Il tabellone del calciomercato del Torino: cruccio Belotti, stallo granata

154
Filadelfia calciomercato torino belotti
CAMPO, 10.7.17, Torino, Stadio Filadelfia, Raduno e primo allenamento del Torino FC, nella foto: Andrea Belotti

Belotti in bilico: il Milan tenta il colpo. Il Torino non riesce a concludere nessuna operazione. Ecco il tabellone del calciomercato dei granata

Doveva essere una settimana importante per il calciomercato del Torino. E invece, in casa granata, continua a rimanere una situazione di stallo. Eppure, le premesse dicevano tutt’altro. Il Toro aveva infatti trovato l’accordo per Duvan Zapata del Napoli e Godfred Donsah del Bologna: accordo con i giocatori, è meglio intendere, giacché con le rispettive squadre questa volta la strategia di Petrachi, che solitamente lavora in questa direzione, non ha sortito per ora gli effetti desiderati. È, in sostanza, tutto fermo, nonostante entrambi i giocatori vogliano passare alla corte di Mihajlovic che aspetta disperatamente rinforzi per lavorare in preparazione alla prossima stagione, il cui obiettivo sarà quello di conquistare l’accesso all’Europa League.

Ma i nuovi acquisti non sono arrivati, non arrivano. In compenso, il pressing del Milan per Belotti si fa davvero sempre più insistente: tra i rossoneri e i granata balla una differenza di circa 20 milioni (a prescindere dall’inserimento di Niang e Paletta quali parziali contropartite), ma la proposta di oltre 3,5 milioni di euro netti di ingaggio all’anno al Gallo è sicuramente allettante. Da far tremare il giocatore, Mihajlovic e i tifosi. Il futuro del numero 9, nonostante sia regolarmente in ritiro a Bormio, è tutt’altro che sicuro. Come tutt’altro che sicuri sono per ora gli eventuali nuovi acquisti, e il loro livello. Di fatto, la permanenza o meno di Belotti condizionerà tutto il calciomercato del Torino e, in proiezione, tutta la struttura della squadra. È bene decidere qualcosa, o l’incertezza regnerà sovrana. Ecco, di seguito, il tabellone del calciomercato granata, con tutte le operazioni, le trattative e la rosa aggiornata.

Il tabellone del calciomercato del Torino: concluse solo alcune operazioni minori

ARRIVI

Acquisti: Lyanco (d; San Paolo – def.); Milinkovic-Savic (p; Lechia Danzica – def); Sirigu (p, PSG – def).

Fine prestito: Aramu (a, Pro Vercelli); Bonifazi (d, Spal); Candellone (a; Gubbio); Carissoni (d; Monopoli); Chiosa (d; Novara); Diop (a; Modena); Edera (a; Parma); Graziano (c; Renate); Gomis (p; Salernitana); Ichazo (p, Danubio); Parigini (a; Bari); Procopio (d, Cremonese); Piccoli (c; Forlì); Rosso (a; Alessandria); Segre (c, Piacenza); Silva (d, Granata); Tachtsidis (c, Cagliari); Zaccagno (p, Pro Vercelli); Zenuni (c, Tuttocuoio).

Trattative:  Acerbi (d, Sassuolo); Carrasso (p, svincolato); Donsah (c, Bologna); El Shaarawy (a, Roma); Ferrari (d, Sassuolo); Imbula (c, Stoke City); Iturbe (a, Roma); Mehmedi (a, Bayer Leverkusen); Niang (a, Milan); Paletta (d, Milan); Pavoletti (a, Napoli); Ragusa (a, Sassuolo); Tonelli (d, Napoli); Vermaelen (d, Barcellona);  Vlasic (a, Hajduk Spalato); Younes (a, Ajax); C. Zapata (d, Milan); D. Zapata (a, Napoli).

PARTENZE

Cessioni: Auriletto (d, Reggina – p.); Berardi (a, Juve Stabia – p.); Carlao (d, APOEL Nicosia – p.); Chiosa (d, Novara – def.); Cucchietti (p, Reggina – p.); Gomis (p, Spal – p.); Procopcio (d, Cremonese – p.); Tachtsidis (c, Olympiacos – def.)

Fine prestito: Castan (d, Roma); Hart (p, Manchester City); Iturbe (a, Roma).

Fine contratto: Padelli (p)

Trattative: Ajeti (d, Cremonese, Friburgo, Spal); Aramu (a, Carpi); Avelar (d, Gremio, Palmeiras); Barreca (d, Roma); Belotti (a, Chelsea, Inter, Milan); Benassi (c, Milan, Sassuolo); Bonifazi (d, Spal); Candellone (a, Cittadella); Ichazo (p, Danubio); Lukic (c, Crotone, Spal); Parigini (a, Benevento); Rosso (a, Pro Vercelli); Silva (d, Sporting Lisbona); Zappacosta (d, Fiorentina, Roma).

ROSA ATTUALE

Portieri: Ichazo, Milinkovic-Savic, Sirigu, Zaccagno.

Difensori: Ajeti, Avelar, Barreca, Bonifazi, De Silvestri, Molinaro, Moretti, Rossettini, Silva, Zappacosta.

Centrocampisti: Acquah, Baselli, Benassi, Gustafson, Lukic, Obi, Valdifiori.

Attaccanti: Aramu, Belotti, Boyé, Falque, Ljajic, Maxi Lopez, Parigini.

Giovani fuori rosa: Candellone; Carissoni; Diop; Edera; Graziano; Piccoli; Remacle; Rosso; Segre; Traorè; Zenuni.

Allenatore: Mihajlovic.

154 Commenti

  1. Questa Storia potrebbe finire come Cerci, si tira avanti fino alla fine poi si vende e si ha la solita scusa che non c’e’ tempo per altri acquisti cosi’ si tira avanti un’altro anno….
    Lo so lo so che tutti seriamo che non sia cosi’ ma questi continuano a fare mercato con pochi esborsi, se vuoi fare il salto devi soecndere un po di piu’ quest’anno. Invece, tiriamo sul prezzo come al solito e le trttavite vanno avanti per mesi poi arriva il solito all’ultimo che ci soffia i giocatori con due galline in piu’. Stessa storia tutti gli anni. Quest’anno doveva essere l’anno che avrebbe mostrato le reali intenzioni di Cairo, ho proprio volglia di sperarci ma ho tanta paura che avremo una grossa delusione.
    Ciao Carlo

  2. Io spero che, se dovesse partire il Gallo, come sembra, non sia inutile. Perché se dovesse essere inutile e cioè non ci sarà una rivolta, allora sì che avremo il danno, e allora sì che Cairo non ce lo togliamo più.

  3. I leccapiedi di Cairo rimarranno sempre o non so come si trasformeranno nella loro paura atavica e infantile di essere risucchiati nel nulla: han paura perché non hanno dignità, e non vivono di identità, ma solo di piccole cose concrete. Non hanno ideali. Scompariranno dietro la siepe di qualche padrone di nuovo o non so cosa faranno. Noi dobbiamo ritrovare il nostro tifo.

  4. @samuele,
    Credo che saremmo tutti dd”accordo che se partisse Belotti e arrivassero:
    Niang, Zapata e Simeone (e aggiungiamo un centrocampista del costo di Imbula) saremmo tutti contenti per almeno tre motivi,.

    1) perché sancirebbe che Cairo ha cambiato strategia e mette in pista una rosa completa (riserve completa, senza disfarbe un pezzo) per entrare nelle prime 7.

    2) perché investirevbe il ricavato.

    3) perché saremmo piu forti dello scorso anno perché piu completi.

    Ma per fare quelli che dici tu! Almeno Zapata e Imbula, dovevano essere con noi, perché con il grano di Belotti in saccoccia, tutti raddoppieranno i prezzi e mancherà sempre un euro a Cairo, per completare il cerchio..

  5. Sono d’accordo con @mas63simo Acerbi andava preso subito. Invece non sono d’accordo sui giudizi a Zapata.Quando venne il Gallo era considerato uno scarpone,ci strappammo le vesti perché Ciro il gobbo se n’era andato.E poi , Andrea,fino a metá campionato era anche un pó inviso su tutti i forum, quando Ventura lo schierava titolare.Poi dimostró di che pasta era fatto e non si é fermato piú. E adesso siam qui a star male perché a quanto pare andrá via. Non é questione di scoprire l’acqua calda, purtroppo questo é il vero progetto “sportivo”, lucrare sulle plusvalenze, diritti tv ed il tabacchino del Filadelfia.

  6. Forse qualcuno si è scordato della faccenda Cerci /Amauri ecco abbandonate ogni speranza che con la vendita di Belotti si acquistino tutti quei giocatori ! Se va bene arrivera Zapata uomo da 10 gol a stagione e Paletta giocatore falloso che sarà più squalificato che utile. La figura giusta sarebbe stato Acerbi ma siamo delle lumache con soldoni in tasca ( Maksi +Peres ) e ha rinnovato col Sassuolo, badate bene non Real Madrid Barcellona Bayern ecc . CHE PAGLIACCI !

  7. Comunque sia, sembra chiaro che il Gallo voglia migrare al Milan. Ci sono di mezzo obiettivi più declarati, la sua fede storica e almeno il doppio dello stipendio. Mi sento di dire che se resta con noi lo farà mal volentieri, a meno che Cairo non gli offra, almeno 2,5 milioni a stagione (che non è giusto, ma se vuoi tenerti il miglior attaccante italiano, ti tocca). Mi sto autoconvincendo che sia ormai il caso di cederlo alla cifra voluta (85 mil + Paletta e Nijang), ma si prendano assolutamente anche Zapata, Simeone, un fortissimo centrocampista e un paio di alternative di qualità. Donsah è la riserva di Acquah, come qualcuno ha già detto, e non rinforzerebbe il reparto. Gunnarson indicato da qualcuno sul sito mi intriga e lo prenderi, ma vorrei anche qualcun altro (non mi piace Imbula…). Ciao Gallo, se vai spero che arrivi Simeone e che faccia più gol di te. Non dimenticare comunque che qui sei esploso grazie alla pazienza di Ventura (e nostra) e con il folle gioco di Miha con cui si segna tanto, oltre al fatto che qui saresti stato un Re a vita, anche se alla fine forse con qualche milione in meno…

    • Perché non è giusto pagargli 2,5/3,0 ad uno che fa 25/30 goals a stagione, centravanti della nazionale e che si impegna in tutte le partite? Meglio dargliene 500.000 al pippone di turno che se li vedi in campo è solo x i danni che fa?
      Non è che presiniente sta chirdendi l’elemosina sityo al Duomo di Milano eh?
      #PIÙCAMPIONIMENOPIPPONI.

  8. Dal punto di vista emotivo, mentale e storico la cessione del gallo sarebbe davvero un colpo tremendo. Soprattutto al Milan; l’unico vantaggio sarebbe la quasi certezza di non vederlo con la maglia dei gobbi cosa che invece mi avrebbe preoccupato in caso di cessione all’estero.
    Dal punto di vista tecnico se dovessero arrivare per il reparto avanzato Niang, Zapata e Simeone credo che ci potrebbe anche essere un buon passo in avanti: Niang, Boyè, Zapata, Simeone, Ljajic e Falque sarebbe davvero un attacco di lusso (sicuramente da lotta per lEuropa). Certo che mi accontenterei anche del solo Niang (con i soldi che ci sono già a disposizione) e l’attacco sarebbe comunque strepitoso.

  9. Non necessariamente servono moltissimi soldi per fare una buona squadra. Il ns. prob lema è che oltre a essere tirchi siamo un misto tra incompetenza e malafede. Incompetenza quando non conosciamo oltre quei tre o quattro nomi che inseguiamo per anni, malafede quando si acquistano giovani per valorizzarli e poi rivenderli immediatamente se possono generare plusvalenze. Quest’ultima cosa è sbagliata come la facciamo noi perchè portiamo questa pratica all’estremo. Ovvero non si cerca mai di prendere un 27/28enne affermato perchè magari può essere utile per ottenere risultati sportivi, ma inutile per un eventuale plusvalenza (che è l’unico obiettivo del presidente). Classico esempio era Kucka che non costava uno sproposito e avrebbe fatto fare la riserva ad Aquah, mentre il ns. più grande obiettivo per il centrocampo è cercare la riserva di Aquah (ovvero Donsah). Perchè non vorrete credere che una riserva del Bologna e di Aquah in nazionale venga da noi a fare il titolare?. Dove sarebbe quindi il rafforzamento del centrocampo??

  10. Invece di cercare una riserva del Bologna a prezzo sopravvalutato (Donsah , che sarebbe poi la riserva di Aquah)ci sarebbe da prendere ARON GUNNARSON del Cardiff City (Championship inglese) , il mitico capitano dell’Islanda agli Europei di Francia 2016. Ve lo ricordate questo mediano barbuto che lotta e spezza le trame di gioco avversario e rilancia l’azione? Vi ricordate le rimesse laterali che sembravano calci d’angolo? Ve lo ricordate a fine partita sotto la curva con tutta la squadra guidare una danza ritmata con i tifosi? Costa meno di 2,5 milioni , ha 28 anni, diventerebbe un mito nel Toro di oggi. Sicuramente meglio di Imbula che non trova spazio nello Stoke mentre il Cardiff ha perso la champioship per un soffio e gioca titolarissimo ed è tra i migliori! Vi domanderete a cosa serve sponsorizzare questo giocatore? Beh magari in molti qui dentro ne chiedono l’acquisto, diventa poi una voce di mercato, e Farispenti Petrachi ci si fionda! Ragazzi sostenete l’acquisto di ARON GUNNARSON!

      • No assolutamente andrebbe anche bene ma ha 33 anni , e poi a livello di carisma vuoi mettere Aron Gunnarson? Se per caso non ti ricordi, ti consiglio a Te e tutti i forumisti di andare a vedere qualcosa su youtube, sarebbe più trascinatore di Hart, in una zona nevralgica del campo!

        • Caxxo , allora se vuoi tutte plusvalenze, vuoi solo guadagnarci con il Toro? Ma un Valdifiori che cavolo di plusvalenza ci fai? inoltre Gunnarson se lo paghi 2,5 ti fa un gran campionato l’anno dopo a 29 anni ne vale sicuramente di più! Come detto sopra incompetenza e malafede questo è la ns. dirigenza!! Preferisco no più povero di Cairo che sò un Campedelli!!

  11. Milan, Belotti è pronto a dire sì e non giura amore al Toro: l’offerta è bassa
    16/07/2017, 10:00
    di Fabrizio Romano

    “La voglia di un grande colpo extra budget, un altro sogno regalato ai tifosi rossoneri. Fassone e Mirabelli stanno lavorando su più tavoli per il nuovo acquisto del Milan: non va mai sottovalutato Aubameyang per cui i contatti sono in corso, Kalinic è una pista fredda ad oggi ma ancora assolutamente viva, la più arrivabile. E Andrea Belotti? Il desiderio dei tifosi non è semplice, il Milan ci sta lavorando in maniera concreta: ha alzato la sua offerta nelle ultime ore per provare ad arrivare al Gallo.

    CAIRO VUOLE 100 – I rossoneri hanno messo sul tavolo una cifra fissa tra i 40 e i 45 milioni più i due cartellini di Paletta e Niang, entrambi molto graditi al Toro che li prenderebbe volentieri anche a prescindere dalla buona riuscita dell’operazione Belotti. In più, il giocatore ha già dato il suo ok al Milan tramite gli intermediari che curano l’operazione: sarebbe favorevole e non crea problemi sul contratto o sull’ingaggio, fattore importante. Ma il presidente Cairo ha rifiutato, 40 milioni sono troppo pochi per convincerlo. Ne ha pretesi addirittura 80 fissi più Paletta e Niang per privarsi di Belotti. C’è di più: settimana prossima conta di incontrarlo, convincerlo a diventare capitano del nuovo Toro e non cedere a tentazioni inferiori a 100 milioni. Quella clausola per l’estero ma prezzo da listino anche per l’Italia. Il Milan è avvisato, il Gallo per ora aspetta e non giura amore. Aspetta, sa che il Diavolo è dietro l’angolo. Ma la strada è ancora lunga, senza scordare Aubameyang e Kalinic.”

    Vero, non vero……comunque son soddisfazioni leggere ste robe😩

    • in mano nel titolo,nell’articolo scrivono +o- “da quello che si dice” e vale pure per il sottotitolo “si vede dalla faccia di Mha” articolo,”si può immaginare che Sinisa non sia soddisfatto” non ricordo le parole esatte,solito giornalismo attira boccaloni PS che Sinisa non sia soddisfatto almeno al momento (poi vedremo) mi pare normale

  12. Il Toro sta facendo calciomercato. Anche questa è una notizia. Perché a parte Lyanco acquistato da mesi, i portieri indispensabili anche solo per allenarsi in una squadra di calcio che ha visto partire il n. 1 e n. 12 della scorsa stagione e qualche giovanotto di belle speranze necessariamente rientrato da prestiti vari, nulla si è mosso. Oggi prima amichevole ed abbiamo sostanzialmente la squadra dello scorso anno con il povero Moretti che dovrà restare a lavoro anche in deroga alla legge Fornero. Il tutto mentre i tifosi vengono imboniti con discorsi sull’Europa, il mister dice giustamente di aver bisogno di 6 giocatori (se non parte Belotti), i forzieri traboccano di denari, il bilancio è invidiabile, le carenze strutturali della squadra note ed arcinote da mesi. Solo trattative lunghe, estenuanti, insopportabili e spesso inconcludenti, sempre sui soliti nomi inseguiti, a volte, per anni, e presi, se si riesce, quando l’oggetto del desiderio è in calo o è reduce da pessime annate. Grazie cairo.

  13. Io credo che questo sia un mercato strano anche per via delle liste che stanno dando il loro effetto. Regolamenti contro regolamenti eppoi arriva un Milan che alla faccia di tutto fa tutto fuori dalle regole con la compiacenza di tutti (questa è l’osceno). In merito al Toro che dire più che difesa ed attacco risulta strano capire perché non si sia ancora fatto molto a centrocampo… la difesa vuoi testare i due ragazzi ok, ma a centrocampo un innesto ci vuole ad oggi.

    • Se hai le prove che il Milan fa tutto fuori delle regole rivolgiti alla giustizia sportiva o a quella ordinaria, altrimenti vuol dire che agisce entro i limiri delle regole ed allora non muovere accuse infondate. Il Milan, come fanno molte inglesi o come hanno fatto Barcellona e Atletico Madrid fa l’unica cosa che un tifoso normale si aspetta: investe e rischia per perseguire rusultati sportivi che porteranno risultati economici, buon per loro. Buon per loro anche se falliranno e fra un anno si ritrovano in B, noi in B rischiamo di tornarci dopo una lunga agonia.

      • Le logiche che stanno muovendo il mercato del Milan sono davvero interessanti e un pochettino losche , in quanto riguardano più il mondo Fininvest , con tutte le sue ricadute economiche e politiche, che quello calcistico. La cessione di merducci proprio al Milan è un’altra cosa che fa molto pensare…ma noi tifiamo Toro ed abbiamo ben altre preoccupazioni.

  14. Resta cu’ mme 🎶
    GALLO NUN TE NE ANNA’
    stattè cu’ mme 🎵
    nun me lassà
    chi te frega de’ cenese’, 🎶
    chi te importa de Milanne 🎵
    e vancule au nanette
    da du calci au braccine🎵
    Resta cu’ mme
    cu’ mme🎶🎵

  15. Comunque tra i 4 gatti che sono restati ad andare allo stadio, tra i quali il sottoscritto, di gente che la pensa come gigimperversi se ne sente molta. E questi costituiscono una vera assicurazione sulla vita da presidente del Toro di cairo. E la cosa incredibile è che non si tratta solo di gente giovane, anche perché di gente giovane che si mette a tifare Toro se ne trova sempre meno. Non so perché la tifoseria del Toro si è ridotta così male, non sono un sociologo, sarà stato il fallimento, decenni di merda che hanno abituato a qualsiasi umiliazione, fatto sta che la sindrome del cane che legga le terga del padrone che butta l’osso ormai sta dilagando in quella che un tempo era una tifoseria cazzuta ed orgogliosa. Sindrome di Stoccolma? Masochismo? Il mondo è pieno di gente con perversioni, sessuali e non. Però c’è un argomento dei cairoti che mi manda particolarmente in bestia: quello di dire che la Storia del Toro da schifo pur di giustificare la merda attuale. Ecco, quello mi sembra proprio un ragionamento da schiavi, da minus habens morali, un ragionamento di una disonestà intellettuale che mi fa più schifo di mille manfrine mercatare cairote messe insieme.

    • Ario, Stiamo vivendo con Cairo la stessa situazione che gli italiani vivono con gli americani, nostri liberatori e di fatto nostri padroni, lui non ci ha fatto fallire e ora fa i suoi porci comodi e tanti di questo ne sono riconoscenti qualunque porcata fa.
      Ce da dire che gli americani ci hanno sacrificato vite umane, Cairo ci ha messo praticamente zero.

    • Io la vedo diversamente. Non è più il calcio anni 70 anche se già all’epoca c’era un discorso di fatturato importante. Ormai è sotto gli occhi di tutti che si è formato un gruppo di squadre BIG in Europa con fatturati enormi che possono permettersi tutto: non è più questione di presidenti facoltosi ma di fatturato. Quindi tutte le squadre che non fanno parte di questa elite ‘storica’ sono costrette a ragionare sul tanto entra tanto esce. Non esistono alternative e anche i tifosi più difficili l’hanno capito. Se una società fattura 100 milioni di euro l’anno (ed il Toro è comunque parecchio sotto) non può permettersi di pagare 12 milioni di euro all’anno ad un giocatore: diventa naturale il discorso delle plusvalenze, delle cessioni importanti al quale tutti i club di seconda fascia (fra i quali Toro, genoa, fiorentina, sampdoria, lazio ecc.) sono costretti a sottostare. Ma io non discuto questo, ormai l’hanno capito anche i muri come funziona il calcio moderno: io discuto il modus operandi della società Torino, che nota bene è comunque uno dei migliori fra i club di seconda fascia. Il servilismo verso giocatori, procuratori e club di primo livello è diventato insopportabile e nessuno di queste società cerca di scavalcare e diventare qualcosa di migliore. E’ fuor di dubbio che dopo il tentativo Fiorentina (che però sembra stia fallendo) il tentativo di Cairo mi sembra il più convincente fra le squadre italiane che non fanno parte dell’elite europea (giuve, milan e inter più ultimamente Napoli e Roma). Sarebbe bello tentare di fare come il Napoli: storicamente non è impossibile. Il punto è che Cairo sembra non voglia.

      • Basterebbe reinvestire tutto ciò che incassi dalle plusvalenze nel Torino Fc Spa…..non vincerai, perché non hai lo stesso potere economico delle big, ma almeno lotteresti sicuramente per quello che dici (a parole) di volere. Ma questo significherebbe, almeno in questa società, che è sportiva, mettere in secondo piano l’interesse personale e, pensa, senza neanche rimetterci….#BASTANANO

  16. Domandina….ma lyanco il titolare di sx come mai adesso gioca a dx? E quindi abbiamo un solo difensore mancino in rosa….per quelli che lyanco gioca a sx. Ergo. Come siamo messi bene in difesa. Oggi la redazione dopo l’avvio articoli su belotti, scrive un articolo sui tre portieri. Qualcosa di nuovo. Vi auguro una buona domenica e ricordatevi tranquilli compriamo domani.

  17. Altro articolo acchiappa click a discapito della serenità ambientale.
    Quindi secondo l’autore dell’articolo, se il Milan ha l’accordo col giocatore e non col Toro è normale che il giocatore spinga per andare via, se invece a farlo è il Toro con i suoi obiettivi c’è da scandalizzarsi. Madoi.
    Ed ancora:
    “ma la proposta di oltre 3,5 milioni di euro netti di ingaggio all’anno al Gallo è sicuramente allettante.”
    Difatti, come volevasi dimostrare.
    Ma questo è un sito del Milan o del Toro?

  18. Ma i nomi che si fanno sarebbero rinforzi per fare cosa? Cedendo il Gallo non si perde solo cifra tecnica che non riavremo più ma un bene immateriale che nel calcio moderno conta moltissimo: le palle! Come dicono gli argentini, nel calcio ci vogliono coraçon, alma, e huevos.
    Senz Gallo, chi ha le palle per tentare una cosa che negli ultimi venti anni e più ci è riuscita solo perché il Parma è stato squalificato? Al PRESINIENTE. ciò non interessa. Contano solo le plusvalenze. Non ci farà fallire ma ha fatto di peggio ci ha distrutto l’anima

  19. Uno dei mercati più insignificanti e negativi del pidocchio che abbiamo come presidente.
    Un fallimento. E non c’è limite al peggio, a quanto pare.
    Non voglio più neanche seguire il mercato, tanto sono nauseato e schifato.
    Buona domenica a tutti.

    • Mi è partito il post… Lo concludo: non accuso o non difendo nessuno per partito preso, cerco di giudicare la situazione del momento e situazioni fatte da persone o personaggi che con mia voglia o controvoglia fanno parte del TORO. C’è uno che non sopporto per ragioni anche etiche oltre al fatto che lo ritengo un incapace e questo è il tecnico serbo. Mi vedi q

    • A casa mia chi giustifica una terza persona o giustifica se stesso di fatto tenta di difendersi o difendere la terza persona.

      Tratto da un vocabolario:
      Significato: discolpare [v] giustificare, scagionare, difendere, scolpare

          • No, facciamo una cosa, chiarisco la mia posizione su Cairo:
            -per fortuna o per disgrazia dopo il fallimento ci ha presi lui
            -è furbo come una volpe e una grande businessman
            -del TORO non gliene frega un cazzo, perchè se ne fosse tifoso rischierebbe anche del suo per ambire a risultati di prestigio
            -si serve del TORO perché gli dà visibilità, ma senza rischiarci niente e questo al tifoso dà parecchio fastidio e a me che compio 61 anni tra un mese e invece di avere la maglietta del TORO con il 9 di Belotti amavo calciare il pallone con quella del 7 del povero Gigi, anche di più…
            Abbiamo qualche via d’uscita oltre a commentare giorno per giorno quello che ci succede da tifosi? Non credo… se non sperare che un colpo di culo dietro l’altro ci faccia vincere qualcosa uno di questi giorni. Un saluto e buona domenica.

      • Voglio precisare cmq: io non rompo i coglioni a Minchia, non lo posso proprio vedere e visto che ci siamo anche se questo non c’entra nulla con il calcio o quasi, ti spiego il perchè: sono tifoso del TORO da quando ho cominciato a capirci qualcosa del mondo, facciamo da 52/53 anni. Negli anni ho sempre ritenuto di essere una persona speciale almeno da questo punto di vista e cioè il tifo per una squadra anziché un’altra, proprio perchè ho sempre ritenuto che essere del Toro significhi anche avere dei principi morali, onestà e comportamenti civili e quando mi è stato detto che il personaggio che ha chiamato eroe un pazzo omicida sarebbe diventato il tecnico del Torino, mi sono cascate le braccia. Il fatto di essere prevenuto a prescindere nei suoi confronti non cancella cmq anche il giudizio che mi sono fatto di lui come tecnico e cercando di essere il più obiettivo possibile: un imbonitore, un incapace e un falso perchè parlare di tremendismo o di storia granata a me solo perchè il TORO gli paga lo stipendio, la giudico un’offesa personale a me, al povero mio padre, ai mie due fratelli e ai miei figli, tutti ovviamente tifosi del TORO! Un saluto e buona domenica.

  20. La situazione è ormai chiara a tutti , non vale neanche più la pena di ricapitolarla. L’unico che ancora non ho inquadrato è Sinisa e mi chiedo:
    se tutto andrà come penso starà li a farsi prendere a mazzate dalla realtà o con un gesto da vero hombre vertical presenterà le proprie dimissioni?

    • Ancora con questa storia delle dimissioni di Mihajlovic? Ma in quale lingua deve ancora dirlo che al Toro si trova bene perché “si fa calcio” e c’è il “presidente ideale” per ogni allenatore? (Intervista Sky di un paio di settimane fa). La situazione attuale a me non piace per niente e sono molto deluso: stiamo perdendo tempo se davvero vogliamo dare l’assalto all’EL con convinzione. Ma il mister mi sembra abbastanza allineato alla società, altro che dimissioni. Non dico che la situazione gli vada bene ma che la capisce e la rispetta. In oltre 1 anno di collaborazione con Cairo e Petrachi e con le offerte (sempre parole sue recentissime) ricevute da Inter, premier e Cina, se non fosse d’accordo con la società, se si fosse rotto le palle, da mo che se ne sarebbe andato! Io spero solo che abbiano tutti le idee molto ben chiare ma la sensazione netta è che stiano scherzando col fuoco.

      • Sinceramente a me Miha sta perdendo punti s gogo e a questo punto lo ritengo anche alquanto bugiardo, della Cina ci può anche stare, ma che dice no all’Inter societa’ a cui è legato sentimentalmente e che ti prende quel che tu vuoi, no non ci credo.

        • Ma dai Bischero, quale stipendio? Se vivi una situazione insoddisfacente e ti offrono altrove più denari ovvero la possibilità di allenare un top club te ne vai di corsa e lo stipendio lo prendi lo stesso e pure più corposo. Io credo vada posto intelligentemente un limite tra quelle che sono le nostre sensazioni e i fatti concreti. Non può essere automatico che se Miha non si comporta come SECONDO NOI dovrebbe fare allora è complice o bugiardo di una situazione SICURAMENTE negativa. Altrimenti stiamo dando per scontato di avere la verità suprema in tasca piuttosto che di essere semplici tifosi che esprimono un’opinione.

    • Ciao Pietro🖑,
      onestamente è la perplessità che ho acceso, da qualche settimana, anche io che l’ho sempre difeso. Ora, però, se accetterà questa sconcertante situazione avrà due strade: andare via sputtanarlo l’ambiente, oppure farsi chiaramente portavoce (non dovrebbe essere lui, beninteso) del cambiamento radicale degli obiettivi propagandati l’anno passato dalla società……. magari dicendo che non c’è disponibilità economica😅😅😅😅😅😅😅😅

      • Ciao Giancarlo, ho letto i tuoi e i commenti degli altri ma non riesco a formare una mia opinione. Aspetto anche le sue dichiarazioni dopo le amichevoli per provare a capire. Certo che quest’anno, in caso di mercato indegno, lo riterrei pienamente complice

  21. Sono parecchio deluso del (non) mercato fino a questo momento. Ragionando per assurdo mi dico che, se aspettare porta poi 3/4 giocatori di primo livello che ci facciano fare poi un salto di qualità reale (come El Shaarawy, Simeone, Acerbi ecc..) vabbè aspettiamo, ma la paura e che aspettiamo e poi arrivino solo calciatori che non cambiano gli equilibri. Soprattutto perchè si sapeva che la difesa era da migliorare notevolmente, e il tempo per farlo prima del ritiro c’era. Prima o poi qualcuno arriverà, speriamo sia prima e speriamo sia valido. Per ora giudizio negativo.

  22. Lo ammetto.
    invidio i tifosi del Milan.
    Sono in fallimento con Farina, e tacchete spunta dal cilindro Silvio Berlusconi ed in due anni vincono campionato e coppa. Dopo 30 anni Silvio si stufa e tacchete, arrivano i cinesi ed in 20 giorni costruiscono a debito una squadra scudetto.
    noi invece? #maiunagioia#.
    Purtroppo son del Toro, ma sono stufo di non potermi permettere MAI neppure di sognare. DI non potermi permettere neppure di potermi affezionare 6 mesi a un giocatore. Darmian, cerci, immobile, glik, maksimovic, ora belotti, e ne dimentico altri.
    calcisticamente una vita da perdenti.
    da figli di un dio minore.
    Arriverà mai il nostro momento, per noi poveri tifosi del Toro?

    • Ario, non dire mai più “purtroppo sono del Toro”…
      O ti caccio nel girone infernale dei sodomiti in pigiama.
      Essere del Toro è una casualità fortunosa che si trasforma in privilegio durante la vita , e questo sempre, nonostante beacciamozze, calleri , o chi vuoi tu.
      È un privilegio a Madrid così come a Licata , nello stesso identico modo ma con modalità opposte,su questo nessuno deve dubitare mai.

  23. Semplicemente vergognoso il mercato ( mercato ? ) del Toro sinora …… Casse piene ma idee ed operatività pari allo zero ….. Una cosa vergognosa , assurda . Ma ancora più vergognosi sono i pretoriani come @gigi che , arrampicandosi sui vetri , tentano delle incomprensibili arringhe difensive . Proprio non li capisco . In confronto Tafazzi è un dilettante allo sbaraglio ….

    • Io non ci andrei giù così pesante riguardo a idee e operatività. Mica è scontato che quando imbastisci delle operazioni le sbandieri ai 4 venti. Siamo deficitari a questo punto e su questo non ci piove, ma il campionato comincia tra 35 giorni e prima di dare dei giudizi, per quanto mi riguarda poi ognuno è libero di pensarla come vuole, così lapidari aspetterei qualche giorno.

        • Anche no, purtroppo Cairo è un businessman e non gliene frega un cazzo del TORO. O meglio, gli frega solo perchè può più spesso mostrare faccione e nasone in qualche tv e fare progredire i suoi affari. Noi siamo tifosi ed è tutta un’altra storia… un minuto ad aspettare questo o quello diventa un’eternità.

      • Ma è inutile che dici che sei deluso e poi giustifichi il mercato fatto guardando gli altri…. e come se un cornuto giustifica la moglie guardando la moglie del panettiere e del macellaio.

      • Vedi @gigi , la dialettica presuppone come dici te saper leggere ed ascoltare gli altri . Ma in questo caso mi sei sembrato come quei politici che dopo dopo una sonora batosta elettorale , asseriscono che in realtà è stata una mezza vittoria . La realtà purtroppo è una sola : #farispenti e Bracciamozze sono letteralmente allo sbando . Mi sembri mia figlia che quando la rimprovero su di una evidente mancanza , mi dice ” ma papà , anche le altre ragazze …..” . Anche le altre cosa ??? Ma per favore , su ….

      • Si ma lo stadio è diventato off limits non solo per i prezzi e la volgare scomodità degli stadi. Come si fa ad organizzare una vita quando le partite ci sono una volta al venerdì una al sabato una alla domenica una al lunedì una alle 12, una alle 15, una alle 18 e una alle 20 e 45? O non hai famiglia e pochi altri interessi sennò è quasi impossibile abbonarsi.

  24. E poi sarebbe anche l’ora di finirla con sta storia che un giocatore di 28 anni o viene a parametro zero o non lo prendi,
    Solo noi ragioniamo così, addirittura l’Atalanta Ilicic lo ha pagato 5,5, la Lazio Leiva 5,6, ma se un giocatore è degno e ne vale e soprattutto ti serve lo prendi, nonbpuoi sempre fare acquisti privilegiando il lato economico a scapito di quello agonistico.

    • Che poi sono quelli che servono a noi da tempo, giocatori di seconda fascia affermati e quindi con adeguata esperienza/affidabilità.
      Invece, al max, andiamo sulle terze scelte del Napoli, della roma o del Milan che per loro sono rifiuti organici non biodegradabili peraltro pretesi sempre a costo zero. Per non parlare delle riserve del Bologna ….
      OBIETTIVO DICHIARATO L’ANNO SCORSO: EL, ma vai a cagare!

        • Gasperino, ma cosa stai dicendo?
          29/04/2017:
          Cairo, però, ha le idee chiare sul futuro del Torino: “L’obiettivo del Torino deve essere quello di puntare ad andare in Europa, deve essere quello di cercare di vincere una Coppa Italia, che ci manca da tanti anni”.

          24/052017:
          “Abbiamo fatto richiesta al presidente della Figc Tavecchio per riavere quello scudetto – ha detto ancora Cairo – ma il prossimo anno vogliamo l’Europa”. E Mihajlovic: “Dipende dal presidente…”, ha risposto scherzando l’allenatore granata.

          • Sì, ma sono sproloqui (li ritengo cmq tali e sempre. Gli obiettivi si raggiungono prima e poi magari se si vuole, ci si vanta, perchè altrimenti rischi sempre e solo delle figure di merda!) datati 2017, il post di Gianky1969 parlano di obiettivi dichiarati l’anno scorso.

          • Addirittura ora pur di difenderlo si nega dichiarazioni fatte da lui stesso alla stampa, incredibile!

          • Sproloqui o no, sono parole sue…
            Comunque dato che dici che si riferiva a quest’anno e non allo scorso campionato, eccoti accontentato:

            FRANCESCO MANASSERO13/11/2016
            TORINO
            È un presidente senza freni. Ambizioso anche in pubblico, nella circostanza davanti ad un microfono. Quello di Radio 2, che ha intercettato il patron del Toro Urbano Cairo. «Con Ventura non si poteva parlare ufficialmente di Europa perché non voleva pressioni – le parole dell’imprenditore alessandrino -, però poi l’ha centrata arrivando fino agli ottavi di finale e facendo grandi cose con i giovani. Ma con Mihajlovic è tutto diverso, il serbo la pressione la vuole sentire tutti i giorni. Non lo spaventa fissare grandi obiettivi, anzi. Quindi posso tranquillamente affermare che la squadra che abbiamo costruito abbia legittime ambizioni d’Europa, ancora più forti se riusciremo a puntellarla in qualche zona del campo».

          • 13/11/2016? Idiozia regalata al volgo subito dopo la vittoria a Crotone (0-2) e la settimana prima il 5-1 al Cagliari… Euforia chiaramente fuori luogo, tipiche cmq delle sue abitudini: fare il fenomeno in tv o radio…

        • Gasperino voglio sperare che tu sia impreparato piuttosto che in malafede.
          Obiettivo dichiarato l’anno scorso per il biennio…. lo sanno tutti e non faccio nemmeno lo sforzo di ricordarti le reiterate dichiarazioni (mendaci, a questo punto) di Mr. c. Per questo si è già impegnato Roberto.

          • Su questo concordo, l’obiettivo dichiarato è quello, ma ero convinto che il primo a spararla grossa fosse stato Minchiajlovic. Tutto qui. Se mi sono sbagliato, chiedo venia, ma il succo discorso non cambia: idiozie non surrogate da effettiva volontà di farlo. Se capita di culo, come quando ci siamo andati con Ventura, magari…

          • Ma allora Gasperino, ma che cazzo di presidente è uno che ai suoi tifosi racconta ste fregnacce quando poi sa benissimo di non poterle mantenere.

  25. Caro giggino. Tranquillo anche quest’anno rimaniamo in A…..per inciso….proprio perche gli altri sono fermi tu, che parti da dietro dovresti approfittarrne e rinforzarti. Tanto più che hai un po di soldi in saccoccia…ma, dimenticavo, i soldi sono in saccoccia del tuo padrone………SPA……

  26. Premetto che non sono soddisfatto del mercato del toro e che al 15 luglio mi sarei aspettato di più. Parto in quarta ad inveire contro cairo e petrachi oppure mi guardo intorno? Mi guardo intorno: la gobba perde pezzi importanti, il Napoli è fermo (stava bene così), l’inter dei cinesi è ferma al palo e spalletti è incazzato, la lazio sta piazzando i big (biglia, poi keita e de vrji), la viola sta piazzando l’argenteria (valero e bernadeschi, poi kalinic), la Roma ha venduto tutto quello che c’era da vendere, l’Atalanta ha smantellato la splendida squadra di quest’anno reinvestendo il 10% (e non ha finito perché anche caldara e Spinazzola sono sul piede di partenza), la doria di ferrero oggi giocherebbe con la primavera, il Bologna del miliardario americano non spende un euro, il sassuolo del miliardario squinzi continua a fare cassa……beh sono un po’ deluso, ma i termini ridicoli, vergognosi ecc li lascerei per qualcun’altro, non per i nostri. Fvcg.

    • Non concordo. Il mercato del Toro è fermo non per la situazione generale da te descritta, ma per l’atavica tirchieria del presidente… che dal Toro deve solo guadagnare non investire. Si investire, quella parolina magica che nel calcio significa immettere denaro per ottenere risultati su tutti i fronti: squadra più forte… vittorie… qualificazioni europee… gloria sportiva… più soldi. Ma Cairo non ci sente… non vuole rotture di palle e quindi trova più facile comprare a 10 e rivendere a 50. A questo punto mi viene il dubbio che oltre a non voler rotture di palle, non voglia neppure rompere le palle a quella squadra di Venaria di proprietà di quella famiglia che ricattava lo stato italiano “o mi finanzi o mando migliaia di operai in cassa integrazione”.
      Cairo i soldi li ha! Anzi, il Toro ha i soldi! È non serve spendere 50 milioni…. basta spendere i 30/35 incassati da Maksimovic e Peres: abbiamo il portiere, i terzini titolari, manca un centrale forte (8 milioni e Acerbi lo porti a casa, Ferrari a meno, Paletta addirittura gratis), due centrocampisti (Kucka e Castro li prendi con 10/12 milioni), due attaccanti di riserva (8/9 milioni: Paloschi e Sau per esempio), i titolari sono Belotti e Falque.
      Faccio chiaramente i conti della serva…. ma in grandi linee così sistemi la squadra.
      Cairo non vuole investire nel Toro e dopo 12 anni di promesse mai mantenute è possibile che un “minimo” incazzato un tifoso del TORINO CALCIO…. la squadra della birreria Voigt, Rossetti, Baloncieri, Mazzola, Bacigalupo, Vieri, Meroni, Ferrini, Pulici, Junior, Annoni/Bruno/Policano/Lentini etc. etc…. lo sia?

    • Gigi, ma perché non la finisci di guardare gli altri?
      O li guardi sempre o non li guardi mai,
      Ma gli altri in questione dove sono arrivati in classifica lo scorso anno? Chi è deve ridurre il gap?
      Addirittura guardi la gobba che ci ha dato 40 punti, il Napoli che ce li dati 35, la Lazio ad oggi ha venduto il dolo Biglia rimpiazzato in soli cinque minuti con un giocatore di pari livello (Lucas Leiva a noi faceva schifo?), ancora non sono partiti ne Keita ne De Vrij, che sicuramente possono partire, ma possono partire al pari dei nostri Belotti, Benassi o Barreca, è inutile che ti ricordo che cosa l’Atalanta ci farà con i soldi incassati (stadio di proprietà) mentre noi con 35 milioni di euro non vogliamo nemmeno pagarci l’affitto del Fila.
      Inoltre aggiungere e non è cosa da poco che siamo fermi da gennaio, abbiamo avuto la possibilità di individuare le nostre lacune e mancanze da questo inverno, sapevamo che ci manca un centrale d’esperienza e un centrocampista fisico e con i piedi buoni, ma possibile che ancora non lo abbiamo preso e soprattutto individuato?
      Poi può esser anche giusto risparmiare ma che ogni obbiettivo e trattativa diventa un trattativa stile vu’cumpra e stucchevole, come è stucchevole che andiamo sempre a frugare nel bidone dell’immondizia degli altri.
      Con il ragionamento che fai basterebbe non vendere più nessuno e visto come descrivi le altre il gap sarebbe già colmato, ti ricordo che è fondamentale prepare il precampionato con la rosa già formata, ma qui non mancano due soli giocatori ne mancano sei, ed altrettanti se non di più devono partire.
      Ho evitato volutamente di parlare della questione fulcro del ns mercato, Belotti altrimenti ci sarebbe da scrivere un romanzo.

      • Gli altri vanno guardati invece. Almeno per farsi una idea di come stanno le cose, delle difficoltà che hanno tutti tra esuberi, bilanci, FairPlay, rose bloccate, giocatori che puntano i piedi, altri che chiedono soldi, altri ancorache non rinnovano, clausole ecc. perché magari uno capisce che allestire una rosa è un po’ più complicato che fare “30-15 tra entrate uscite quindi compro tizio e caio”. Detto questo, avevo premesso che ad oggi mi sarei aspettato di più. Senza fare tragedie che non vedo.

    • Quando valuti il mercato delle altre è sempre negativo o, nella migliore delle ipotesi sono ferme (tutt’altro), il nostro è comunque un progresso rispetto all’anno precedente. Ti manca un minimo di razionalità, pragmatismo e, soprattutto, realismo che poi è quello che vuoi far passare per pessimismo assoluto in coloro che muovono critiche, oggettivamente, più che condivisibili.
      Pesi e misure chiaramente di convenienza. @gigiperdiversi

      • Può essere. Magari è la reazione all’eccesso di critiche che leggo dai tifosi del toro. E comunque avevo iniziato il mio intervento premettendo di essere deluso di come stanno andando le cose. Ma voi contestatori seriali evidentemente leggete solo quello che vi fa comodo.

        • Noi siamo “contestatori seriali” sulla base degli storici e reiterati FATTI compiuti da questa pessima dirigenza.
          Il tuo è vacuo e illusorio ottimismo, propagandato a piene mani, sulla scorta delle false speranze propinate da Mr. c e dai suoi 2/3 nanetti da giardino.

        • Inoltre, il fatto che tu ritenga il mercato deludente a questa data, ancorché non passi inosservato al contrario di quello che hai scritto, viene totalmente sommerso e cancellato dalle successive giustificazioni.
          Pertanto, secondo il mio modesto parere, una chiara presa di posizione in casa nostra è l’unica cosa di un certo interesse, ma questo mal si concilia con le innumerevoli scuse che si accampano ogni volta che si valuta l’indecente modo di gestire la parte “sportiva” della società .

  27. Questa sessione di mercato comincia a ricordarmi terribilmente la buonanima di Cimminelli . Presidente , arriva la fidejussione ? Sì , si arriva arriva , tranquilli !!!!! E poi sappiamo tutti come andò a finire …… Presidente , arrivano i rinforzi per l’ Europa League ? Si , sì arrivano 4/6 prime scelte , tranquilli !!!! E la foto ed il titolo sul Ruttosport di oggi dicono tutto …..

  28. Il TORO non “riesce” a concludere nessuna operazione? Io direi soprattutto che non “vuole”… Prezzi troppo gonfiati di questi tempi. Se per un Zapata ti chiedono 18 milioni, sinceramente farei altrettanto e cioè aspetterei che alcuni “pezzi pregiati” diventino degli esuberi in altre squadre. Mica dobbiamo fare una squadra intera. Tre acquisti mirati e siamo a posto… magari anche un tecnico, visto che ci siamo e vista la mia totale idiosincrasia per il soggetto, ma questa è un’altra storia. Paletta non arriva perchè il Milan vuole legarlo all’operazione Belotti, cmq… questa mi pare l’unica cosa certa ad oggi.

    • @vedi gigi , a me sconvolge la malafede di Bracciamozze , che al contrario delle squadre che tu hai citato in modo didascalico , i soldi li ha eccome ( 30/40 solo dall’attivo di cassa e dai saldi di Maksi , Peres , Martinez e Jansson ) . Si , i soldi Braccino li ha , ma non li caccia fuori ….. E questo è incredibile . E tu ti ostini a difendere l’operato della società . Ma ti pagano per tutto ciò ????

    • Ma perché bil prezzo del Gallo non è gonfiato? E quello di Maksimovic lo scorso anno non era gonfiato?
      Poi sa di solito come finisce gli ultimi giorni di mercato….ti ricordi appunto come abbiamo sostituito Maksimovic che era sparito il 14 agosto, gli ultimi giorni di mercato anche gli altri ti prendono per la gola sapendo che ti manca quel giocatore e non sai dove andare a battere la testa, ma poi noi ma sempre gli esuberi, i convalescenti e i parametri zero dibbismovandare a cercare?
      Dimenticavo comunque di dirti che hai ragione sul fatto che noi non vogliamo fare acquisti, no che non possiamo questo è abbastanza evidente.

  29. Quel gran pezzo di Cairo non tira fuori un euro dei 35 milioni intascati 15 giorni fa per Perez e maksimovic. Non comprerà nessuno finché non gli sarà riuscito di vendere Belotti. È un narcisista maniacale e compulsivo. Non gode di risultati della squadra. Lo eccita solo il risultato personalissimo: compro a 8 e rivendo a 100 due anni dopo. Solo questo tipo di successo gli dà l’orgasmo.

  30. Buongiorno, qualcuno che ne sa più di me può rispondere alla domanda? Il Gallo sembra davvero destinato al Milan. Ora, tralasciando lo scazzo di perderlo e del ritardo per quanto riguarda eventuali sostituti, la mia ulteriore preoccupazione è: ma se il Milan non dovesse centrare gli obiettivi sportivi e quindi gli mancasse il ritorno economico, come funziona? Cioè, se scoppia la bolla i soldi sono assicurati da qualcuno o c’è anche il rischio di restare mazziati?

    • Il “peso” del Milan come società non è paragonabile a quello del Parma, mi sembra che si possa fare un azzardato parallelismo con le banche, anche a livello internazionale. Schiatta e fanno schiattare banca Etruria e la popolare di Vicenza anche se i conti, in porzione, li avevano messi male come altre grandi banche (MPS in primis).
      Tranquillo che il Milan non cede, nel tempo ha costruito e mantenuto un brand riconosciuto, anche nei periodi dove non ha conseguito importanti risultati, ma gode di quella sorta di “protezione” o paracadute che, in qualsiasi caso, gli consentirà di proseguire “a buffo”.

  31. Mi sto guardando gli allenamenti sti giorni, Lyanco annulla costantemente Belotti, mi auguro che sia il primo tosto e non il secondo scazzato…
    Mi sono abbonato a torochannel per vedere i primi allenamenti al fila e per la notevole curiosità di vedermi una diretta televisiva di un ritiro, ad agosto però molto tutto, seguo il Toro da decenni, ma ora basta, mi sono rotto veramente le scatole di questa situazione, tutti gli anni la stessa storia, a ritiro inoltrato manca mezza squadra e dead line ancora da definire, musi lunghi ed imbarazzi……
    Mi ero riproposto di seguire la sola squadra di Joe Hart…e sta pure senza squadra (si ok una ce l’ha, ma non gioca), credo che mi prenderò un anno sabbatico. grazie ciro.