Il classe 2000 verrà girato alla Spal, dopo l’ultima esperienza al Pescara. Nelle prossime ore l’accordo per prolungare il contratto

Il Torino alle prese con lo sfoltimento della propria rosa. Tra i giocatori sotto contratto con il club granata, al momento fuori dai piani stagionali di Ivan Juric, molti saranno ex prodotti del settore giovanile ancora alla ricerca di continuità. Nicola Rauti è uno di questi. Reduce dal prestito a Pescara in Serie C, successivi a quelli con Palermo e Monza, l’attaccante classe 2000 verrà spedito nuovamente a farsi le ossa nelle serie inferiori. La nuova tappa di Rauti sarà la plurinominata Spal: vero e proprio bacino d’utenza da cui il Toro attinge in più riprese da quando proprio l’ex spallino Vagnati occupa un posto dirigenziale in granata. L’ennesimo affare, volto a concludersi con il prestito con diritto di riscatto e con lo spiraglio del controriscatto nelle mani del Torino.

Rauti, il rinnovo sblocca il prestito

Per Rauti l’ultima esperienza vissuta in Abruzzo non è stata tra le più prolifiche. Soltanto 5 reti in 29 partite. Un bottino fin troppo esauriente a far comprendere i motivi che hanno spinto la società a concedergli un altro soggiorno lontano da Torino. Opportunità per il giocatore di potersi confrontare con un campionato di maggiore levatura, come la Serie B. Prima dell’ufficialità, sarà però necessario trovare un punto di incontro per quanto riguarda il futuro tra Rauti e il club proprietario del suo cartellino. Tutto dipenderà infatti dagli avvenimenti delle prossime ore che condurranno il giocatore a firmare il rinnovo di un contratto in scadenza a giugno 2023.

Nicola Rauti
Nicola Rauti
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-06-2022


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granatadellabassa
granatadellabassa
1 mese fa

Ha meritato la serie B, vediamo come si comporterà nei cadetti. Chissà che l’anno prossimo non sia da serie A.

BiriLLo
BiriLLo
1 mese fa

Quel toro primavera con lui e Millico era un bel vedere. Lui come professionista in b può ancora fare bene, bisogna liberarlo comunque.
Millico ha il piede inversamente proporzionale alla testa, un gran peccato.
Spero ancora in Kone.

ale_maroon79
ale_maroon79
1 mese fa
Reply to  BiriLLo

Ci eravamo convinti di avere trovato una generazione di potenziali fenomeni, ma poi il tempo ci ha disilluso.
Millico poi è stato la delusione piu grande.

BiriLLo
BiriLLo
1 mese fa
Reply to  ale_maroon79

Proprio vero.. guardare giocare quella squadra faceva sognare anche qualche inserimento di livello in prima squadra. Che rimpianto.

valter1
valter1
1 mese fa

Parola che non aggiungerò altra sillaba nei commenti se non dopo giocatori acquistati e contratti depositati …mi distrarrò seguendo news di covid, inflazione, guerra…peste suina, porka troya delle scimmie… siccità…. No, ma manco il Toro…. qualche minima soddisfazione.

Calciomercato Torino, la Salernitana sorpassa tutti per Joao Pedro: è vicina all’attaccante

Il mercato delle altre / Lazio su Emerson Palmieri, il Monza pesca dalla Juve