Il tecnico granata in conferenza stampa non ha nascosto le sue ambizioni: l’Europa è l’obiettivo del Toro, ma per raggiungerla servono nuovi innesti

nostro inviato a Bormio – “La base è buona, credo che potremmo lottare fino alla fine per l’Europa ma aspettiamo ancora rinforzi“. Si può sintetizzare con questa frase, pronunciata proprio dal tecnico granata, il Mihajlovic-pensiero a meno di un mese dall’inizio del nuovo campionato. Gli acquisti di Sirigu, Lyanco e Berenguer, uniti al rientro dal prestito alla Spal di Bonifazi e alla conferma sempre più certa di tutti i big, a partire da Belotti, fanno guardare all’allenatore granata il futuro con una buona dose di ottimismo. Ma l’allarme a giocatori e società è lanciato: vietato sedersi sugli allori, per centrare l’obiettivo Europa League bisognerà continuare a lavorare sia in campo che fuori, per rinforzare in modo adeguato la squadra.

Mihajlovic ha chiesto a Cairo almeno ancora un rinforzo per reparto: più precisamente un difensore centrale che possa affiancare Lyanco nell’undici titolare, un mediano di sostanza bravo in fase di interdizione e un attaccante che possa sia sostituire Belotti che giocarci insieme in caso di necessità. Per quanto riguardo quest’ultimo profilo, il candidato numero uno ad arrivare all’ombra della Mole è Giovanni Simeone. Il Cholito è stato messo sul mercato dalla società rossoblù e il Torino da settimane sta portando avanti la trattative per portarlo alla corte di Sinisa Mihajlovic. Per quanto riguarda il centrocampista prosegue la trattativa per Godfred Donsah, ma la distanza con il Bologna resta ancora ampia, motivo per cui nelle ultime ore sta prendendo sempre più piede la pista Tomas Rincon della Juventus. Per quanto riguarda il difensore sembra invece essere una corsa a tre fra Gabriel Paletta e Cristian Zapata del Milan e Lorenzo Tonelli del Napoli.


124 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
RiminiGranata
RiminiGranata
4 anni fa

#STANDBY, Quest’anno il giudizio va dato il 31 agosto non ci scappa, a meno di follie di ferragosto. (stile scorso anno) Se Cairo, davvero terrà Belotti (non illudiamoci, se lo farà e’ solo perché non è arrivata l’offerta col botto). Se poi arriverà Paletta. Il famoso gruzzoletto potrebbe essere speso… Leggi il resto »

ToroBrooklyn
ToroBrooklyn
4 anni fa

Il problema principale non è la disponibilità economica ad oggi. È la mancanza di programmazione seria. L’incapacità nel costruire una rosa dove i ruoli siano coperti e le qualità dei singoli siano in armonia in modo che il totale renda meglio della somma di ogni singolo giocatore. Come mai siamo… Leggi il resto »

Pietro (Giorgia2004)
Pietro (Giorgia2004)
4 anni fa
Reply to  ToroBrooklyn

Hai sviluppato tanti punti su cui sono particolarmente sensibile. Non posso che condividere in toto.

AleGRANATAale
AleGRANATAale
4 anni fa
Reply to  ToroBrooklyn

Veramente bella analisi che mi trova d’accordo in tutto , a parte benassi che io penserei due volte a vendere ( parere mio modestissimo ) .

michele-miva (29,5 milioni in cassa e non si muove foglia)
michele-miva (29,5 milioni in cassa e non si muove foglia)
4 anni fa

Pietro purtroppo leggendo il bilancio del toro ti accorgi che i soldi sono gestiti benissimo a favore di Cairo

Pietro (Giorgia2004)
Pietro (Giorgia2004)
4 anni fa

Ciao Michele. Io ho fatto un’analisi basica dei numeri del bilancio 2016 con una proiezione sul 2017 sulla base delle informazioni di stampa. Cairo dice quello che rinviene da quei numeri e cioè fa capire che abbiamo quasi finito gli investimenti. Spazio quindi a Petrachi e ai suoi parametri niente… Leggi il resto »

Calciomercato Torino: Ajeti-Crotone, è quasi fatta

Calciomercato Torino, Bonifazi ha convinto Mihajlovic: “Resta con noi”