Calciomercato / Rade Krunic e il Torino continuano a mandarsi segnali, ma occorre liberare dei posti. Con l’Empoli il discorso è rimasto in sospeso

C’è un obiettivo del calciomercato del Torino che continua a piacere a centrocampo: si tratta di Rade Krunic dell’Empoli. Un profilo intrigante, una scommessa che è giudicata dalla dirigenza granata in grado di fare più che bene in Serie A, dopo l’ottimo campionato con i toscani in cadetteria. Anche l’Empoli lo sa bene, e non a caso ha stabilito che la valutazione della mezzala sia da pezzo pregiato in relazione al valore della rosa azzurra: servono circa 8 milioni per lasciarlo andare via. E a titolo definitivo.

Rade Krunic: il Torino ci prova, ma prima deve cedere

L’idea dell’Empoli è infatti quella di riuscire a incassare, nel caso dovesse materializzarsi la cessione, il più possibile ma soprattutto subito, vale a dire senza troppe dilazioni. O comunque con la certezza che se 8 milioni devono essere, 8 milioni saranno, senza il rischio di un prestito con diritto di riscatto poi non esercitato nella prossima stagione. È chiaro che nonostante piaccia, il Torino su Krunic si muova con circospezione, vista la cifra non proprio esigua richiesta da Corsi. Ma la necessità del Toro è prima di tutto quella di vendere, di fare spazio (non tanto di fare cassa: i soldi, nonostante la cifra che giustamente Cairo ha indicato nei giorni scorsi, ci sono). E qui è soprattutto il nome di Obi, più che Acquah, quello più gettonato a dire addio: del ghanese già su Toro.it si raccontava di come fossero cambiati i piani, viste le poche richieste; richieste che invece non mancano al nigeriano, dal quale il Toro è per altro convinto di ricavare circa 5 milioni di euro. Insomma, prima una partenza, poi un arrivo.

Calciomercato, su Krunic anche Genoa e Atalanta: il Toro è alla finestra

Ma in che posizione è il Torino per Krunic? Le richieste all’Empoli per il centrocampista non mancano: AtalantaGenoa si sono fatte avanti, entrambe però spaventate dalle richieste di Corsi. Richieste che sembrano spaventare meno il Torino, il quale però ha deciso di prendere tempo per cercare prima di tutto, come si scriveva sopra, di vendere qualcuno. L’obiettivo resta caldo, ma paradossalmente anche congelato da una situazione di sovraffollamento. Gli esuberi, in questo momento, sono un problema, che blocca il mercato in entrata e impedisce a Mazzarri di lavorare con la rosa vera, quella che a metà agosto comincerà il suo campionato. La porta, però, per Krunic resta aperta. Eccome.


25 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
pennina
pennina
3 anni fa

ma quale krunic… ma compratevi barillà dal cagliari e basta con tutti ‘sti mezzi nomi..

masterfabio
masterfabio
3 anni fa
Reply to  pennina

Barillà adesso costa almeno 25 milioni, era da comprare lo scorso anno come mi auguravo io.

pennina
pennina
3 anni fa
Reply to  masterfabio

tre anni fa sono arrivati zappa, baselli e belotti, poi è arrivato ljaic, poi lo scorso anno abbiamo esagerato e sono arrivati sirigu, nkoulo, rincon e niang… come minimo, mi aspetto anche quest’anno un mercato del genere…

Fabio75
Fabio75
3 anni fa
Reply to  pennina

Barella…. si chiama Barella. Comunque cedendo Niang Acquah Obi Valdifiori…. Barella si prende…. il problema è: chi si prende i tre schiapponi e Obi (bravo ma sfortunato…. peccato, senza infortuni sarebbe un bel centrocampista).

odix77
odix77
3 anni fa

ne devono partire due su tre : valdifiori subito, e uno tra obi e acqua….poi se ne parla…

Andreas
Andreas
3 anni fa

x me vendere Obi a 5 Ml non ha senso. Ha una potenzialità enorme: se gioca una stagione intera può valere tre volte tanto. Giocando metà campionato vale comunque il doppio di un integro Acqua ed il quadruplo di Valdifiori. Abituato agli infortuni, quando entra in campo è in forma… Leggi il resto »

Bartolomeo Pestalozzi
Bartolomeo Pestalozzi
3 anni fa
Reply to  Andreas

Giusto!

Calciomercato, la Roma saluta Alisson. L’inter continua a puntare su Darmian

Junior Firpo, conferme dalla Spagna: “Il Torino ha offerto 10 milioni”