Calciomercato Torino / I tre esuberi granata sono ancora alla ricerca di una sistemazione. Il Toro ha fretta, manca solo una settimana

Gli ultimi giorni di mercato per il Torino rappresentano una possibilità da non sprecare. Innanzitutto, per puntellare una rosa che nelle ultime settimane ha ottenuto un boost dagli arrivi di Miranchuk, Vlasic e Schuurs. Dall’altra parte può essere anche l’occasione per togliersi di dosso dei pesi non da poco sia per la rosa che per le casse societarie. Il trio più volte nominato Izzo, Verdi e Zaza, si ritrova ancora nelle fila granata, nonostante da anni la società cerchi qualcuno che voglia puntare su di loro, perché è ormai evidente che Juric di loro non ne voglia proprio più sapere. Vagnati ha dunque soltanto una settimana per riuscire in questa complicata impresa. Difficile soprattutto per degli ingaggi sopportati dal Torino, che a cose fatte non ne sono valsi la pena.

Izzo e Verdi, i più richiesti

Armando Izzo e Simone Verdi sono quelli con più mercato. Il difensore interessa a diverse squadre del panorama italiano. Un giocatore di esperienza che, lontano da un contesto per lui ormai saturo, farebbe comodo a numerose squadre della Serie A. L’Udinese, la Salernitana di Nicola e ultimo anche il Bologna di Mihajlovic sulle sue tracce e in queste ore cresce anche l’ipotesi di un suo possibile inserimento come contrapartita tecnica per alcuni giocatori che al Torino interesserebbe inserire nella sua rosa. Su Verdi invece, che ha il contratto in scadenza nel 2023, c’è il forte interesse soprattutto di Salernitana e Verona. Nicola, dopo averlo allenato anche nella breve esperienza sotto la Mole, lo rivorrebbe volentieri, alla luce dell’apporto dell’ex Napoli nella cavalcata che ha condotto i granata campani alla salvezza. Per quanto riguarda l’Hellas, si tratta di un’ipotesi delle ultime ore dettata molto dal trasferimento di Barak alla Fiorentina.

Per Zaza opzione Serie B

Verdi farebbe dunque comodo a Cioffi, alle prese con diverse partenze oltre a quella del trequartista ceco. Per ultimo, Simone Zaza dovrebbe accettare un pesante ridimensionamento. Su di lui c’è il Parma e ciò vorrebbe dire ritornare in Serie B, dove in giovane età si è messo alla luce in particolare con la maglia dell’Ascoli. Il corso degli anni lo ha condotto però a divenire un giocatore marginale per il Torino e scendere in cadetteria potrebbe essere un buon tentativo per riacquisire smalto, ma l’ostacolo resta sempre l’ingaggio che potrebbe limitare e non di poco le volontà dei club disponibili a puntare su di lui.

Simone Verdi
Simone Verdi
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 25-08-2022


34 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Pedric
Pedric
5 mesi fa

Three two one ignition

Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa

Succhiano, succhiano, 10 mln all’anno succhiano questi tre afidi.

Charlie66
Charlie66
5 mesi fa

TMW: ecco il nuovo difensore dell’Hellas Verona: stasera è atteso Hien del Djurgardens

Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa
Reply to  Charlie66

A quanto pare il Toro, una volta tesserato Schuurs, ha lasciato andare Hien.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
5 mesi fa
Reply to  Charlie66

normale, ha già preso Schuurs

Se non altro non si può dire che stavolta si sia barboneggiato: scelto tra i 2 quello che costa molto di più
(Altra cartuccia dialettica tolta ai soliti noti)

Scimmionelli
Scimmionelli
5 mesi fa

Ma anche no. Gia’ mi pare di sentire: “vehcairupiciu c’era Hien a 3 e tu ne hai spesi 12 per Schuurs” oppure “vehcairupiciu c’era Hien a 3 e tu li hai spesi per Bayeye che chi lo conosce questo (detto da chi pensava che Hien fosse una nuova marca di… Leggi il resto »

Calciomercato Serie A / Toto centrocampisti per la Roma, Laurienté verso Sassuolo

Calciomercato Torino / Sfuma Hien per la difesa: è a Verona