Segre, Ascoli e Cremonese se lo contendono: può partire in prestito

di Giulia Abbate - 19 Luglio 2019

Calciomercato Torino / Dopo il rinnovo del contratto Segre attende di scoprire il suo futuro: possibile partenza verso Ascoli o Cremona

Dopo la gioia del rinnovo del contratto con il Torino, ufficializzato non più tardi di una settimana fa, e l’esperienza con i granata di Mazzarri nel ritiro di Bormio, per Jacopo Segre è arrivato il momento di pensare al proprio futuro. Un futuro che, nonostante la firma, potrebbe portarlo lontano dal capoluogo piemontese: una possibilità che consentirebbe al giocatore di approdare in una piazza che gli permetta di giocare con continuità e costanza. E le pretendenti, per Segre, non mancano.

Segre, su di lui gli occhi di Ascoli e Cremonese

Dopo l’esperienza in Serie B con il Venezia, dove ha collezionato 31 presenze e 3 reti all’attivo, per Jacopo Segre si potrebbero riaprire, anche per questa stagione, le porte della serie cadetta. Sono infatti due le formazioni che hanno messo gli occhi sul centrale classe 1997: da un lato l’Ascoli, che ha chiuso il campionato passato al 12° posto, mentre dall’altro c’è la Cremonese, nona al termine della scorsa stagione. Entrambe le formazioni rappresenterebbero una buona opportunità per Segre che potrebbe così partire ancora una volta in prestito per poi tornare, a fine anno, alla base.

Il rinnovo con il Toro, la soddisfazione del giocatore

La partenza in prestito è certamente una possibilità concreta per Segre che avrebbe la possibilità di giocarsi tutte le sue carte in Serie B puntando poi al salto di qualità. Un salto che, al termine della stagione che è ormai alle porte, potrebbe riportarlo al Toro con cui il giocatore ha da poco rinnovato il contratto che lo lega alla società del presidente Cairo fino al 2022. Una soddisfazione immensa (festeggiata anche sui social) per il giocatore che si è detto “Felicissimo; perchè aver rinnovato altri anni con questa società vuol dire rimanere in una famiglia”.

più nuovi più vecchi
Notificami
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

L’amico AT72 sulla parte tattica dice cose vere. anche se non ha resistito prima a criticare la società. Ljajic: se n’è voluto andare lui. lo voleva sin dai tempi del mondiale. 3 milioni all’anno hanno poi fatto la differenza. mazzarri poi vuole degli uomini seri, professionisti seri. per fare gruppo.… Leggi il resto »

AT72
Utente
AT72

La mia critica nasce dal momento che si é sostituito colui che ha fatto la fortuna di Belotti con un giocatore inadatto (x nn essere offensivo) e poi mandato via in 7 mesi non si é stati capaci di individuare un vero sostituto.. Per quanto concerne Ljaijc non credo che… Leggi il resto »

TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

quindi ljajic rendeva come Belotti? si, e il topo mangia il gatto. la classe da sola non conta nulla. come in una macchina i CV non sono tutto. servono anche altre cose. e lui non òe haa maiavute in carriera? lo dico io? nolo dice lasua storia, fatta di sbolognate… Leggi il resto »

mauri
Utente
mauri

La sostituzione di lijac con Soriano e dopo la mancata sostituzione di Soriano è stato un errore enorme. Sia in termini di gioco, sia in termini di punti, sia in termini di risultato finale. Incompetenza? Menefreghismo? Taccagneria? Poco cambia

AT72
Utente
AT72

Riflessione: 11 mesi fa abbiamo svenduto Ljaijc perché il modulo di Mazzarri non prevedeva un trequartista/est sx, ora lo cerchiamo.. Hanno sopperito alla sua partenza con Soriano (16m x il riscatto) mandato via a gennaio, adesso dopo 7 mesi ancora non sappiamo chi dover prendere. Questo significa che c’é mancanza… Leggi il resto »

AT72
Utente
AT72

La sessione del calciomercato oramai per noi é incentrata esclusivamente sui primavera.. Tristezza pura! Bava e Cairo non sono in grado di accaparrarsi oltre a giocatori di squadre minori neanche gli esuberi di Napoli o Milan.