I due trequartisti stanno facendo fatica ad imporsi, con il mercato di gennaio alle porte vanno fatte le giuste valutazioni

La ripresa del campionato è sempre più vicina, e con essa si avvicina anche la sessione invernale di calciomercato. Il Torino pensa in entrata, come Praet ad esempio, ma ragiona anche sulle possibili uscite. Sulla trequarti i tre giocatori su cui Juric fa maggior affidamento sono Vlasic, Radonjic e Miranchuk. Non ci sarà molto spazio dunque per Seck e Edera, che potrebbero essere ceduti. Più probabile la partenza del primo in prestito, magari anche in Serie B, mentre il secondo è ormai da tempo fuori dal progetto tecnico e, con il contratto in scadenza a giugno, si cerca per lui una soluzione a titolo definitivo.

La stagione di Seck

Il senegalese ha avuto qualche occasione in stagione, ma non è mai stato incisivo. Otto presenze per lui tra campionato e coppa, con 0 gol, 0 assist e 0 cartellini. Contro il Sassuolo è stato anche impiegato come prima punta dal primo minuto, nella deludente sconfitta per 0-1. Considerando che lavora con Juric già dalla scorsa seconda parte di stagione, da lui ci si aspettava di più, e ora la sua permanenza non è scontata. Considerando che i granata lo hanno pagato 3.5 milioni di euro dalla Spal, sicuramente verrà girato in prestito e non ceduto.

La stagione di Edera

Simone Edera di spazio non ne ha invece mai avuto: ad agosto Juric lo aveva addirittura inserito nella lista dei giocatori fuori dal progetto escludendolo dai convocati per le prime uscite stagionali. La prima e unica convocazione della prima parte di campionato è stata contro il Napoli, poi non si è nemmeno mai seduto in panchina. La sua storia con il Torino è giunta ai titoli di coda.

Simone Edera e Cassio Cardoselli in Torino-Virtus Entella 2-0, Coppa Italia 2020/2021
Simone Edera e Cassio Cardoselli in Torino-Virtus Entella 2-0, Coppa Italia 2020/2021
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 23-12-2022


23 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa

sì certo, cedendo Edera e prestando Seck (due elementi per cui c’è la fila) riportare a casa Praet sarà un gioco da ragazzi hahahahahahahahaha ma vergognarsi almeno un po’ per scrivere queste cose ?

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa
Reply to  mavafancairo

p.s. il Leicester, ora come allora, non ha nessuna intenzione, giustamente, di fare sconti a quei mentecatti del direibene fc per Praet

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa

Ma basta con ‘sto Praet…. non serve a una ceppaaaaa… Le vedove di Praet se proprio lo vogliono a tutti i costi possono provare ad andare a qualche allenamento a Leicester, o magari all’infermeria di laggiu’

T9
T9
1 mese fa

Facciamo l’ipotesi di mandare Seck in una squadra di media serie B e ipotizziamo anche che faccia un campionato dignitoso. A Giugno che facciamo lo riportiamo a casa e puntiamo su di lui con tutte le incognite del caso e senza che si sia cimentato con continuità con la serie… Leggi il resto »

ardi06
ardi06
1 mese fa
Reply to  T9

Infatti in estate Juric disse chiaramente che seck andava mandato subito in prestito, aggiungendo che il giocatore era confuso. Tant’è niente

T9
T9
1 mese fa
Reply to  ardi06

Tu sai per certo che è stata una volontà sbagliata piuttosto che non avessero trovato lo squadra dove mandarlo in prestito?

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  ardi06

“Infatti in estate Juric disse chiaramente che seck andava mandato subito in prestito….” E poi lo fa giocare titolare contro l’Inter?. Mmhhhhh credibilissima la tua affermazione, ardi03. Infatti non c’e’ traccia di un’affermazione di Juric che abbia detto che Seck andava dato in prestito. Juric per gli zerotreini sta diventando… Leggi il resto »

mavafancairo
mavafancairo
1 mese fa
Reply to  Scimmionelli

ovviamente il sospetto che Juric abbia mandato qualche volta in campo le ciofeche acquistate da Vagnati un po’ perché non disponeva d’altro e un po’ per far capire a tutti di che eccelso livello tecnico fossero ad uno zerozerbino cairota non può certamente venire

Calciomercato Torino: Juranovic piace ma ancora nessuna offerta

Vagnati, quanto lavoro a gennaio: nel 2021 e 2022 tante operazioni, nel 2023 sarà lo stesso