Torino, Barak-Parigini: si lavora con l’Udinese. Ma le trattative sono slegate

16
Barak
CAMPO, 11.2.18, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-UDINESE, nella foto: Antonin Barak, Iago Falque

Calciomercato Torino / Barak rimane nel mirino dei granata. L’Udinese continua i contatti per Parigini, ma le due trattative non si incroceranno

Antonin Barak piace al Torino. Non è un mistero, questo. Almeno quanto non lo è l’interesse dell’Udinese per Vittorio Parigini che proprio i granata vorrebbero prestare ancora dopo la stagione senza squilli a Benevento. Due trattative in atto, due trattative che però viaggiano su binari paralleli e difficilmente si incontreranno da qui fino alle eventuali fumate bianche. Questa, ad oggi, è la linea dei due club – nonostante il Toro avesse fatto un iniziale tentativo per inserire il giovane attaccante nell’offerta per Barak – che preferiscono ragionare separatamente sulle situazioni dei due calciatori. Le telefonate tra il club di Urbano Cairo e la controparte friulana proseguono da ormai una settimana, ma ancora nessun accordo si è materializzato. Per il talentuoso centrocampista ceco, Pozzo non ha abbassato le pretese: 15 milioni cash o Barak resta alla corte di Velazquez a giocarsi la seconda stagione in bianconero.

Barak-Torino, trattativa complicata: l’Udinese chiede 15 milioni

Trattativa ardua, ma che ancora non è entrata nella sua fase più serrata. Prima, l’Udinese dovrà definire l’arrivo di Mandragorane parlavamo già una settimana fa – che ormai sembra cosa fatta: il centrocampista arriverà a titolo definitivo dalla Juventus per 20 milioni di euro con recompra a favore dei piemontesi di 24 milioni. Poi, i friulani potranno concentrarsi sulle uscite. E dunque sulla questione Barak. Il Toro, dal canto suo, è pronto a tornare alla carica nelle prossime settimane: il buon rapporto tra le due società difficilmente porterà ad un ineludibile muro contro muro, ma servirà innanzitutto presentarsi con un’offerta congrua.

Parigini e l’Udinese: si aspetta l’affondo dei friulani

Diversa, invece, la situazione di Parigini. Non sarà pedina di scambio, questo ormai è lampante. L’esterno, che nell’ultima stagione ha totalizzato 21 presenze con la maglia dei sanniti, è un obiettivo dichiarato dell’Udinese che vede in lui un ottimo comprimario (almeno ai nastri di partenza) per l’attacco che verrà. La trattativa potrebbe entrare nel vivo dopo il fine settimana. E la sensazione è che i tempi saranno decisamente più celeri rispetto a quanto potrebbe avvenire per Barak. Il Sassuolo intanto, altra pretendente per l’ex Perugia, sembra ormai essersi defilato.

più nuovi più vecchi
Notificami
tore110
Utente
tore110

È veramente bellissimo leggere i commenti perché finalmente il Re è nudo !!! Il pagliaccio ha finito di prenderci per il i film fondelli … era ora !!!

brigolo
Utente
brigolo

beh i 15 milioni li può pagare in due rate, percui Cairo non ti sveni in un colpo solo.

madde71
Utente
madde71

giagnoni un prestito che mi son scordato,grazie,ma movimenti veri e propri non mi sovvengono.
volevo solo far notare che,su noi granata c’era un’ottimo editoriale di Beppe Bruno,duro e deciso,prontamente tolto,han paura,eccome,anima sporca come la pece

GranataDentro
Utente
GranataDentro

non l’hanno tolto è sceso nell’ordine degli articoli. se vai a vedere sulla data di ieri lo ritrovi. Penso lì tengano solo un ordine temporalòe. Piu tardi però controllo

tore110
Utente
tore110

Cosa ne pensi dell’operato della società ?
Dove è finito il tuo “moderato “ ottimismo? C’è ancora ? A cosa ti attacchi, una settimana dal ritiro e siamo tali e quali …

Alberto (Nge)
Utente
Alberto (Nge)

Editoriale di Beppe Bruno, siamo alle solite, ma non c’è niente da stupirsi e neanche da arrabbiarsi, perché ormai si vive con la consapevolezza che la politica di Cairo e soci è questa e non si va oltre. Un mese dalla fine del campionato, meno di dieci giorni al raduno… Leggi il resto »