Calciomercato Torino / Juric ha allontanato Gunter e Dawidowicz, suoi giocatori a Verona: non arriveranno

Rivoluzione dello staff tecnico e della società, ma non della rosa quella che è stata messa in atto in casa Toro. A confermarlo ci ha pensato il nuovo tecnico Ivan Juric. Chiarezza e trasparenza hanno caratterizzato sin dal principio le dichiarazioni dell’ex Hellas Verona, che ha toccato diversi tasti. Tra i più discussi, sicuramente il fronte mercato. Nessuna richiesta al Torino per arrivare ad alcuni dei suoi ex pupilli Gunter e Dawidowicz, che scendono quindi nelle lista delle priorità di Vagnati.

Toro, Juric guarda in casa per il mercato

Non ho chiesto giocatori dell’Hellas Verona, anche se sono giocatori e ragazzi splendidi quelli che ho allenato“, così il tecnico ha espressamente messo da parte ill proprio passato, per ripartire dai giocatori che ha disposizione. “Non c’è da fare una rivoluzione, servono alcuni innesti di spessore e magari Vagnati trova qualche giovane interessante. La mia sensazione è che alcuni giocatori abbiano giocato al di sotto delle proprie possibilità. Poi Vagnati dovrà trovare i giocatori che mancano perché anche a livello tattico voglio cambiare qualcosa”, ha continuato Juric rincarando la dose. Esplicito il riferimento ai nomi gialloblu accostati al club granata.

Toro, si allontanano Gunter e Dawidowicz per la difesa

La pole conquistata da Gunter e Dawidowicz per la difesa del Torino si è perciò trasformata in un gradino qualunque della classifica. Entrambi i giocatori hanno cominciato a brillare sotto i dettami dell’attuale tecnico granata, famoso per essere in grado di valorizzare chi ha disposizione. Lo stesso, a detta sua, accadrà con chi ha giocato l’ultima stagione in granata. Il ds scaligero Maurizio Setti inoltre, ha esternato la mancanza di volontà da parte dell’Hellas di fare sconti al Toro, favorendo la scelta di virare sulle fila già a disposizione. Si allontanano quindi le piste per i due difensori gialloblù.

Koray Gunter
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 10-07-2021


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
16 giorni fa

“Niente spesa a Verona ” 🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣Sarebbe più corretto dire ” niente spesa in the World”

Pedric
Pedric
16 giorni fa

L’editorino ha finito i grani e a Verona (ivan o ono ivan) vogliono proprio quelli. Dovrebbe di nuovo bussare alle banche, ma di questi tempi con quei 4 sfigati americani che fanno casino, sai com’è…
Occorre vendere qualcuno, allora, ma chi? E a chi?
Aspettiamo con fiducia e lasciamoli lavorare.

GrilloParlante
GrilloParlante
16 giorni fa
Reply to  Pedric

ci sara’ o no qualche centrale danese retrocesso?

Pedric
Pedric
16 giorni fa
Reply to  GrilloParlante

Ah credo basti chiedere e di retrocessi te ne mandano un paio di pulmini.
Magari non tutti danesi, ma tanto a noi va bene chiunque,

GrilloParlante
GrilloParlante
16 giorni fa
Reply to  Pedric

alla cairese sono maestri nel rimestre nell’umido. Poi il problema e’ vendere il minestrone che ne esce.

Pedric
Pedric
16 giorni fa
Reply to  GrilloParlante

Beh le botte di kiulo (intendo la plusvalenza economica) alla Pontus Jansson o alla Singo escono in media una volta ogni 4 o 5 acquisti. Un po’ come quando assumi un raccomandato che si rivela volenteroso e bravo.
Loro i giocatori manco sanno chi sono, glieli presentano quando firmano.

ardi06
ardi06
16 giorni fa

Una volta c’era il film: l’uomo da un milione di dollari, ora c’è lo yes man da 2 milioni di euro

Bartolomeo Pestalozzi
Bartolomeo Pestalozzi
16 giorni fa
Reply to  ardi06

sono 6 i milioni di dollari, per entrambi 🙂

Toro, il mercato in uscita si fa ad agosto: veto di Juric sulle partenze

Warming, le cifre dell’operazione: colpo low cost per il Torino