Calciomercato, il Torino boccia Castan: “Non verrà riscattato”

di Valentino Della Casa - 20 Maggio 2017

Il difensore brasiliano, Castan, a giugno tornerà alla Roma. Lo annuncia Mihajlovic: “Si è rilanciato, ma non verrà riscattato dal Torino”

Nuove indicazioni di calciomercato che riguardano il Torino, e il rapporto con la Roma. Se con i giallorossi, la dirigenza granata dovrà discutere del riscatto (improbabile) di Iturbe, non affronterà invece proprio il tema per quanto riguarda Leandro Castan. Per il difensore brasiliano, infatti, è di fatto arrivata una bocciatura da parte del Toro, che visti i problemi legati al suo stato fisico, ha deciso di non puntare per l’anno prossimo sulle sue prestazioni. Ad annunciarlo è infatti Sinisa Mihajlovic, che nella conferenza stampa della vigilia ha confermato quelle che erano le sensazioni già di qualche settimana: “Castan non è più sceso in campo” ha detto il tecnico granata, “perché non verrà riscattato dal Torino. Si è rilanciato, certo, ma ho preferito, vista questa nostra intenzione, provare altri giocatori per capire cosa mi potranno eventualmente dare per il futuro“.

Arrivato come rimpiazzo in extremis per la partenza di Maksimovic, dopo una prima parte del ritiro con la maglia della Sampdoria, Castan ha disputato finora 14 partite, l’ultima con il Sassuolo (uno spezzone di gara), lo scorso gennaio: e con ogni probabilità non scenderà più in campo nemmeno contro il Genoa o, di nuovo, contro i neroverdi la prossima settimana. Mihajlovic ha, così facendo, confermato l’esigenza assoluta di rinforzi per la retroguardia: rinforzi di peso, leader, giocatori già pronti che possano permettere di compiere quel salto di qualità che quest’anno è mancato per riuscire a centrare la qualificazione in Europa League. Castan non rientra in questa categoria: l’esperienza, positiva a metà, è destinata a terminare quanto prima.

più nuovi più vecchi
Notificami
AleC.
Utente
AleC.

Buongiorno a tutti. nell’articolo il mister dice che Castan non giocherà perché non rientra più nei piani. Ma la domanda è un altra. Da quando tempo è stata presa questa decisione ? Io credo che siano almeno qualche mese che il giocatore sta bene e può giocare, ma, pur di… Leggi il resto »

tric
Utente
tric

Laurea in dietrologia?

loucyfer
Utente
loucyfer

Ormai siamo diventati la ONLUS della serie A.

Tutti i bolliti, scarti e “rotti” delle varie squadre sono le nostre priorità del calciomercato…..ovviamente sottotraccia e a fari spenti.

Devono essere queste le ragioni che hanno fatto voncere a Petracchio la classifica di miglior DS del 2016…!!!

madde71
Utente
madde71

Ho letto qui di perotti:sarebbe un altro gran frequentatore di infermeria