Calciomercato Torino / Avvicinamento tra la Fiorentina e la Juventus per Mandragora ma la trattativa non è chiusa, granata ancora in corsa

Far scadere il limite entro il quale poter esercitare il diritto di riscatto di Rolando Mandragora è stato un rischio che in casa Torino si è scelto di correre. L’intenzione è quella di trattenere il centrocampista napoletano ma i 14 milioni richiesti dalla Juventus sono parsi eccessivi: ora però il buon esito della trattativa non dipenderà solamente da Urbano Cairo e Davide Vagnati, anche da fattori esterni come la Fiorentina. Da settimana vi raccontiamo di un concreto interesse del club viola per Mandragora, ora quell’interesse si è tramutato in una vera e propria trattativa tra la società di Rocco Commisso e quella di Andrea Agnelli.

Calciomercato Torino: per Mandragora la Fiorentina accelera

Nelle ultime ore ha iniziato a circolare la voce anche di una fumata bianca in arrivo, da quanto appreso da Toro.it nulla è stato invece ancora definito: il Torino è ancora in corsa per assicurarsi Mandragora (gode anche del gradimento del giocatore) ma non può certo più permettersi di tergiversare. Un’intesa con la Juventus va trovata in fretta perché la Fiorentina è intenzionata a fare sul serio e arrivare al più presto a un accordo per acquistare il calciatore dalla Juventus. Il Torino sta lavorando per un prestito con obbligo di riscatto fra un anno, ma resta da trovare un’intesa sulle cifre, i viola invece sono pronto ad acquistare immediatamente a titolo definitivo Mandragora, garantendo subito liquidità alla società bianconera ed è per questo che in casa Juventus stanno ascoltando con sempre maggiore interesse le proposte in arrivo dalla Toscana.

Rolando Mandragora e Davide Frattesi in Torino-Sassuolo
Rolando Mandragora e Davide Frattesi in Torino-Sassuolo
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 21-06-2022


166 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
13 giorni fa

E se il mancato riscatto di Mandragora fosse una ritorsione per lo scippo di Gatti?

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
13 giorni fa

Chiaro. Nanerda è vendicativo tipo l’uomo nero.

Pedric
Pedric
13 giorni fa

A volte il cane morde anche la mano del padrone

Troposfera Granata
Troposfera Granata
13 giorni fa

Mandragora è un buon giocatore e dopo anni di centrocampo misero per noi è stato un salto di qualità non indifferente. Bisogna vedere che cosa ne pensa Juric, che sul finire del campionato ha sempre schierato Ricci, preferendolo a Mandragora. Forse bolle in pentola Maggiore, più giovane di un anno,… Leggi il resto »

Jones
Jones
13 giorni fa

certo ma bisogna prenderlo Maggiore o comunque un prospetto del suo valore,poi vero può darsi che uno dei due citati possa restare,credo più in Segre che mi pare abbia giocato con più costanza,che lo scorso anno lo abbia”scartato” non impedisce che ora lo possa trovare migliorato

rotor
rotor
13 giorni fa

Ma prendiamoci Maggiore,spendere tutti sti soldi per Mandragora che ha avuto infortuni di un certo rilievo e’ un rischio.

Troposfera Granata
Troposfera Granata
13 giorni fa
Reply to  rotor

condivido totalmente, per quanto mi piaccia come giocatore

Calciomercato Torino, si cerca (in fretta) una nuova squadra per Zaza

Cragno a un passo dal Monza: il Torino lo aveva cercato