Alle 17 è in programma Polonia-Senegal, il Torino spera che Niang riesca a mettersi in mostra per non essere costretto a svenderlo

Dopo l’Argentina di Cristian Ansaldi, la Nigeria di Joel Obi e la Serbia di Adem Ljajic, ora è il Senegal di M’Baye Niang a fare il proprio esordio al Mondiale. Alle 17 di oggi, infatti, la nazionale africana affronterà la Polonia di Kamil Glik nella partita che chiuderà la prima giornata della Coppa del Mondo: l’attaccante del Torino è una delle stelle del Senegal e sarà schierato tra i titolari. Ad augurarsi che contro la Polonia (ma anche nelle successive partite del girone H contro la Colombia e il Giappone) possa fare bene non saranno solamente i tifosi del Senegal, ma anche i dirigenti granata.

Niang: il Torino, dalla sua cessione, spera almeno di recuperare i soldi spesi per acquistarlo

La Coppa del Mondo può infatti essere un’importante vetrina per Niang in ottica mercato: il numero 11 granata, dopo una stagione deludente in cui le prestazioni negative hanno superato di gran lunga quelle positive, è tra i possibili partenti. Per acquistarlo a titolo definitivo dal Milan il Torino ha speso 15 milioni di euro, ora il presidente Urbano Cairo vorrebbe venderlo per lo meno alla stessa cifra: per riuscirci però il livello delle prestazioni dell’attaccante in Russia dovrà essere superiore a quello a cui ha abituato i tifosi granata. Se Niang dovesse inoltre essere tra i protagonisti in positivo di questo Mondiale, dalla sua cessione il presidente Cairo potrebbe anche ricavare una plusvalenza.

Niang e il Torino ai saluti: Zaza e La Gumina le alternative

Per il Torino riuscire a vendere a determinate cifre Niang è importante anche per il mercato in entrata: per rinforzare il reparto offensivo la squadra granata sta seguendo anche un giocatore come Simone Zaza, un attaccante che difficilmente il Valencia lascerà partire a cifre inferiori ai 15 milioni di euro. Per riuscire ad acquistare il giocatore lucano sarà necessaria una cessione importante come potrebbe essere proprio quella dell’attaccante senegalese. L’alternativa a Zaza è invece Antonino La Gumina, calciatore di prospettiva che il Palermo ha messo ufficialmente sul mercato e che potrebbe arrivare a cifre più basse.


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cup
Cup
3 anni fa

Niang ha segnato alla Polonia… forse riusciamo a piazzarlo!

Troposfera Granata
Troposfera Granata
3 anni fa

stelle del SENEGAL, zaza UN LUCANO, quindici CUCUZZE

rotor
rotor
3 anni fa

Se stare in panchina e’ considerato una vetrina…

Dalla Spagna: Joel Obi incontra il Celta Vigo, conferme anche in Italia

Valdifiori: frenata Spal, si allungano i tempi