Calciomercato Torino, Rincon è il primo colpo: scatta l’obbligo di riscatto

di Giulia Abbate - 7 Gennaio 2018

Con quella di ieri Rincon raggiunge la soglia del 50% di presenze stagionali: adesso il centrocampista è tutto granata

Vince il Toro, che supera 3-0 il Bologna, vince Mazzarri che può festeggiare un esordio più che positivo sulla panchina del Torino, vince la società del presidente Cairo che si aggiudica il primo colpo di mercato: Tomas Rincon. Il centrocampista granata schierato titolare anche da Mazzarri, che contro il Bologna conferma l’undici visto nelle passate settimane, raggiunge infatti oggi le 19 presenze con la maglia granata. Escluso solo nel match disputato contro il Cagliari a causa della squalifica per somma di ammonizioni, Rincon è stato in questa prima parte di stagione un titolare inamovibile del Torino, cosa che gli ha permesso di raggiungere la soglia del 50% di partite giocate in questo campionato. Un traguardo di certo non solo numerico: come da contratto, infatti, questo implica l’obbligo di riscatto da parte del club granata. Un cavillo, in realtà, per un giocatore arrivato al Toro con una formula che lasciava pochi dubbi circa le probabilità di riscatto.

Il suo approdo in maglia granata, tra gli applausi dei tifosi, prevedeva un prestito oneroso di 3 milioni con un obbligo di riscatto fissato a 6 milioni che sarebbe scattato automaticamente dopo il raggiungimento del 50% di presenze, appunto. E come ampiamente previsto, questa soglia è stata prontamente raggiunta: da ieri, quindi, Rincon è ufficialmente un giocatore di proprietà del Torino. Una notizia più che positiva: se nelle prime uscite stagionai il centrocampista aveva mostrato qualche difficoltà, partita dopo partita non è solo cresciuto ma si è preso di diritto una maglia da titolare risultando spesso uno degli uomini più determinanti della formazione granata. E da oggi la sua esperienza sarà al servizio del Toro anche per il futuro: un primo colpo di mercato che, dopo la partita di ieri, suona quasi come un regalo per Walter Mazzarri.

più nuovi più vecchi
Notificami
RiminiGranata
Utente
RiminiGranata

@brunogranata, senza offesa, ma forse tu credi anche hai politici quando dicono che “taglieranno le tasse” ? Nella dipartita su Immobile, originariamente le parti avranno probabilmente trovato un punto di sintesi, un interesse comune nel breve termine, questo è ovvio. Ma Immobile aveva firmato un contratto, un prestito con diritto… Leggi il resto »

Mimashi
Utente
Mimashi

Perché lo sapevano anche i sassi che Cairo ed Immobile erano d’accordo già da gennaio: solo un ingenuo potrebbe pensare il contrario.
L’accordo era preciso e soddisfava tutti : non è che il “povero Urbano” sia stato usato.

Brunogranata
Utente
Brunogranata

Viaggiatore 17:51. Perchè continuate ad insistere con la storia di Immobile ? Immobile ci ha usato solo per rientrare in Italia e poi non è voluto rimanere al Toro. Smettetela di scrivere che la società non l’ha voluto riscattare. Voi spendereste milioni di euro per uno che vi ha detto… Leggi il resto »