L’attaccante, seguito due estati fa dai granata, è nel mirino dei giallorossi: il suo arrivo a Roma libererebbe definitivamente l’esterno per Mihajlovic

Defrel e il Toro, ci risiamo. Ma questa volta, in maniera un po’ diversa rispetto al consueto. Per capire meglio quello che si intende dire, bisogna riavvolgere il nastro di oltre 365 giorni: precisamente, luglio 2015. Allora, in quel di Bormio, la squadra di Ventura si allenava alacremente, per preparare la stagione con tanto entusiasmo: la squadra era già stata praticamente formata, erano arrivati tanti giovani, tutti a titolo definitivo, e tutti prima dell’inizio del ritiro estivo. Mancava solo l’attaccante, e in lizza erano due nomi: Andrea Belotti e, appunto, il francese classe ’91, che a Cesena aveva fatto molto bene.

CAMPO, 18.12.16, Reggio nell'Emilia, Mapei Stadium, 17.a giornata di Serie A, SASSUOLO-INTER, nella foto: Gregoire Defrel
CAMPO, 18.12.16, Reggio nell’Emilia, Mapei Stadium, 17.a giornata di Serie A, SASSUOLO-INTER, nella foto: Gregoire Defrel

Dopo un testa a testa con il Palermo, alla fine a spuntarla fu il Sassuolo, che il 3 agosto si assicurò il giocatore, capace di giostrare sia come punta centrale, sia come esterno in un tridente. Molta duttilità, discreto (non eccelso) senso del gol: queste sono le caratteristiche che avevano portato Di Francesco a chiedere alla sua dirigenza l’attaccante, che l’anno scorso non fece benissimo, a differenza di questa prima parte di stagione. Il Sassuolo, che sta faticando, ha invece trovato un vero e proprio diamante, cioè l’attaccante francese che, ora, è corteggiatissimo dalla Roma.

Con i gialorossi, l’entourage ha già parlato parecchio. E ha praticamente trovato un accordo di massima. Il problema è con il club di Squinzi, che chiede 30 milioni per privarsi a gennaio di un giocatore fondamentale: la Roma ci pensa, ma non è intenzionata a spedere interamente quella cifra, senza nemmeno dilazionarla. Ecco perché la trattativa è serratissima, per fare in modo che i fili si possano dipanare e si possa arrivare a una fumata bianca. A Defrel, la prospettiva di trasferirsi in giallorosso piace parecchio, e il suo arrivo alla corte di Spalletti, vista proprio la duttilità del giocatore, andrebbe a liberare definitivamente Iturbe, sul quale il Toro è in nettissimo vantaggio. Defrel ancora sulla strada dei granata, appunto. E potrebbe non essere avversario in neroverde, il prossimo gennaio. Il mercato comincia a entrare davvero nel vivo.


21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
poppi1
poppi1
5 anni fa

Defrel…..30 milioni ?????dove sta andando questo calcio……….buon 2017 a tutti e che ci porti un TORO sempre più forte.

RDS TM
RDS TM
5 anni fa

Ma io la sapevo diversa, qualche giorno fa avevo letto su un sito (non ricordo quale) che una società cinese aveva offerto 30mil. al Sassuolo per Defrel.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
5 anni fa

Stesso aiuto datoci dai gobbi con Rincon. Ma chi scrive sti articoli? Spielberg o Lucas?

Toro, per Aramu c’è la fila: la Pro si rifà sotto, ma la A lo tenta

Toro, Mihajlovic ha fretta: Iturbe subito, nuovi contatti nelle prossime ore