Calciomercato Torino, Gabbiadini per l’attacco: primi contatti

13
Gabbiadini Valdifiori Instagram

Il Torino ha messo gli occhi su Gabbiadini per il prossimo calciomercato. L’attaccante di proprietà del Southampton potrebbe tornare in Italia

“Oh, Gabbiadini!”, cantano nell’Hampshire sulle note di Seven Nation Army dei White Stripes. Lì, Manolo è diventato un eroe dopo il gol salvezza realizzato domenica scorsa contro lo Swansea. E in Italia qualcuno inizia a meditare un suo ritorno. E’ il caso del Torino, in primo luogo. A Mazzarri serve una spalla di spessore per l’ultra confermato – Cairo lo ha ribadito ancora ieri – Andrea Belotti, nel 3-5-2 (con annesse varianti) che verrà; e l’attaccante classe ‘91 di proprietà del Southampton è uno dei nomi balzati in cima alla lista del direttore sportivo Gianluca Petrachi. Difficile, infatti, arrivare a Balotelli. Costi d’ingaggio elevati, concorrenza foltissima – negli ultimi giorni Roma e Fiorentina hanno avviato colloqui serrati con Mino Raiola – e allora meglio guardare altrove. In Inghilterra, ad esempio, dove Gabbiadini si è trasferito nel gennaio 2017 per sfuggire alla panchina di Napoli.

Gabbiadini-Torino: costi elevati. Ma i granata ci proveranno

Per il club di Urbano Cairo non è un’operazione facile. Gabbiadini costa, e non poco. Ai Saints, l’ex Atalanta si è trasferito per quasi 20 milioni di euro e altrettanti dovrebbe versarne il Toro per riportarlo in Italia. Cifre elevate. Non proibitive, ma quanto mai vicine al limite di spesa massimo dei granata. L’attaccante, inoltre, ha un contratto in essere fino al 2021 con un ingaggio che si aggira attorno ai 2,5 milioni a stagione. Insomma, un discorso che parte in salita, ma che non è fondato sul nulla. Qualche contatto c’è stato, negli ultimi giorni. Il Torino ha iniziato a prendere informazioni tanto con il club d’oltremanica quanto, soprattutto, con l’agente del calciatore, Silvio Pagliari. Qualche chiacchierata, nulla di troppo approfondito per il momento. Ma la linea tornerà a farsi calda nelle prossime settimane.

Gabbiadini al Toro? Valdifiori approva. E che coppia con Belotti…

Gabbiadini, ad ogni modo, al Torino ha già almeno uno sponsor. Valdifiori ieri ha postato sul proprio profilo Instagram una storia dedicata proprio all’amico Manolo: una gif con una mano che firma un contratto, un cuore. L’endorsement dell’ex Empoli sul possibile arrivo in granata del nazionale azzurro appare evidente. E per il Toro sarebbe un colpo importante. L’avventura al Southampton, ad oggi, parla di 39 presenze in Premier League e 9 reti, di cui una al Watford di Mazzarri, nella passata stagione. In questo campionato travagliato per i Saints, ha trovato forse meno spazio del previsto (11 gettoni dal 1’, 17 da subentrato), soprattutto dopo l’esonero di Pellegrino e l’arrivo di Mark Hughes. Ma, alla fine, il suo contributo è stato fondamentale per evitare una clamorosa retrocessione. E ora il Torino pensa di riportarlo vicino a casa. I primi segnali ci sono e i granata sognano una coppia d’attacco più affiatata che mai. Il motivo? Gabbiadini è nato a Calcinate. Come il Gallo Belotti.

più nuovi più vecchi
Notificami
ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Primi contatti tra dirigenza granata e Gabbiadini. Pare infatti che Petrachi gli abbia messo un “Mi piace” sulle foto delle vacanze pubblicate su Instagram.
Ma feme l’piasì…

Vanni(La ghisa e' bella)
Utente
Vanni(La ghisa e' bella)

Ljajic, Iago, Belotti, Edera, lavavetri moldavo, Niang e forse Boye. Ancora uno e possiamo fare una squadra di soli attaccanti. Ma se per il vater gli attaccanti non servono, che ci facciamo?

rimbaud
Utente
rimbaud

Dimentichi berenguer

spliff
Utente
spliff

Mah.. A me come giocatore il Gabbia è sempre piaciuto un sacco.. peró come cosa la vedo irrealizzabile a meno che non si venda Niang e Falque.. Ot oggi leggevo che il Vigo pare sia pronto a sborsare i milioni per Boyé.. boh.. cose strane..