De Luca e Segre in gol, Parigini sbanca San Siro, Lukic decisivo

2
De Luca
CAMPO, 10.7.17, Torino, Stadio Filadelfia, Raduno e primo allenamento del Torino FC, nella foto: Manuel De Luca

Talenti granata in Tour / I giocatori del Torino in prestito questa volta sono decisivi: bene Segre e De Luca in Serie C, convincono all’estero anche Lukic e Avelar. Alfred Gomis torna in campo, Parigini: che gioia a San Siro

Il fine settimana dei giocatori del Torino in prestito è stato sicuramente ricco di cose da raccontare. Bene hanno fatto i granata in Serie C (Segre e De Luca su tutti), ma bene anche in Serie A (Parigini gioca nella magica serata del Benevento contro il Milan), e all’estero, dove Avelar e Lukic possono esultare per le prestazioni loro e delle loro squadre. Ecco come sono andati i Talenti granata in tour dopo questo week end.

I giocatori del Torino in prestito: il report del 22 aprile 2018. Gioia per De Luca e Segre

SERIE A – Pachina per Ajeti nel Crotone, gioca invece 11′ Gomis sostituendo Meret per un infortunio alla spalla in Spal-Roma 0-3 (entra a risultato già acquisito). 13′ di gloria, invece, per Parigini nel Benevento che centra l’impresa contro il Milan. Vittoria per 1-0 a San Siro dei campani: l’attaccante in prestito dal Torino entra ma non incide particolarmente (aveva giocato titolare nella gara infrasettimanale contro l’Atalanta), ma esulta comunque a fine gara.

Arlind Ajeti, Crotone / Minuti giocati: 0 (tot. 1.348). Presenze complessive: 19; gol: 0

Alfred Gomis, Spal / Minuti giocati: 11 (tot. 2.081). Presenze complessive: 24; gol subiti: 41

Vittorio Parigini, Benevento / Minuti giocati: 13 (tot. 607). Presenze complessive: 17; gol: 0

SERIE B

Sempre out Procopio, giocano invece sia Gustafson, sia Aramu. Per il primo, la partita è però pessima: malissimo a centrocampo (ma male, in generale, tutta la squadra) il giocatore svedese, che con il Perugia perde 2-3 contro la Ternana. 45′ invece di buon livello per Aramu, che entra nella ripresa e che aiuta l’Entella a battere la sua ex squadra, cioè la Pro Vercelli. Non sforna assist, ma giocate di qualità che incidono comunque sul risultato finale.

Samuel Gustafson, Perugia / Minuti giocati: 90 (tot. 1178). Presenze complessive: 15, gol: 1

Matteo Procopio, Cremonese / Minuti giocati: – (tot. 135). Presenze complessive: 2, gol: 0

Mattia Aramu, Virtus Entella / Minuti giocati: 45 (tot. 950). Presenze complessive: 23; gol: 1

SERIE C

Girone A – Riposano Zenuni e la sua Viterbese, resta in panchina Carissoni nel Monza così come Bendetti nella Carrarese, che pareggia 1-1 in casa contro la Pistoiese. Tra gli ospiti c’è invece Zaccagno, che subisce un gol per colpe non sue (viene superato in uscita), ma che si impone invece in almeno un paio di occasioni, salvando il risultato. Il protagonista tra i giocatori del Torino in prestito di questo week end è però Segre, che nel derby piacentino tra Piacenza e Pro Piacenza gioca una gara magnifica, condita anche dalla rete del definitivo 2-0. Dopo aver tentato più volte di segnare, ci riesce all’80’ con un tiro di controbalzo, con il mancino, in tap in. È la sua terza rete stagionale. Un ottimo campionato finora.

Lorenzo Carissoni, Monza / Minuti giocati: 0 (tot. 1370), Presenze complessive: 24, gol: 0

Alessio Benedetti, Carrarese / Minuti giocati: 0 (tot. 605), Presenze complessive: 10, gol: 0

Jacopo Segre, Piacenza / Minuti giocati: 90 (tot. 1.933). Presenze complessive: 28; gol: 3

Federico Zenuni, Viterbese / Minuti giocati: – (tot. 552). Presenze complessive: 19; gol: 0

Andrea Zaccagno, Pistoiese / Minuti giocati: 90 (tot. 2.780). Presenze complessive: 31; gol subiti: 42

Girone B – Cominciamo dalle note dolenti: solo panchina per Rossetti nella Fermana (non gioca invece Graziano nel Teramo, per la pausa forzata causa problemi del Modena), 16′ senza particolare costrutto per Candellone in Sudtirol-Feralpi Salò 3-2, mentre si affrontano, ma ciascuno senza brillare particolarmente, Piccoli e Giraudo in Ravenna-Vicenza 2-0 (entra al 74′ il centrocampista, esce al 73′ l’esterno sinistro). Chi invece si esalta è Manuel De Luca: rientrato dalla stupida squalifica nella quale era incappato qualche partita fa, viene schierato centrale nel tridente nella partita Santarcangelo-Renate, terminata 0-1 e decisa proprio dal bomber in prestito dal Torino. Zampata vincente per la punta al 55′, che segna la sua seconda rete in 9 gare e comincia a farsi notare, con la speranza di chiudere al meglio la stagione.

Abou Diop, Bassano /  Minuti giocati: 35 (tot. 2072). Presenze complessive: 33; gol: 6

Federico Giraudo, Vicenza / Minuti giocati: 73 (tot. 1.875). Presenze complessive: 28; gol: 0

Gianluca Piccoli, Ravenna /  Minuti Giocati: 26 (tot. 1.031), Presenze complessive: 30, gol: 0

Matteo Rossetti, Fermana /  Minuti giocati: 0 (tot. 270). Presenze complessive: 7 (3); gol: 0

Giovanni Graziano, Teramo /  Minuti giocati: – (tot. 1.438). Presenze complessive: 26; gol: 2

Leonardo Candellone, Sudtirol / Minuti giocati: 16 (tot. 296). Presenze complessive: 14 (12), gol: 1 (1)

Manuel De Luca, Renate /  Minuti giocati: 77 (tot. 381). Presenze complessive: 9; gol: 2.

Girone C – Seconda gara da titolare (dopo il recupero infrasettimanale) per Berardi, che viene schierato a sinsitra nel tridente dello Juve Stabia, impegnato in casa della Casertana. La gara finisce con una sconfitta per 3-1, e l’unica cosa per cui si fa notare l’attaccante è per un’ammonizione al 55′ a centrocampo. Si sfidano invece Reggina e Akragas, ma resta in panchina Auriletto. Dalla panchina parte invece Gjuci, che rientra dopo un lungo infortunio: gioca 21′, ma combina molto poco. Partita senza patemi, invece, per Cucchietti, che si limita ad amministrare una gara con poche occasioni per gli avversari: la partita è infatti finita 2-0 per gli amaranto.

Filippo Berardi, Juve Stabia /  Minuti giocati: 77 (tot. 957). Presenze complessive: 20; gol: 1

Tommaso Cucchietti, Reggina / Minuti giocati: 90 (tot. 3.050). Presenze complessive: 34; gol subiti: 35

Simone Auriletto, Reggina /  Minuti giocati: 0 (tot. 571). Presenze complessive: 8; gol: 0

Ador Gjuci, Akragas / Minuti giocati: 21 (tot. 758). Presenze complessive: 21; gol: 0

ESTERO – Giocherà questa sera il Levante di Lukic (preziosissimo l’assist del centrocampista nel turno infrasettimanale, che ha permesso di vincere una gara fondamentale per la salvezza), resta invece in panchina Boyé, che proprio non riesce a cambiare passo. 90′ invece per Avelar nell’Amiens, sempre nella posizione di esterno mancino alto nel 4-2-3-1: vittoria preziosissima per il gruppo che si impone 3-1 sullo Strasburgo e che vede sempre di più la luce della salvezza. Buona la prova del brasiliano. Così come buona è la prova di Carlao: 90′ nell’Apoel che vince per 3-1 in casa dell’AEK Larnaca e che continua a disputare alla grande il girone dei playoff del campionato cipriota.

Danilo Avelar, Amiens / Minuti giocati: 90 (tot. 1.383). Presenze complessive: 16; gol: 1

Carlao, Apoel /  Minuti giocati: 90 (tot. 1.965). Presenze complessive: 25; gol: 1

Sasa Lukic, Levante / Minuti giocati: – (tot. 828). Presenze complessive: 14; gol: 0

Lucas Boyé, Celta Vigo / Minuti giocati: 0 (tot. 151). Presenze complessive: 9; gol: 0

  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
maxthevoice
Utente
maxthevoice

Gli unici di ‘sto gruppone da richiamare e testare nel ritiro sono De Luca e Gustafsson. Lukic per me è da confermare subito. Spassoso il commento su Parigini:” Non incide ma esulta a fine gara”… E che doveva fare?

Forza Toro
Utente
Forza Toro

Lukic lo riporterei al Toro, invece di prendere qualche altro carneade scarsone