I granata non vogliono cedere il giocatore, se non per una cifra davvero irrinunciabile: la sua partenza complicherebbe i piani in difesa

Nikola Maksimovic è destinato a diventare uno dei tormentoni del mercato del Toro, da qui fino al termine della sessione. Perché, è inutile negarlo, il giocatore fa gola e non poco al Napoli, intenzionato a puntare deciso sul giocatore in caso di partenza (che sembra piuttosto probabile) di Koulibaly. Ma se è vero che nessuno è incedibile di fronte al giusto prezzo, è altrettanto non menzognero il fatto che, per il classe ’91, questo discorso resta valido a metà.

Al di là del fatto, cosa che in fase di mercato appare tristemente sempre secondaria, che per Sinisa Mihajlovic, da un punto di vista tecnico, il giocatore è imprescindibile per la retroguardia a quattro, a non convincere molto l’idea di una cessione agostina di Maksimovic ai partenopei è l’idea che, in fretta e furia, la dirigenza si dovrebbe mettere alla ricerca di un sostituto. Che non può essere qualsiasi.

Ed è quanto, proprio questo pomeriggio, ha avuto modo di ribadire il Torino al Napoli, dopo un contatto, l’ennesimo, per capire quali potessero essere i margini di manovra: De Laurentiis si è dichiarato disposto a spendere fino a 23 milioni per il giocatore; il Toro ne vuole, senza dichiarare precisamente quanti, “più di 25”, per far capire come, davvero, sia necessaria una proposta quasi fuori mercato per potersene privare.

Nel mezzo, c’è Maksimovic stesso, tentato dal Napoli e dal fatto che sarebbe titolare in una squadra che giocherà la prossima Champions League, ma che allo stesso tempo si trova davvero molto bene con Mihajlovic. Insomma, una bella gatta da pelare per i granata, che devono ancora completare il mercato in entrata ma che rischiano di trovarsi con una situazione d’emergenza, non voluta, in difesa. Cairo, sul giocatore, si è già esposto parecchio; così anche l’allenatore stesso. Il muro è stato alzato, ma il Napoli, se vorrà, avrà la possibilità di scavalcarlo.

TAG:
maksimovic Mihajlovic

ultimo aggiornamento: 03-08-2016


197 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Simtoro
Simtoro(@simtoro)
5 anni fa

Raga che ne dite di Michal Pazdan centrale nazionale della polonia che a giocato a fianco con Glik, mi aveva impressionato… E un 87 a 28 anni la valutazione e sui 3 mil. ( gioca al liegi varsavia) X me non male al posto di maksi…

carbonaro doc
carbonaro doc(@carbonaro-doc)
5 anni fa
Reply to  Simtoro

Quello pelato che giocava centrale sx?
Molto forte e con un grande anticipo.
Però mi pare che sia mancino, o sbaglio?

BisGranata
BisGranata(@bisgranata)
5 anni fa

Con i 45(per stare bassi) milioni come minimo di Maksi e Peres, oltre alle cessioni di Molinaro, Obi, Vives e Bovo, farei questo mercato, so bene che è impensabile anche se lo reputo possibile, ma sarebbe veramente ottimo a mio parere: Marchetti(classe 83) per Padelli(classe 85) alla pari, come precauzione… Leggi il resto »

BisGranata
BisGranata(@bisgranata)
5 anni fa
Reply to  BisGranata

La squadra sarebbe decisamente rinforzata complessivamente, il tesoretto aumenterebbe di altri 8 milioni circa, la rosa sfoltita di gente ormai inadeguata e i migliori giovani in prestito a diventare giocatori fatti e finiti per provare il salto l’anno successivo, anche in previsione di nuove cessioni. Sarei soddisfattissimo di un mercato… Leggi il resto »

maraton
maraton(@maraton)
5 anni fa

per 22 mil. più il cartellino di valdifiori lo porto io in macchina a napoli. ma scherziamo??? tra lui e peres facciamo una squadra da CL (se tutto gira bene…forse). penso che le alternative siano già note e bloccate.

Samuele
Samuele(@vidharr)
5 anni fa
Reply to  maraton

Con 55-60 milioni di entrate dopo aver venduto 3 difensori e un paio di scarti (Gazzi, Glik, Peres, Maksi, Mino) devi fare una grande squadra da primi 5 posti. Poche storie.

Peres, quale futuro? Lo spazio in granata diminuisce ancora

Napoli al lavoro per il centrocampo: dopo, via Valdifiori