Niang continua ad essere sul mercato: sull’attaccante ci sono Bordeaux e Rennes. Le prossime potrebbero essere ore decisive

Mancano ormai davvero pochissimi giorni alla chiusura del calciomercato estero e, di conseguenza, anche di quello del Torino che in uscita sta ancora cercando una sistemazione per Niang. L’attaccante, non convocato contro l’Inter ufficialmente per una pallonata al volto rimediata durante l’allenamento di rifinitura, continua ad essere sul marcato ormai da tempo ma i granata stanno attendendo l’offerta migliore. D’altronde, l’investimento per portarlo al Toro è stato notevole e la società vorrebbe quanto meno evitare una minusvalenza. Da qui l’intenzione di vendere il giocatore solo a titolo definitivo. E se da un lato le piste che avrebbero potuto portarlo al Nizza, al Marsiglia o allo Zenit non sembrano dare esiti positivi, dalla Francia continuano a seguire l’attaccante senegalese: in particolare Bordeaux e Rennes

Niang: Rennes e Bordeaux lo seguono

La pista francese resta dunque aperta e, soprattutto, rimane la più concreta per tentare, proprio in questi ultimi giorni di mercato estero, l’affondo finale per la cessione di M’Baye Niang. Cessione considerata primaria, con il Torino che dovrà anche risolvere la situazione Ljajic. Da questo punto di vista, sono almeno due le formazioni che continuano a seguire l’attaccante senegalese. Da un lato, infatti, ci sarebbe il Bordeaux mentre, dall’altro, il Rennes, con quest’ultima che ha intensificato i lavori per cercare di strappare al Torino un accordo sulla base di un prestito. Formula non particolarmente gradita ai granata, come avevamo già raccontato.

I francesi, tuttavia, potrebbero giocare la carta della volontà del giocatore. Niang non ha mai fatto mistero di voler tornare in Francia e proprio questa potrebbe essere la leva per arrivare alla fumata bianca.

Ninag, la Francia piace: per l’attaccante sono ore decisive

Il tempo scarseggia e i granata dovranno muoversi in fretta per arrivare ad un accordo che possa permettere al Toro di sfoltire un reparto attaccanti sovraffollato e a Niang di ricominciare una nuova avventura. Avventura che, se dovesse parlare davvero francese, al giocatore piacerebbe e non poco.

Era stato lo stesso attaccante, proprio all’indomani dell’uscita dai Mondiali di Russia, infatti, a dichiarare la sua voglia di tornare in Francia:Ho lasciato la Francia molto giovane, non potevo fare quello che dovevo fare in Ligue 1. Ritornare ora con quello che ho imparato all’estero e con la Nazionale potrebbe essere positivo”. Una volontà che potrebbe alla fine rivelarsi decisiva per il Torino, per l’attaccante e anche per le due compagini francesi che continuano a seguire il giocatore. Il 31 agosto, intanto, si avvicina: Niang attende di conoscere i suo futuro.

 


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
rotor
rotor
3 anni fa

Finalmente,almeno per 1 anno,se ne va, prestito con diritto di riscatto al Rennes(SportMediaset)

spliff
spliff
3 anni fa

Andare andrà.. dipende sempre che condizioni.. la mia paura è che anno prossimo si ricomincerà da capo con Sta manfrina.. buttare soldi..

thethaiman
thethaiman
3 anni fa

Andrà al Benfica il 21 settembre!

Cairo: “Ljajic? Non so se accetti di entrare per 20’…”

Ljajic: “Voglio restare”. Ma le parole di Cairo lo allontanano da Torino