Calciomercato Torino / La società granata ha ufficializzato il prolungamento del contratto di Millico, presto anche quelli di Falque e Parigini

Il Torino ha da poco ufficializzato il rinnovo del contratto dell’attaccante della Primavera Vincenzo Millico (il capocannoniere della Primavera ha prolungato il legame con la società granata fino al 30 giugno del 2023), ora si attendono gli annunci dei rinnovi di altri due calciatori granata: Iago Falque e Vittorio Parigini. Le trattative con i procuratori dei due attaccanti sono state avviate da diverso tempo e, nel caso dello spagnolo, l’accordo è stato anche trovato (il nuovo contratto sarà fino al 2022) ma le firme non sono ancora arrivate.

Calciomercato Torino, Falque: anche Cairo si è sbilanciato sul rinnovo

Sul rinnovo del numero 14 con il Torino, nelle scorse settimane, si era sbilanciato anche il presidente Urbano Cairo. “Siamo vicini al rinnovo di Iago Falqueaveva dichiarato, confermando quanto prima annunciato dallo stesso calciatore: “Il rinnovo del mio contratto con il Torino è vicino: qui sto benissimo”. In questo inizio di stagione, pur dovendo fare i conti con un infortunio che lo ha costretto ai box per diverse partite, Falque è stato autore di una serie di ottime prestazioni e ha dimostrato in campo di essere un giocatore fondamentale per la squadra di Walter Mazzarri.

Calciomercato Torino, Parigini: pronto il rinnovo fino al 2023

Per quanto riguarda il prolungamento con adeguamento del contratto di Vittorio Parigini, anche in questo caso era stato lo stesso calciatore nelle scorse settimane a dichiarare come l’accordo fosse molto vicino. “Cosa darei per vincere un derby? Il mio stipendio di un anno. Ma non quello attuale, quello nuovo, quello che verrà adeguato” aveva raccontato in un’intervista a Tuttosport. Così come Millico, anche Parigini firmerà un contratto che lo legherà al Torino fino al 2023, l’attuale ha invece scadenza nel 2020. Ora per Falque e per Parigini non resta che attendere le ufficializzazioni degli accordi.


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
jerry
jerry(@jerry)
3 anni fa

Io ne ho 51 e conosco tanti coetanei che tifano toro il problema è chi verrà dopo di noi non noi , nessun ragazzino tiferà per dei mediocri, mi consola il fatto di aver goduto in passato del vero toro.

roplo
roplo(@roplo)
3 anni fa

parole sagge….qua chi difende sta società ha 50…60 ANNI…..gente ormai passata…..non si rendono conto che così le cose come sono ora …tra 10 ..15 anni tifosi del toro avranno in media 45 anni …..bambini…i giovani ….come possono innamorarsi del toro ?? in più ci mettiamo che fare figli è roba… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)(@vanni)
3 anni fa
Reply to  roplo

Io ne ho 60 ma a me cairo sta sulle palle. Gli unici 3 mesi che non l’ho criticato sono stati quando ha preso Sinisa, Rincon, Iago, Ljajic e saponetta Hart.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)(@vanni)
3 anni fa
Reply to  roplo

Roplo, casomai è il contrario. Sono i tifosi novelli che adorano cairuzzo. Quelli di 50-60 hanno visto ben altro Toro, quello vero.

jerry
jerry(@jerry)
3 anni fa

I rinnovi è l’ultima cosa che mi preoccupa, piuttosto se si va avanti con questo andazzo tra 10 anni tifosi del toro non ce ne saranno più, siamo destinati all estinzione

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)(@vanni)
3 anni fa
Reply to  jerry

Siamo tutti in riva al fiume, aspettando che passi la carogna.

Soriano, così non va: il riscatto ora è a rischio

Lazzari, il valore è aumentato. Il patron della Spal: “Voglio 20 milioni”