Calciomercato Torino / Cessione a titolo definitivo o prestito con obbligo di riscatto ma per Dennis Praet servono intorno ai 10 milioni

La prima volta in cui Davide Vagnati ha parlato con i dirigenti dei Leicester per portare Dennis Praet al Torino è stata nell’estate del 2020. Non se ne fece nulla e i discorsi vennero rimandati all’estate successiva quando un accordo fu invece trovato sulla base di un prestito con diritto di riscatto. La storia recente è poi nota a tutti: Praet è stato autore di un buon campionato sotto la guida di Ivan Juric ma a fine anno non è stato riscattato, per tutta l’estate il dt ha provato a riportarlo sotto la Mole ma, proprio nelle ultime ore della sessione estiva l’acquisto è sfumato. E ora? Ora l’ennesima trattativa per ripotare in granata il centrocampista belga è ripartita (da settimane ormai) e il Leicester ha dettato le condizioni per lasciar partire il calciatore.

Calciomercato Torino, Praet: le condizioni del Leicester

Praet può andare via dall’Inghilterra ma solamente a titolo definitivo o al massimo con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Niente prestiti secchi o con l’opzione per il solo diritto di riscatto (ipotesi a cui il Leicester si era opposto anche in estate), la richiesta economica è di 10 milioni di sterline, ovvero circa 11,5 milioni di euro ma il Torino proverà a scendere e il club inglese potrebbe anche accontentarsi di una cifra vicina agli 8 milioni di euro. D’altronde in questa prima parte di stagione Praet ha giocato molto poco, non ha nascosto la voglia di andare via e ha perso anche la nazionale (e con essa pure una vetrina prestigiosa come quella del Mondiale per mettersi in mostra). La trattativa è in corso e Vagnati spera di arrivare alla conclusione in fretta.

Dennis Praet
Dennis Praet
TAG:
calciomercato home

ultimo aggiornamento: 29-11-2022


42 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
1 mese fa

Machissenefrega, arrivare 16mi o 9 che cambia?

eugenio morosini
eugenio morosini
1 mese fa

Pare che il Leicester sia disposto a scendere fino a 8 milioni per la cessione a titolo definitivo dell’ex nazionale belga. Conoscendo la strategia dell’editore di Masio soltanto a questa condizione si apre una trattativa con la Società inglese. In caso contrario esiste il concreto rischio che si replica il… Leggi il resto »

T9
T9
1 mese fa

Vedi mo, dal 31 Agosto ad oggi son passati 90 giorni e siamo arrivati ad uno sconto di 7 milioni, praticamente 77.777 mila euro al giorno. Chissà se i verbosi zerotreini con i soldi loro avrebbero fatto meglio dell’odiato mandrogno.

ardi06
ardi06
1 mese fa

Si tagliererebbe pure parte importante dello stipendio per venire al Torino e non ci sono smentite
Vediamo se così lo prenderanno o vorranno pagarlo magari solo sei ml, poco più di seck e dunque probabilmente non arriverà

Urbano XV
Urbano XV
1 mese fa
Reply to  ardi06

Seck vale più di Belotti. Vedendo Seck ancora non lo sai ma vedendo Belotti si.

ardi06
ardi06
1 mese fa
Reply to  ardi06

Sempre che Juric lo ritenga ancora indispensabile visti i buchi in certi ruoli e nuovi esuberi da dar via grazie a vagnati che li ha presi

Urbano XV
Urbano XV
1 mese fa
Reply to  ardi06

Son passati 4 mesi da quando li ha presi non 4 anni. Forse son restati per essere messi alla prova forse perchè non son riusciti a piazzarli in prestito. In entrambi i casi rimangono 4 mesi e non è un dramma. Avranno anche imparato qualcosa stando con Juric.

Casao92
Casao92
1 mese fa
Reply to  Urbano XV

6 trequartisti per 2 posti sono sufficienti.

eugenio morosini
eugenio morosini
1 mese fa
Reply to  Urbano XV

Stavolta concordo con la tua analisi.

Calciomercato Torino, Bayeye pronto al prestito: diversi club di B su di lui

Il Milan mette Adli sul mercato, occasione anche per il Toro