L’addio di Sabatini alla Salernitana comporta una brusca frenata nelle trattative tra i campani e il Toro per Izzo e Verdi. E Zaza…

La notizia del divorzio tra il ds Walter Sabatini e la Salernitana, per diatribe con la proprietà, è arrivata all’improvviso come un fulmine a ciel sereno. L’addio di Sabatini al club campano in qualche modo va ad intaccare il mercato in uscita del Toro, poiché l’ex dirigente di Roma e Inter stava lavorando per cercare di riprendere Simone Verdi, di portare in Campania Armando Izzo e, magari, anche Simone Zaza. Il Toro sperava si potesse trattare con il club campano su questi tre giocatori che non rientrano più nel progetto tecnico di Ivan Juric, anche se per Izzo potrebbe esserci un dietrofront. Tutto questo anche per liberarsi dagli ingaggi molto alti che percepiscono i tre giocatori granata. Ma ora inevitabilmente ci sarà una frenata da parte della Salernitana per Izzo, Zaza e Verdi, in attesa di capire se alla persona alla quale verrà affidata la direzione sportiva possano interessare questi tre profili e se Davide Nicola rimarrà l’allenatore della Salernitana dopo aver centrato una storica salvezza.

Sabatini tra gli artefici della rinascita di Verdi avvenuta a Salerno

Sicuramente i tifosi della Salernitana non dimenticheranno facilmente Sabatini, così come non si dimenticherà mai di lui Verdi. Il dirigente italiano è stato una persona fondamentale per l’attaccante classe 1992 e per la sua rinascita avvenuta con addosso la maglia della Salernitana, dopo una parentesi molto buia al Toro. Anche grazie a Sabatini, che ha sempre dimostrato di credere nel talento di Verdi coccolandolo molto, l’attaccante lombardo è riuscito a dare una grande mano al club campano a salvarsi, attraverso prestazioni e gol che spesso sono risultate decisive. Non a caso Verdi sperava di poter tornare alla Salernitana, ma adesso dopo l’addio di Sabatini e la possibile partenza anche di Nicola le carte in tavola sono cambiate, per Verdi come per il Toro.

Walter Sabatini
Walter Sabatini
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-06-2022


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Troposfera Granata
Troposfera Granata
5 mesi fa

L’hanno dimesso, memori che si era fatto sfuggire sanchez mino.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
5 mesi fa

Boye……

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
5 mesi fa

OT
Non conosco le cause, ma se e’ vero cio’ che trapela : Sabatini e Nicola sulla porta, beh allora la Salernitana per me ha rinviato di un anno il ritorno tra i cadetti.
E se penso a De Luca, non posso che esserne contento
Parere personale.

Charlie66
Charlie66
5 mesi fa

beh a ‘sto giro, troppi giocatori (ex)roma e pochi laziesi…

Scimmionelli
Scimmionelli
5 mesi fa

Pare invece che Nicola resti alla Salernitana. E che Sabatini sia stato calcinculato proprio perche’ non riusciva a lavorare con Nicola.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
5 mesi fa

Ormai parlare di riconoscenza nel mondo calcio….ma in generale è veramente paradossale…..ormai sono i procuratori che decidono,dove,quando e quanto….

Strefezza, per il Lecce non è incedibile: si lavora sulla cifra

Vagnati: “Per Bremer nessuna offerta ufficiale”