Calciomercato Torino / Mattia Aramu è in uscita e piace a Catania, Siena e Novara: ma molto dipenderà dalla bagarre dei ripescaggi in Serie B

Mattia Aramu è al passo d’addio con il Torino. Un altro prestito, presumibilmente, dopo quelli a Pro Vercelli e Virtus Entella. Il centrocampista, infatti, non è mai rientrato nel progetto tecnico di Mazzarri, nonostante abbia partecipato a parte del ritiro di Bormio. Nessuna convocazione per le ultime amichevoli – contro Nizza, Chape e Liverpool – e tantomeno per l’esordio ufficiale in Coppa Italia contro il Cosenza. Definire chiaramente quale sarà la prossima destinazione, però, non è cosa semplice. Il classe ’95 ha mercato, questo è indubbio, e finora sono tre le squadre che si sono fatte avanti con il suo entourage: Catania, Siena e Novara.

Aramu, il caos in Serie B condiziona il calciomercato

I tre club, però, sono fortemente legati al destino confuso della Serie B. Qualora venisse ratificata anche dalla Figc la decisione improvvisa della Lega di partire con un campionato a 19 squadre (oggi, alle 19, i calendari), allora sarebbero proprio siciliani, toscani e piemontesi a rimanere beffati dal mancato ripescaggio. In tal caso, presumibilmente, partirebbero i ricorsi. E la giostra infernale si metterebbe in moto. La baraonda, per forza di cose, coinvolge anche Aramu, perché di fronte c’è un bivio cruciale: continuare la crescita in B o scendere di categoria? Non una domanda facile. Non una domanda a cui è possibile rispondere prima di avere certezze. Intanto, vanno registrati i sondaggi di tre piazze importanti: per la scelta servirà attendere gli sviluppi dei prossimi giorni.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Immer
Immer
3 anni fa

Per me Aramu deve restare come gomis io avrei voluto vederlo difendere la porta del toro. Oramai di toro o granata è rimasto ben poco forse niente per criticare la società preferisco vedere i giovani del toro anche scarsi che gli altri. Opinione personale

Bischero
Bischero
3 anni fa

Per aramu non resta che arrivare a scadenza e arrivederci e grazie.

L’agente di Juan Jesus frena il Torino: “Non è sul mercato, resta a Roma”

Empoli-Torino, colloquio per Krunic e Acquah: la situazione