Difficile trovare spazio alla corte di Mihajlovic, Lukic sembra essere destinato al prestito possibilmente in Italia e in Serie A

Per un centrocampista che arriva, un altro sembra invece sul punto di lasciare Torino. Si tratta di Sasa Lukic che alla corte di Mihajlovic, a prescindere dal destino del compagno di reparto Acquah, non pare avere molte possibilità di trovare spazio tanto che la possibilità di vederlo girato in prestito sembra non solo molto probabile ma anche imminente. La concorrenza, in granata, è forte e con il cambio tattico imposto da Mihajlovic e la conseguente scelta del centrocampo a due, difficilmente per Lukic ci sarebbe qualche possibilità. Magari qualche scampolo di partita subentrando a risultato acquisito o qualche presenza in Coppa Italia. Troppo poco per un centrocampista comunque promettente ma che ha indubbiamente bisogno di trovare la gusta continuità per poter crescere. Ecco allora che il prestito in una società che possa garantirgli la titolarità o per lo meno un impiego costante, sembra la strada migliore per il Toro e soprattutto per lo stesso Lukic che ha voglia di giocare e mettersi in mostra.

Una partenza che punta a portare Lukic non troppo lontano da Torino. L’obiettivo pare essere, infatti, quello di restare in Italia e nel nostro campionato la concorrenza non manca. Non è nuova la notizia che il centrocampista piaccia al Crotone, seppur la trattativa abbia subito un netto rallentamento. Proprio ad inizio calciomercato infatti, le due società si sarebbero dovute incontrare per imbastire un discorso piuttosto serio, con il Crotone intenzionato a portare Lukic alla corte di mister Nicola. Incontro che è slittato, allungando i tempi di una trattativa che, di fatto, si è decisamente affievolita. Accantonato, almeno momentaneamente, il discorso Crotone, il centrocampista è nel mirino anche del Genoa. Il giovane regista piace molto ai rossoblu da cui, tuttavia, non si registrano particolari tentativi di affondo con i granata. Situazione analoga anche per quanto riguarda il Benevento. Diversa, invece, la posizione del Parma. La società sembra interessata al giocatore, proposto anche al Bologna senza esito, ma l’idea di retrocedere in Serie B non alletta di certo né Lukic, né il Toro. La necessità di mandare in prestito il giocatore, infatti, non risponde soltanto all’esigenza di liberare una casella nel centrocampo del Toro, evitando di tenere in rosa un giocatore dalle pochissime possibilità di essere impiegato. L’obiettivo, per Lukic, come già accennato, è quello di mettere minuti, partite e crescita nelle gambe che potrebbero poi permettergli, sulla carta, di tornare al Toro con un maggior bagaglio di esperienza. Esperienza da immagazzinare restando, possibilmente, in Serie A. Quello che è certo è che le strade del Torino e di Lukic sembrano comunque destinate a dividersi e, probabilmente, non ci sarà bisogno di attendere la fine del calciomercato.


26 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
asterix
asterix
4 anni fa

Prestito con premio di valorizzazione. Per me è buono. Deve giocare con continuità.

tric
tric
4 anni fa

Tanto anche Simeone andrà altrove. Mi sembrava l’unico che potesse sia sostituire (all’occorrenza) sia affiancare il Gallo.

tric
tric
4 anni fa

Certo, vendiamo subito Lukic, tanto Valdifiori è rotto …..

Calciomercato, Torino scatenato: Donsah è molto più vicino

Cairo su Rincon: “In campo è un un trascinatore”