stagione. L’attaccante classe 1996, cresciuto proprio nel vivaio granata, a fine stagione rientrerà infatti alla base: con la retrocessione in serie B del Benevento, arrivata aritmeticamente dopo l’ultimo turno di campionato, non si attiverà la clausola dell’obbligo di riscatto da parte dei campani del cartellino del giocatore. L’accordo trovato la scorsa estate tra i dirigenti granata e quelli giallorossi prevedeva infatti che nel caso il Benevento fosse riuscito a conquistare la salvezza in serie A avrebbe dovuto obbligatoriamente riscattare il cartellino di Parigini. Così non è stato.

Vittorio Parigini: il calciatore dovrà ora convincere Mazzarri

Parigini avrà quindi ora la possibilità di guadagnarsi un posto nel Torino 2018/2019: per farlo, nel prossimo ritiro, dovrà riuscire a convincere Walter Mazzarri di avere le qualità per restare in squadra. L’allenatore toscano, lo sta dimostrando con Edera, non preclude lo spazio ai giovani che dimostrano di meritarlo. Parigini dovrà però riuscire a portare a termine quella missione che non gli è riuscita negli ultimi due anni con Sinisa Mihajlovic che ha sempre avallato la cessione dell’attaccante, preferendo invece trattenere Mattia Aramu nella sua prima stagione in granata (Aramu fu però poi ceduto a gennaio in prestito alla Pro Vercelli) e Simone Edera quest’anno.

Parigini, al Benevento una stagione sotto le aspettative

In questa stagione con la maglia del Benevento Parigini ha collezionato diciassette presenze (non sempre da titolare) senza però mai riuscire a trovare il gol in serie A: probabilmente lo stesso calciatore la scorsa estate si aspettava una stagione ben diversa sia dal punto di vista personale che per la sua squadra. L’esonero di Marco Baroni, l’allenatore che lo segue da diversi anni e che lo aveva fortemente voluto in giallorosso, non lo ha poi certo aiutato. L’attaccate ha potuto però in parte consolarsi con la Nazionale Under 21 di cui fa ormai parte in pianta stabile.


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mcmurphy
mcmurphy
3 anni fa

Parigini un mezzo mezzo che rimarrà sempre un incompiuto,rimani dove sei,di mezzi giocatori ne abbiamo già a iosa….

Giankjc (dito su🖕🏼per gli anonimi 🐇🐇🐇)
Giankjc (dito su🖕🏼per gli anonimi 🐇🐇🐇)
3 anni fa

Nel Benevento, ultimo in classifica, stagione sotto le aspettative…
Quindi cosa ne farà il Torino FC? A testadighisa servono stopper, potrebbe essere una buona alternativa.

Patsala58 (#Chiunquealtroforpresident!)
Patsala58 (#Chiunquealtroforpresident!)
3 anni fa

Ah beh, allora…. Speriamo se lo prendano! Chiedendo lo sconto chiaramente! Al che, ce lo terremo e sarà l’ennesimo fenomeno in esubero, come Aramu, Zaccagno, Barreca, Boyé e almeno altri 5 o 6….

Calciomercato Torino: per Guilherme si fa sul serio, nuovo contatto con l’agente

Torino, la difesa “over 70” è in difficoltà: e la dirigenza blocca il rinnovo di Burdisso