Torino, la Top 11 delle cessioni più remunerative dell’era Cairo

7
CAMPO, 23.4.17, Verona, stadio Bentegodi, 33.a giornata di Serie A, CHIEVOVERONA-TORINO, nella foto: Davide Zappacosta esulta dopo gol 0-2

Calciomercato / Da Maksimovic a Cerci, da Peres a Barreca: il bilancio delle cessioni che hanno fruttato di più al Torino durante la presidenza Cairo

Addii lacrimevoli, rabbiosi o accettati poiché inevitabili. Una tavolozza di emozioni che il Torino e i suoi tifosi si sono spesso trovati tra le mani nelle ultime sessioni di calciomercato. E che, in un modo o nell’altro, hanno indirizzato gli umori della piazza e i bilanci della società. Da un lato la speranza, troppo spesso vanificata, di un attaccamento che vada oltre ogni lusinga da lidi più prestigiosi, dall’altro l’esigenza di far quadrare i conti: gli interessi in gioco sono numerosi ed eterogenei. Come numerose sono le cessioni remunerative messe a segno dal club di Urbano Cairo negli ultimi anni.

Torino, cessioni e plusvalenze: ecco la Top 11

In una ipotetica Top 11, formata dai calciatori la cui cessione ha fatto registrare gli introiti maggiori per le casse granata, si parte da Matteo Sereni. Arrivato al Torino nel 2007, a parametro zero, il portiere parmigiano ha lasciato dopo tre stagioni. Direzione: Brescia. Il Toro ci guadagnò 1,5 milioni. Se è vero che la squadra qui proposta mette in campo, ruolo per ruolo, le vendite più vantaggiose, è altrettanto vero che spesso queste coincidono con le plusvalenze più clamorose. E’ il caso di Davide Zappacosta, arrivato in granata per quasi 5,5 milioni di euro – nell’operazione che portò in Piemonte anche Baselli – e ceduto al Chelsea per un totale di 28. Un record per il Toro.

Da Maksimovic a Zappacosta: Torino, difesa da 86 milioni

Non è da meno Nikola Maksimovic. Il Torino lo prelevò dalla Stella Rossa per 3 milioni di euro, tra prestito e riscatto, e due anni dopo lo cedette al Napoli per 25 milioni (5 di prestito, 20 di riscatto). Angelo Ogbonna, invece, arrivò in granata per una cifra prossima ai 3.000 euro, appena quattordicenne. Passò alla Juventus nell’estate 2013 per 15 milioni. Sulla sinistra di questa ipotetica difesa a quattro trova spazio Matteo Darmian: il terzino salutò il club granata per trasferirsi al Manchester United. Incasso totale? 18 milioni di euro.

Matteo Darmian
Matteo Darmian (ph Campo)

Torino, tra Peres e Benassi: il centrocampo frutta 41 milioni

Nell’albo delle plusvalenze ingenti si iscrive di diritto anche Bruno Peres, tesserato dal Torino dopo una travagliata diatriba legata al passaporto, con conguaglio al Santos di 2 milioni o poco più, e ceduto alla Roma per 13,5 milioni.

In mezzo al campo, coppia italo-svizzera: Benassi – ceduto per 10 milioni alla Fiorentina nel calciomercato estivo del 2017 – e Dzemali – passato al Parma per 8 milioni totali (1 per il prestito, 7 per il riscatto) dopo la retrocessione del Toro in Serie B nel 2009. Largo a sinistra, invece, c’è Antonio Barreca, costato zero al club granata, in quanto ex Primavera, e rivenduto la scorsa estate per 10 milioni al Monaco.

Antonio Barreca
Antonio Barreca (ph Campo)

Torino, Cerci e Immobile gli attaccanti che hanno fatto incassare di più

La coppia offensiva non può che essere quella che permise al Toro di riprendersi l’Europa dopo vent’anni. Alessio Cerci, arrivato dalla Fiorentina nel 2012, venne ceduto all’Atletico Madrid per 15 milioni, mentre Ciro Immobile fruttò, con la sua cessione al Borussia Dortmund, 18,5 euro. 10, a rigore di bilancio, dal momento che 8,5 furono versati dal Torino per il riscatto dalla Juventus della metà del cartellino ancora in possesso dei bianconeri. Un 4-4-2 da conti verdissimi: 161 milioni in totale.

Torino (4-4-2): Sereni (1.5 M); Zappacosta (28 M), Maksimovic (25 M), Ogbonna (15 M), Darmian (18 M); Peres (13.5 M), Benassi (10 M), Dzemaili (8 M), Barreca (10 M); Cerci (15 M), Immobile (18.5 M).

più nuovi più vecchi
Notificami
Lovi
Utente
Lovi

azz… che orgoglio essere granata oggi. Abbiamo cucita sulla maglia la stella delle plusvalenze. Effecì vaffancalo!

orso granata
Utente
orso granata

la top 11 dei bidoni, ops delle meteore, per ruolo dell’era Cairo a quando?

Marco
Utente
Marco

Cairo Vattene