Priorità ancora al Torino, ma Donsah chiede di accelerare: il Bologna ascolta anche altre pretendenti, ma i granata restano in pole

Continua ad assumere i contorni della telenovela, quella legata tra Torino e Godfred Donsah. E continuano a non cambiare, clamorosamente. Sembra incredibile, ma è così, e nonostante l’ottimismo diffuso anche da parte del giocatore stesso, convinto oggi di arrivare già nel capoluogo piemontese e salutare Mazzarri, è scemato. Ora dopo ora, minuto dopo minuto. E adesso la situazione è di nuovo bloccata, in attesa di nuovi sviluppi che potrebbero, ovviamente, arrivare a distanza temporale brevissima, visto che domani sera il calciomercato chiuderà. Non c’è l’accordo tra Torino e Bologna, che continuano a discutere per alcuni bonus: i granata vorrebbero abbassare la cifra base e alzare quella a premio; i rossoblu il contrario. E non a caso hanno riaperto alcune porte (tra cui anche quella dell’Inter) per delle pretendenti che però restano nettamente indietro rispetto al Toro. Solo che ora è davvero arrivato il momento di rompere gli indugi, o Petrachi, che ha poche alternative in mano (tra cui Doukouré del Levante, ma la trattativa, pur semplice, è tutta da imbastire), rischierà di restare con il cerino in mano. Si resta in attesa di aggiornamenti. Per ora, lo stallo continua.

Già nel pomeriggio, Donsah vorrebbe incontrare Mazzarri e conoscere i potenziali nuovi compagni, ma vanno ancora definiti alcuni dettagli. Fase molto avanzata

Godfred Donsah è vicinissimo al Torino. Come mai non lo è stato prima. Ma, ancora, manca quell’intesa finale che possa permettere di rendere, finalmente, chiuso il capitolo di una telenovela aperta oltre un anno fa (come svelava Toro.it nel Natale 2016) e ancora non chiusa. Questa volta, però, davvero sembra vicina la famosa fumata bianca, che ancora tarda ad arrivare per piccole questioni legate con il Bologna, ma soprattutto con il giocatore. Per questo motivo, è previsto già nella tarda mattinata di oggi un incontro importantissimo tra l’agente del giocatore e Gianluca Petrachi per provare a definire la questione. E poi? Se tutto andrà bene, il centrocampista ghanese – che a questo punto non aspetta altro se non la telefonata positiva – partirà immediatamente alla volta di Torino.

L’idea di Donsah è quella di poter essere già nel pomeriggio al Filadelfia: non per allenarsi, ma quanto meno per fare la conoscenza di persona di Mazzarri, salutare l’amico di sempre, Acquah, e conoscere poco per volta tutti i nuovi (in quel caso, effettivamente lo saranno) compagni. Da mercoledì 31, poi, una volta espletate tutte le formalità, il giocatore potrà effettivamente dirsi a tutti gli effetti granata. C’è davvero molto ottimismo per la chiusura dell’affare. Un affare da circa 8 milioni di euro, e un quadriennale pronto per un interessante classe ’96, che a Bologna non ha reso come a Cagliari, e che a Torino porterebbe un po’ di quantità in più alla linea mediana. Si resta in attesa, dunque: altri rinvii sembrano molto difficili, non fosse per il fatto che, domani, sarà già il 31. Donsah non aspetta altri se non il Torino. E viceversa.


480 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tajarin
tajarin
4 anni fa

E che palle con sto Donsah. Spero resti dov’è a questo punto!!

10genà
10genà
4 anni fa

mpppfff ahahahahahahahah

Ser gix (Plasticone69)
Ser gix (Plasticone69)
4 anni fa

io non me la sento di dare addosso a Cairo perchè dice che a gennaio i prezzi aumentano… ha ragione lui, io l’ho provato sulla mia pelle … il pellet è aumentato del 20 %… ho rischiato di fallire eh… Cairo libera il Toro e fatti gli affari tuoi lontano… Leggi il resto »

Calciomercato Torino, Bonifazi può restare: Mazzarri lo vuole tenere

Torino, è una giornata di fuoco: Donsah, la Sampdoria e la Coppa Italia Primavera