N’Koulou deve formarsi, Bonifazi non è pronto, Lyanco infortunato. Mihajlovic chiude alla cessione di Rossettini: “Giocherà con Moretti”

Si è chiuso ieri pomeriggio, con la vittoria sul Friburgo per 1-2, il ritiro estivo del Torino che, da questa settimana, comincerà davvero a fare sul serio in vista dell’ormai imminente esordio in Coppa Italia. Una vittoria importante, non tanto per il risultato in sé, ma per le indicazioni che il tecnico granata Sinisa Mihajlovic ha potuto trarre. Anche e soprattutto in chiave calciomercato. Il tecnico è stato chiaro: in entrata serviranno ancora tre innesti mentre in uscita qualcosa si potrebbe muovere in difesa, con alcune pedine che potrebbero essere “liberate”. Tra quelli che, eventualmente, potrebbero essere i possibili partenti, però, non figurerà quasi certamente Rossettini. Il centrale granata è da tempo obiettivo di mercato soprattutto delle genovesi, con la Sampdoria che, nei giorni scorsi, aveva incontrato l’agente del giocatore facendosi sempre più pressante nel tentativo di portare in blucerchiato il difensore. Rossettini, dal canto suo, aveva dato il suo benestare ad un eventuale passaggio in blucerchiato, come del resto anche per il Genoa, in caso di accordo tra le società, ma ad oggi la possibilità di partenza di Rossettini sembra decisamente remota. Cos’ha fatto cambiare le carte in tavola? Una serie di contingenze tra infortuni, giocatori ancora in fase di rodaggio e l’arrivo di N’Koulou.

L’approdo sotto la Mole del difensore camerunense va di certo a rafforzare il reparto arretrato del Torino ma, tra l’infortunio che lo ha condizionato nella passata stagione, un ritardo nella preparazione e le pochissime occasioni di allenamento con Mihajlovic e con i compagni non può ancora considerarsi un punto di riferimento affidabile per la retroguardia granata. Il difensore ha bisogno di ambientarsi, come confermato dallo stesso Mihajlovic in conferenza stampa, e sicuramente ci vorrà del tempo prima di poterlo considerare effettivamente pronto. Discorso analogo anche per Bonifazi. Il giovane centrale ha fatto enormi passi avanti durante il ritiro, dimostrando di avere tutte le carte per diventare un possibile punto fermo della difesa del Toro. In futuro, però. Il tecnico granata ha infatti dichiarato di considerarlo ancora indietro e non pronto per partire titolare in un campionato di Serie A. Una titolarità che, invece, sarebbe stata possibile per Lyanco. Il brasiliano ha letteralmente stupito tutti: arrivato ben prima della sessione estiva del calciomercato, ha avuto decisamente più tempo per lavorare con la squadra lasciando pensare ad un suo possibile impiego fin da subito. La fortuna, però, non sempre gira di pari passo con il merito e l’improvvisa tonsillite che lo ha colpito lo terrà fermo per un mese compromettendone l’esordio. Una situazione di certo non facile da gestire per Mihajlovic. Se, infatti, da un lato il reparto arretrato conta diversi giocatori potenzialmente abili e arruolabili, dall’altro, il ritardo nella preparazione di molti e gli infortuni, per fortuna pochi, spianano la strada ai veterani, ai  giocatori di maggior affidabilità. “Sicuramente cominceremo con Moretti e Rossettini perchè si conoscono”, ha dichiarato infatti Mihajlovic. Per Rossettini, quindi, la porta del mercato è ormai praticamente chiusa: adesso sta a lui, come tutti, meritarsi il posto da titolare.


59 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
asterix
asterix
4 anni fa

Sembrerebbe ci sia l’offerta per Rincon…

Viaggiatore
Viaggiatore
4 anni fa

Ragazzi, difendete ancora l’indifendibile… cioè la difesa che ha subito 66 gol, e con questa ripartiamo.
Non so se leggete quello che scrivete.

Samuele
Samuele
4 anni fa
Reply to  Viaggiatore

No, c’è Sirigu al posto di Hart.
😀

AleGRANATAale
AleGRANATAale
4 anni fa
Reply to  Viaggiatore

Hai ragione , però considera che comunque Bonifazi e lyanco e il nuovo non possono essere peggio di Carlao ajeti e castan

Alberto (Lovi)
Alberto (Lovi)
4 anni fa

speriamo non siano le emorroidi del nuovo difensore di colore…

Samuele
Samuele
4 anni fa
Reply to  Alberto (Lovi)

🙂

Calciomercato Torino, Benassi “jolly” di Mihajlovic: cessione più lontana

Calciomercato Torino, Giaccherini ci riprova ma con i granata è gelo