L’attaccante del Torino Boyé resterà in prestito al Reading fino a fine campionato. Milinkovic-Savic rientra a Torino

Dopo 21 presenze e 7 gol all’attivo l’avventura di Vitalie Damascan al Fortuna Sittard si è ufficialmente conclusa ma per il Torino non sarà l’unico giocatore tra quelli in prestito a rientrare sotto l’ombra della Mole: a fare compagnia all’attaccante, infatti, ci sarà anche il portiere Milinkovic-Savic. Per la verità, che lo Standard Liegi non avesse intenzione di riscattare quello che il Toro aveva ribattezzato il “Donnarumma Serbo” era cosa nota già dallo scorso gennaio. Da quando lo stesso tecnico dei belgi Preud’homme aveva dichiarato che “a fine stagione non riscatteremo Milinkovic-Savic. Glielo abbiamo già comunicato“. Ora, il ritorno di Vanja al Torino è stato reso ufficiale anche dall’interruzione del campionato belga a causa del coronavirus.

Milinkovic-Savic, il rientro al Toro poi la decisione sul suo futuro

Dopo Damascan, rientrato a Torino a causa del mancato riscatto da parte del Fortuna Sittard anche Milinkovic-Savic può dire conclusa ufficialmente la sua esperienza in prestito. Lo Standard Liegi, infatti, come dichiarato non ha riscattato il giocatore e lo stop definitivo del campionato non ha fatto altro che accelerare il ritorno a casa del portiere che adesso dovrà attendere il termine della Serie A per scoprire poi quale potrà essere il suo futuro.

Un futuro che, ovviamente dipenderà dalle decisioni del ds Vagnati ma che non potrà non tenere conto del suo status di extracomunitario. La permanenza al Torino sembra cosa assai difficile e la società potrebbe puntare proprio sulla cessione dell’estremo difensore serbo all’estero per liberare uno slot nella lista dei giocatori extracomunitari. Sarà poi l’entourage del giocatore a dover lavorare per strappare la miglior occasione per il proprio assistito. Vanja Milinkoivc-Savic, tuttavia, non è l’unico granata in prestito su cui, causa emergenza sanitaria, si sono riaccesi i riflettori. Ma se per il portiere il Covid ha accelerato il ritorno “a casa” per Boyé la situazione è ben diversa.

Boyé, prolungato il contratto con il Reading

Mentre il Belgio il campionato è andato ufficialmente in archivio, infatti, in Inghilterra la Championship è ancora in pieno svolgimento tanto che anche per i giocatori in prestito tra le fila dei club inglesi si è posto il problema della scadenza dei contratti. Contratti tra cui, appunto, figura anche quello di Lucas Boyé, in prestito al Reading e forte di un fresco prolungamento del proprio contratto.

La punta, infatti, resterà in Inghilterra fino a fine stagione per poi fare ritorno a Torino dove, in vista della prossima sessione di mercato, avrà la possibilità di sedersi al tavolo delle trattative con Vagnati e la società granata per ridiscutere il suo futuro. Intanto, però, la testa continua ad essere totalmente al Reading con il quale è ancora alla ricerca della prima marcatura stagionale.

Lucas Boyé
Lucas Boyé
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 01-07-2020


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
io
io(@io)
1 anno fa

ci mancava solo questo !!!!! Ora siamo a posto…..

Patsala58 (#Chiunquealtroforpresident!)
Patsala58 (#Chiunquealtroforpresident!)(@patsala58)
1 anno fa

Come terzo, se Sirigu resta, chiaramente, va anche bene…. Tanto è destinato a non giocare mai….

Joel19 (Cairese??_NO STADIO_NO SKY)
Joel19 (Cairese??_NO STADIO_NO SKY)(@joel19)
1 anno fa

La ragione per trattenerlo ci sarebbe eccome:
è l’unico in squadra che sa battere le punizioni!!!

Glik può tornare in Italia ma non al Toro: accordo vicino col Benevento

Torino-Brescia, non solo per la salvezza: è l’occasione per parlare di Chancellor