Il centrale croato ai media: “Non penso di essere in uscita”. La dirigenza granata contatta però l’agente, e aspetta una risposta dagli scozzesi

Jozo Simunovic è uno dei nomi più caldi nel lungo mercato del Toro. Il difensore centrale mancino, classe ’94, è da diverso tempo seguito dalla dirigenza granata, intenzionata a regalare a Mihajlovic un nuovo elemento per la retroguardia, come da esplicite richieste. Certo, l’esperienza in Serie A gli manca, così come la forma fisica che va recuperata: da diverse settimane, l’ex Dinamo Zagabria si sta allenando per tornare al top della condizione, ma dopo un’operazione ai legamenti ci vorrà tanta pazienza e tanto lavoro per tornare a tu per tu con il pallone, anche solo per ciò che concerne la mancanza di paura a cercare il contrasto con l’avversario.

Una scommessa, insomma, sorretta però da buone basi: in Croazia c’era già chi, ancora giovanissimo, lo definiva il nuovo Kovac, e sarebbe già adesso un pilastro della sua nazionale, non fosse proprio per quel brutto infortunio. La voglia di rilancio, insomma, c’è, ma Simunovic ancora non ha ben capito dove. “Nessuno mi ha detto che sono in partenza” ha detto il giocatore ai media, omettendo però che il Celtic di fatto, dopo soltanto un anno dal suo acquisto a ben 7,5 milioni di euro, si è detto disponibile a cederlo.

Il Toro, dal canto suo, valuta il cartellino non oltre 3 milioni, ed è attualmente l’ostacolo più complesso da sormontare. Meno, invece, quello tra dirigenza granata e agente: dopo la notizia di una trattativa di due giorni fa, le parti si sono nuovamente contattate, per capire se effettivamente c’è l’intenzione di continuare a trattare, per un trasferimento nel Bel Paese. Il Toro, insomma, non abbandona la pista Simunovic, anzi: continua a seguirla con grandissimo interesse, cercando di arrivare il prima possibile alla fumata bianca.

Mancano poco più di due settimane per portare a termine l’affare: Cairo è al lavoro per riuscirci.


103 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Max11
Max11
6 anni fa

Ma queste bufale di comprare giocatori e poi nulla …ma ci prendete per coglioni a noi tifosi del toro un po’ di rispetto e scrivete la verità poi comunque arriva petrarchi e in 2 minuti fa firmare nuovo arrivo…perché nessuno lo sa e qui si dice di tutto di più

Simtoro
Simtoro
6 anni fa

Visto la politica delle plusvalenza mi chiedo cosa aspetta a vendere maksi a quella cifra se e vera 24+4 di bonus e il massimo che puo ottenere, con 5 mil prendi bastos glielo soffi alla lazio e hai un difensore centrale di prospettiva con il resto prendi regista,mezzala e terzino… Leggi il resto »

granatadellabassa
granatadellabassa
6 anni fa

Mi chiedo perché il Celtic dovrebbe vendere a 3 un giocatore pagato 7,5 solo un anno fa. Se lo fa è perché il giocatore è rotto. Quindi la cosa non sta in piedi, operazione da non fare.

Parigini in prestito al Chievo: è ufficiale il trasferimento

Maksimovic, un’assenza che fa rumore: il Napoli insiste, il Toro lo blocca